Non riesco ad accettare le regole

Inviata da Studentessa scoraggiata · 12 apr 2021

Sinceramente ho molta difficoltà ad accettare che esista un test di ingresso per accedere all’università. Non riesco ad accettare di dovere seguire una scheda di esercizi per tonificare il corpo. Non riesco ad accettare il coprifuoco. Non riesco ad accettare questa società. Solo che le rispetto le regole alla fine ma tornando a casa incazzata perché non ho potuto fare quello che volevo.
Mi sembra che le regole mi tolgano la vita, possibilità

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 APR 2021

Cara Studentessa,
la inviterei a non vedere le regole come dei limiti imposti alla sua vita ma come degli aiuti.
Le potrà sembrare strano, ma, rispettare le regole è necessario per la nostra libertà e per il nostro equilibrio interiore. Dentro tutti noi, infatti, coesistono emozioni pensieri e sentimenti che necessitano di ordine per evitare di creare caos e disequilibrio.

Buona fortuna!
Dr Giancarlo Gramaglia.

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

618 Risposte

307 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Cara Studentessa scoraggiata,
posso solo immaginare il senso di frustrazione che sta provando; inoltre, la situazione che stiamo vivendo sta esaurendo le nostre energie mentali e fisiche e non ci concede svaghi; ecco che demotivazione, apatia e rabbia sono emozioni comuni e all'ordine del giorno. Ci sembra una situazione così angosciosa che risulta difficile da accettare.
La sua intolleranza alle regole potrebbe essere un importante area da approfondire, diverse possono essere le ipotesi: sente mancare il suo senso di libertà? di indipendenza? Sente perdere il controllo? Quali sono emozioni e pensieri che sente? Le butto queste domande affinchè possano essere per lei motivo di riflessione. Provi a scrivere un diario personale.
Se nota che il suo dolore la invalida valuti l'idea di un percorso breve in cui affidarsi ad un professionista che la guidi in questo momento in modo da ritrovare una nuova prospettiva di benessere che tanto merita.
Resto a disposizione e le auguro il meglio,
Dott.ssa Monteleone (disponibile anche per terapia online)

Dott.ssa Monteleone Maria Alessia Psicologo a Palo del Colle

147 Risposte

98 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Cara studentessa da incoraggiare,

mi permetto di dirle che le regole sono utili per dare dei confini alle nostre azioni, le quali non possono, per fortuna, spaziare senza limitazioni solo perchè lo vogliamo noi. Capisco perfettamente che le restrizioni che ci vengono imposte da un anno a questa parte amplifichino in noi lo scoraggiamento di imposizioni che, tuttavia, ci vengono date per salvaguardare la nostra e altrui salute e sicurezza. Le difficoltà si superano giorno per giorno, ponendosi obiettivi prima piccoli, poi medi e infine grandi.
La rabbia dell'impossibilità di fare quello che si poteva prima, si affronta condividendo questo malessere con le persone care, andando a correre per sfogare la propria "incazzatura", ascoltando musica mentre si balla immaginando di essere altrove oppure disegnando mandala per favorire il rilassamento. Sono solo alcuni esempi per farle capire che vivere si può ancora, anche se in modo diverso da prima. Coraggio, sono certa che ha tutte òle risorse necessarie per farcela.
Rimango a disposizione per qualsiasi approfondimento.

Dott.ssa Francesca Orefice Psicologo a Bologna

160 Risposte

54 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Carissima studentessa scoraggiata,
quello che dice ha assolutamente senso, soprattutto in questo momento dove le regole ci sono state imposte e non abbiamo avuto possibilità di scelta in merito.
Il suo malessere è importante e sarebbe utile andare a capire meglio da dove arriva e come gestirlo per ritrovare serenità.
Quello che le suggerisco di fare è trovare qualcuno con il quale riuscire a sfogarsi, a sfogare la sua frustrazione, senza sentirsi giudicata ne costretta e che la aiuti a capire da dove arriva questa intransigenza ed insofferenza che la portano anche ad una insoddisfazione in quello che avrebbe potuto fare.
Un abbraccio
Dott.ssa Stefania Barbaro
(ricevo anche on line)

Dottoressa Stefania Barbaro Psicologo a Milano

170 Risposte

52 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27650

domande

Risposte 95350

Risposte