Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Mio marito mi disprezza

Inviata da Kia · 23 mar 2020 Violenza di genere

Salve, sono una 39-enne e vivo di un paio di anni in Italia. Ho una figlia di 10 anni dal matrimonio precedente e un figlio di 2 anni dal matrimonio attuale. Ho tanti problemi con mio marito. Spesso mi insulta, non mi permette uscire da sola quasi mai (sempre sono con bambini), mi critica... Dal inizio di nostro rapporto era geloso e esigente ma io l'ho sempre giustificato pensandoci che mi ama. Con la nascita di nostro figlio, tutto si peggiora. Quando ero incinta, lui decideva cosa mangio, dove vado, mi portava medicine, vitamina... Guardando dal latto, direi un buon marito ma problema era che era invadente, non potevo nemmeno dire che vorrei un gelato. Si arrabbia subito. Ha lasciato lavoro a stare a casa con me ma tutto era a posto con la gravidanza. Quando andiamo al medico, lui parla dicendo che mio Italiano non è buono. Dopo la nascita continuava comportarsi come lui sa tutto e io invece sono incapace. Non potevo dire nemmeno una parola per quanto riguarda la cura del bambino. Con anni solo, peggio. Lui decide cosa bambino mangia, quando, quando dorme, speso svegliava il bambino perche secondo lui era ora si mangiare, cosa mangio io, dove vado... In una parola, controllava tutto. Sono andata in depresia perché mi sentivo inutile, incapace, ero sempre a casa, senza parlare con nessuno. Anche adesso si comporta così. Aveva delle episodi di agresia, rompeva le cose (mie) strapava i miei documenti, minaciava che mi butta fuori dal appartamento, due volte mi ha picchiato... Problema è che io sono persona con la bassa autostima, sono senza lavoro, senza soldi, con una famiglia che non è di grande aiuto e lui approfitta di tutto questo sapendo che non ho un modo di lasciarlo. Un poco fa xi siamo trasferiti perché lui h trovato un lavoro. Non conosco nessuno, sono sempre a casa con i bambini. Lui è quasi sempre davanti dall computer con spiegazioni che ha da fare e se io dico che mi ignora, sono io che cerca da litigare perché mi stufo. Se dico qualsiasi cosa semplice, una domanda inocente, tutto è il motivo da litigare. Quando parlo sempre mi interrompe, non posso decidere niente, comprare niente senza di lui, andare da qualche parte... Anche con mia bambina è molto severo. Sempre dice che la vuole bene ma io sento che no è cosi. Davanti degli altri fa sempre un uomo bravissimo ma con me e molto cativo. Dice che io sono immatura, non sono capace per una vita di coppia, sono viziata. Mi chiedo spesso perché mi ha chiesto a sposarlo. Sono sempre più depressa, sento un peso sul petto, resto spesso senza fiato. Lo so che la cosa migliore sarebbe lasciarlo ma in questo momento non è possibile... Chiedo cortesemente per un consiglio come fare farmi sentire meglio...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 MAR 2020

Gentile Kia,
la situazione da lei descritta non è affatto bella, suo marito la sta maltrattando. Potrebbe rivolgersi ad un centro anti violenza della sua zona, provare a contattarli e chiedere che tipo di aiuto potrebbero darle. Se cerca su internet troverà il centro anti violenza più vicino a lei.
Se avesse domande, rimango a disposizione, mi scriva pure
Saluti, Sara Vassileva, psicologa psicoterapeuta

Dott.ssa Sara Vassileva Psicologo a Genova

107 Risposte

40 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Violenza di genere

Vedere più psicologi specializzati in Violenza di genere

Altre domande su Violenza di genere

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 21700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16200

psicologi

domande 21700

domande

Risposte 82200

Risposte