Non ce la faccio più

Inviata da Maika · 16 set 2015 Autorealizzazione e orientamento personale

Buongiorno.. ho 25 anni. Da poco ho iniziato a vivere da sola dopo essermi mollata dopo 4 anni di convivenza. Esattamente da maggio. Sono due mesi che sono entrata completamente in crisi.. Non so più chi sono.. Non riesco piu a lavorare (faccio la barista) e avere rapporti in generale. Passo le mie giornate a fare viaggi introspettivi che mi hanno portato alla conclusione di pensare di aver vissuto una vita completamente non adatta a me. Ho capito che chi mi ha amato e stimato lo ha fatto solo x l apparenza in cui mi mostravo... e ora mi ritrovo senza amici.. in quanto sono sempre scappata x non farmi conoscere troppo... dai 14anni sono sempre stata fidanzata con persone sbagliate.. e ho condotto una vita all insegna del divertimento.(finto.. in quanto mi sono sempre drogata) nonostante abbia sempre lavorato un bar e ristoranti (senza mai riuscire a tenermene uno per piedi tre anni .. ).
Insomma.. ho passato la vita a costruirmi un personaggio che non ero. E ora... visto che le fondamenta non ci sono mai state.. si sta sgretolando tutto...
Il lavoro è l unica cosa che mi fa svegliare al mattino e il cane l unica che mi fa uscire di casa.
Ho paura... ho paura di non riuscire più ad andare avanti..
Ho una famiglia stupenda. Due nipotine bellissime... che non riesco a vedere perché ho paura di essere giudicata anche da loro...
Tutti scappano da me.. perché non riesco a concludere nulla.. Non riesco a organizzare più una semplice gita o giornata.. Non mi prendo cura di me stessa e nemmeno della mia casa. Le uniche cose che riesco a fare sono mantenermi.. pagare le bollette e bere e drogarmi (anche se da un Po ho smesso perché non ci trovo piu gusto).
Ho sempre l ansia che la gente mi giudichi male. Che pensi che sono impazzita... che non venga più al bar per non vedermi così.
Insomma... Non mi sento più normale.
Penso al futuro... e vedo buio.
Mi Guardo attorno...e vedi che tutti nel bene o nel male ce la stanno facendo.
Non sono particolarmente intelligente.. e il poco cervello che mi è rimasto l ho bruciato con dieci anni di droga.
Cosa dovrei fare?
Ormai nella piccola città in cui sono già tutti mi conoscono... e tornare indietro non si puo..
Mi chiedo se cambiare città e lavoro possa aiutarmi... ma non credo.. in quanto una volta finiti gli stimoli iniziali ricomincerei ad affliggermi.
In più passo le giornate a leggere trattati di psicologia e psichiatria.. e ho una folle pauradi essere schizofrenica.. oltre che depressa e con una sindrome narcisista.
Penso che se andassi a farmi visitare mi farebbero un tso o qualcosa del genere.....
Aspetto risposte... anche se si che tramite Internet sarà dura.... grazie cmq dell "ascolto "..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 17 SET 2015

Gentile Maika,
anche se lei ha corso a ruota libera senza una guida andando a sbattere più volte e facendosi molto male, ha solo 25 anni e il suo cervello ragiona ancora abbastanza bene anche se pervaso da pessimismo e scoraggiamento.
Lei deve capire che ogni crisi può comportare un momento di svolta e rappresentare un'opportunità di cambiamento ma più che affidarsi ai libri che pure possono essere utili per capire delle cose, quello che le farebbe bene è una buona psicoterapia.
Io definisco la psicoterapia un percorso di "accompagnamento" che in quanto tale deve avere una durata, a mio avviso, di almeno un anno per potersi definire tale.
Lei, suppongo, non è mai stata accompagnata da nessuno per potersi districare e orientare nelle difficoltà della vita e, adesso, ha la possibilità di farlo contattando un bravo collega a cui affidarsi.
La esorto a non lasciarsi andare perchè ce la può fare.
Un caro saluto.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

8049 Risposte

22088 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 SET 2015

Cara Maika, dalla tua e-mail emerge tanta sofferenza e paura del futuro. Mi rendo conto che le parole scritte su uno schermo non possano dare il conforto di una persona fisica (magari un psicologo), che possa aiutarti a star meglio in questo momento così particolare. Mi sento di scriverti che vivere da soli dopo 4 anni di convivenza non è roba da poco e chiunque, al posto tuo, si sentirebbe triste. Certo, sono emersi altri aspetti di te che ti fanno comprendere che c'è qualcosa che non va. Mi sento, a tal proposito, di suggerirti di incontrare uno psicologo, non perché "sei pazza" , in quanto, in questo momento, non riesci a gestire bene le tue risorse psicologiche. Ti auguro tanta serenità. Un caro saluto.
Dott.ssa Gabriella Ruggeri (Messina).

Dott.ssa Gabriella Ruggeri Psicologo a Messina

59 Risposte

78 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 SET 2015

Salve

La rassicurò dicendole che non le faranno alcun tso e per quanto sofferente non mi pare si possa parlare di schizofrenia , proprio perché da come si esprime , mi pare ci siano buone risorse psicologiche . per il resto , è giunta a un bel bivio esistenziale . Si è accorta che qualcosa è cambiato e percepisce una sorta di collasso della sua identità e sopratutto cominciano a non funzionare più le solite strategie , come la droga ad esempio . Il lavoro che dovrebbe fare è sicuramente una psicoterapia, possibilmente cognitivo comportamentale . Fiducia !

Dott. Matteo Manfredini Psicologo a Formigine

2 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 SET 2015

Cara Marika,
concordo con quanto già detto dalle colleghe che mi hanno preceduto, la invito a non leggere più trattati di psicologia e psichiatria. Quando si sta "male" qualsiasi cosa si legge a riguardo può essere ingigantito e non corrispondere a patologie. Si rivolga ad uno psicologo psicoterapeuta. Vedrà che le sarà utile iniziare a raccontare il suo malessere, i suoi dubbi, preoccupazioni, timori ad una terza persona,che non ha nessuna intenzione di giudicarla ma, solo quella di prestare le sue competenze per aiutarla. Cordialmente .
Dr.ssa Verena Elisa Gomiero

Dott.ssa Gomiero Verena Elisa Psicologo a Padova

89 Risposte

29 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 SET 2015

Cara Maika,
scrive: "le uniche cose che riesco a fare sono mantenermi". E le sembra poco? Mantenersi significa sapersi prendere cura di sè, saper rispondere agli eventi di vita, lottare per la sopravvivenza.

Noto anche io, come la collega, che è possibile lei stia sottovalutando le sue capacità intellettive, perchè le letture che le interessano non sono affatto leggere.

Il suo modo di scrivere mi sembra confermare acume, spirito critico e volontà di avere di più dalla vita e da se stessa.

E' arrivato il momento di chiedere aiuto e non badare da sola a se stessa. Contatti uno psicologo della sua zona e cominci un percorso di esplorazione delle sue risorse per recuperare fiducia ed entusiasmo.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2135 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 SET 2015

Gentile Maika,
traspare pessimismo dalle sue parole e ciò stride comunque con alcune informazioni che ci dà. Lei ci dice ad es. di pensare che le sue capacità intellettive non siano particolarmente brillanti o che si siano deteriorate e però che divora libri di psicologia
e psichiatria che per loro natura non sono sempre facili da comprendere.
La invito a provare di persona l'utilità dello psicologo psicoterapeuta. La psicoterapia infatti funziona grazie non solo ai contenuti, cioè agli argomenti che vengono esaminati ed elaborati, ma anche alla relazione terapeutica che si instaura tra due persone (paziente e terapeuta) che, in quanto appunto "relazione", non può essere fornita da nessun libro.
Spero che venga stupita piacevolmente dagli effetti di una buona psicoterapia poiché essa è con ogni probabilità in grado di ricomporre i pezzi della sua vita, darle nuovo impulso e forza. Le psicoterapie brevi possono essere molto efficaci.
cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

769 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 34000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20300

psicologi

domande 34000

domande

Risposte 116050

Risposte