Non riesco a stabilire la mia personalità

Inviata da Armo · 15 apr 2020 Crisi adolescenziali

Salve a tutti, sono adolescente e vorrei esporvi il mio problema. Non sono in grado di vivere normalmente, sono adolescente e le persone da cui sono circondato non sono prive di problemi o dubbi, ma mi accorgo che hanno una personalità di base con la quale si cottraddistinguono. Io, d'altra parte, non conosco nulla di me stesso, cerco sempre di ispirarmi a qualcun altro con un carattere forte e sviluppato ( spesso immaginario o preso da libri ) , con conseguenze disastrose che mi portano in ogni caso al punto di partenza. Sono già consapevole di soffrire di depersonalizzazione, non perché mi sono confrontato con uno specialista ma perché credo di riconoscere tutti i sintomi. Tuttavia, questo non é il solo problema. Prima di soffrire di depersonalizzazione ero costantemente pieno di dubbi, non conoscevo me stesso ma non perdevo la speranza continuando a cercare di sviluppare una personalità forte. da piccolo cercavo costantemente un lavoro che avrei dovuto fare da grande, come se mi potesse dare un obietivo nella vita senza dovermi fare piú domande. Col tempo, l'idea del lavoro é svanita e ho cominciato a farmi domande soltanto sulla mia personalità e su me stesso. Da circa un anno ho perso ogni speranza e ho abbandonato questa impresa. É come se tutte le esperienze che ho vissuto fino ad ora non abbiano avuto alcun effetto su di me, come se avessi ancora un anno, non conoscessi nulla del mondo. In conclusione, non so nulla su me stesso e non ho idea di come risolvere questo problema. Scusate se mi sono dilungato, qualcuno sa dare un nome a questo disturbo?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 APR 2020

Caro Armo,
ciò che hai raccontato sembra essere espressione di un vissuto di disorientamento. Disorientanento e ricerca di una definizione e ri-definizione identitaria accomuna molti adolescenti, ma dalle tue parole tale operazione risuona come un movimento incessante nella tua esperienza e, forse, mostra il bisogno di darsi una "forma" con il rischio di assumerne una aderendo a "modelli" provenienti dall'esterno piuttosto che dall'interno creando una profonda sofferenza.
Probabilmente anche il tuo interrogativo finale va in questa direzione... Sarebbe importante ascoltare questi interrogativi che ti poni ed esplorarli con l'aiuto di un esperto che ti possa accompagnare nella ricerca del significato più profondo di ciò che accade dentro di te e possa sostenere il tuo percorso di crescita in maniera autentica. Carmen Ricci

Dottoressa Carmen Ricci Psicologo a Avellino

1 Risposta

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 APR 2020

Buongiorno. Quello che ci descrivi è sicuramente un vissuto sentito, che testimonia un percorso di ricerca costante e il bisogno di trovare dei riferimenti stabili. Non è raro attraversare nella vita momenti in cui si le coordinate non ci sono chiare, spesso l'adolescenza può essere in particolare uno di questi momenti. Ritengo che il confronto con gli altri possa essere un elemento buono e costruttivo e che possa con il tempo suggerire qualcosa di te mano a mano che fai esperienza e così ridurre il grado di confusione e la tensione che ti accompagnano. Il bisogno di dare un nome a questo stato è comprensibile, potrebbe essere efficace non farlo da solo per non confondersi ulteriormente ma portare questo confronto in una relazione stabile e professionale dove risorse e limiti, le caratteristiche personali, possano essere accolti e conosciuti con il rispetto e la cura che meritano.
A presto, Saverio Casassa.

Dott. Saverio Casassa Psicologo a Genova

2 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 APR 2020

Caro Armo, alla tua età molte certezze crollano a partire dal corpo che cambia insieme a nuove sensazioni ed emozioni. Descrivi un disorientamento sulla tua personalità forse esagerando quindi un processo che è tipico dell’adolescenza. La personalità infatti si riorganizza e si ricostruisce molto proprio in questa fase. Ovviamente se senti un eccessivo malessere può esserti utile rivolgerti ad uno psicologo/a con cui parlare di queste tue preoccupazioni. Il professionista a mio avviso più adatto dovrebbe essere giovane e potrebbe per te essere un punto di riferimento, come un compagno di viaggio che ti aiuti nell’esplorare queste paure ma anche e soprattutto a scoprire risorse che metterai al servizio della tua crescita!
Rimango a disposizione
Saluti
Dott.ssa Valeria Mavilia

Dott.ssa Valeria Mavilia Psicologo a Spadafora

104 Risposte

61 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 APR 2020

Gentile Armo,
Quella che descrivi sembra un'impresa titanica, ardua, carica di sofferenza, ma mi chiedo se questa tragga spunto da una sottostante difficoltà ad accettare te stesso, chi sei e come sei. Credo che trarre ispirazione da persone che ammiriamo per alcune caratteristiche sia del tutto normale, lo facciamo tutti, e anzi può fornirci spunti utili e concimare la nostra crescita personale. Cosa significa per te avere una personalità forte? E perché credi di aver bisogno di quella forza? Tutti noi abbiamo tratti di maggior forza, ma anche aspetti più fragili che vanno accolti perché parte di noi e della nostra condizione di essere umani. La ricerca di sé e della propria personalità è un processo che va costruito nel tempo, non ha risposte immediate e preconfezionate, anche perché la vita e le sue esperienze ci plasmano in continuazione, modificandoci e riflettendo aspetti di sé sempre nuovi. Le relazioni con gli altri sono uno strumento importante nella scoperta di noi stessi.
Inizia con l'accettare ciò che vedi di te stesso, consapevole che molto altro lo scoprirai nel tempo.
Ti consiglio anche di leggere dei romanzi di formazione, nelle vicende esistenziali possono sempre dare buoni consigli.
Resto a disposizione.
Dott.ssa Carolina Spriet

Dott.ssa Carolina Spriet Psicologo a Biella

4 Risposte

45 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 APR 2020

Ciao Armo, se non è stato un collega a darti la diagnosi di depersonalizzazione, io non mi ci convicerei troppo. Probabilmente sei alla ricerca di te stesso come tutti gli adolescenti, hai solo bisogno di conoscere meglio le tue passioni, le tue attitudini, le tue capacità ecc.. facendo esperienza nella vita, facendoti coinvolgere in attività nuove. Forse quelle fatte finora non erano quelle giuste e ti hanno lasciato la consapevolezza che non fossero quelle giuste, bene, apriti al nuovo! Solo così saprai cosa ti piace e cosa no e mano mano delinearai meglio l'immagine di te stesso. Poi la conoscenza di se stessi dura tutta la vita, siamo in costante evoluzione e trasformazione, siamo persone sempre nuove. Inizia col pensare che tu sei come tutti gli altri, non hai nulla di sbagliato. Lavora sull'autostima. Buon lavoro!

Esmeralda Di Bernardo Psicologo a Rimini

8 Risposte

156 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27650

domande

Risposte 95350

Risposte