Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Mia moglie e' depressa e mi sta allontanando dalla sua vita.

Inviata da Dante il 6 ago 2017 Depressione

Salve, racconto brevemente la mia storia senza dilungarmi troppo in dettagli, avevo 25 anni quando la conobbi, lei 23 anni americana venuta in italia per uno scambio culturale di 6 mesi, io italiano. ci siamo conosciuti ed e' subito scoppiato l'amore. Dopo aver passato un periodo di distanza, decisi di trasferirmi negli states da lei, ci siamo sposati e tra poco facciamo 3 anni di matrimonio (4 anni e 4 mesi che stiamo assieme). nessun figlio. durante l'universita' e anche il master in lingue, lei e' cambiata, iniziava a prendere farmaci ansiolitici perche' aveva sempre ansia di ogni cosa. Ora e' un anno che fa la professoressa nella sua universita', ma il suo comportamento e' cambiato radicalmente, siamo andati a fare esami sulla tiroide, ed e' risultato che ha la tiroide di hashimoto, l'endocrinologa la segue, ma ci vuole tempo per stabilizzare gli ormoni (sono passati 7 mesi dall'inizio della cura). siamo andati da uno psichiatra, ed ha iniziato una cura per la depressione (4 mesi totatli e anche qui' tante pastiglie e dosi diverse per trovare il giusto dosaggio..), ora in casa la situazione e' questa: dormiamo in stanze separate, lei mi ha chiesto un periodo di pausa e non vuole parlare con me, molte volte mi ha anche detto che vuole lasciarmi per non farmi soffrire. non posso parlare e cercare di fare qualcosa con lei perche' poi dice che le metto ansia. il rapporto sessuale e' un lontano ricordo da quasi 1 anno, non si piace e non vuole essere toccata. insomma... non so cosa fare, mi trovo in una situazione terribile, cerco di essere forte ma sono completamente solo e non so cosa fare per salvare il mio matrimonio. Io Amo mia moglie e non voglio perdere la nostra storia. Sono uno chef e lavoro in un ristorante italiano, lavoro piu' di 70 ore a settimana, da mesi, almeno non sono in casa, senno' lei sta male nel vedermi triste, nella speranza che migliori. ma da quando mi ha chiesto la pausa (2 settimane circa) si e' completamente staccata da me, non mi rivolge la parola (come se mi odiasse), mi ha detto che non si ama, e non puo' amare me. Questi giorni dalla pausa, va ogni giorno in palestra, esce con le amiche e all'apparenza sembra felice, quando entro nel suo campo di visione, lei sta male, ed e' come se mi allontanasse ogni volta.... io nel frattempo faccio incubi quasi tutte le sere con la paura si restare solo... anzi, sono praticamente solo. non so cosa fare, ho proposto a lei di andare da uno psicologo, e addirittura da un terapeuta per coppie, ma lei dice che e' malata e devo lasciarla stare, non ho comunicazione con lei purtroppo.

Mi scuso per la lunghezza del messaggio, ma sono davvero alla frutta.
Grazie per la pazienza nel leggere la mia storia.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Dante,
comprendo la sua sofferenza nel relazionarsi con sua moglie e con la sua particolare situazione.
È sicuramente importante e utile per sua moglie in questo momento aver trovato degli svaghi e delle attività che la fanno stare meglio come le uscite con le amiche e la palestra. Se queste cose la fanno stare bene, è utile che sua moglie le mantenga.
Per quanto riguarda il vostro rapporto occorre capire da dove viene questa necessità di allontanarla, come mai sembra che la guardi con odio. Credo che sua moglie abbia capito che lei ci tiene alla vostra relazione, ma non è chiaro se sua moglie ci tiene altrettanto quanto lei al vostro matrimonio. Una domanda che potrebbe rivolgere a sua moglie potrebbe essere: "Cosa posso fare per te e per renderti la mia presenza meno sgradita di adesso?". Questo può essere utile per comprendere le sue aspettative circa la vostra relazione e il vostro matrimonio. Tenga presente che le risposte che le darà potranno sembrarle pessimistiche e negative ma questo dipende dal fatto che, prima ancora di risolvere i problemi di relazione tra voi, lei occorre che risolva i problemi con se stessa.
Riguardo alla tiroidite di Hashimoto, non è una condizione clinica particolarmente invalidante, una volta trovata la cura adatta, le persone vivono una vita come tutte le altre, però può essere che sua moglie abbia vissuto questa diagnosi come un ulteriore stress che si aggiunge a tutto il resto. Probabilmente sua moglie si trova in una situazione in cui anche le cose più impercettibili, la minima cosa che va storta le genera delle sensazioni negative. Occorre avere molta pazienza con lei.
Tenga presente che il fatto che sua moglie le risponda che è malata talvolta può essere una giustificazione e un alibi per non fare determinate cose. Non la contraddica su questo ma allo stesso tempo provi a stimolarla e ad attivarla per fare qualcosa lei stessa o insieme, se riuscite.
Se sente di non riuscire a gestire tutta questa situazione da solo, potrebbe essere utile a lei stesso avere dei colloqui psicologici individuali con uno/a psicologo/a della sua zona che potrà suggerirle come avere a che fare con sua moglie e come gestire il rapporto con lei.
Vi auguro tutto il meglio.

Cordiali saluti,

dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta a Padova e Sustinente (MN)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

726 Risposte

2159 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Dante,
comprendo il suo disagio ed il timore di veder finire il suo matrimonio. Sua moglie ha iniziato ad usare antidepressivi da quattro mesi, le può sembrare un'eternità ma in realtà è spesso necessario tempo per comprendere se la terapia è adeguata e vederne gli effetti. E' possibile che sua moglie, proprio per il suo vissuto di non accettazione di sé, scelga di allontanarla perché timorosa che lei non la trovi più interessante come un tempo. Provi a tranquillizzarla ribadendo il suo amore per lei e lasciandole quei tempi e spazi che momentaneamente vuole avere solo per se stessa. Deve al tempo stesso tutelare anche se stesso. Se ha l'opportunità si rivolga ad uno psicologo a lei vicino, che le possa offrire momenti di sfogo e suggerire modalità funzionali per poter gestire la relazione.
Resto a disposizione
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1280 Risposte

1100 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Dante,
è davvero una situazione difficile. E l'unica cosa che mi sento di invitarla a fare è quello di parlare e cercare uno spazio di ascolto per sé. Essere forti è fondamentale ma a volte la vera forza sta nell' ammettere di essere deboli in una situazione complessa, ci permette di chiedere aiuto e non essere soli nell'affrontare i momenti difficili della vita.
Purtroppo non conosco colleghi negli States, posso proporle un supporto online in cui può trovare uno spazio d'ascolto adeguato.
Le auguro una buona giornata,
Dott.ssa Laura Birtolo

Dottoressa Laura Birtolo Psicologo a Firenze

16 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15700

psicologi

domande 19850

domande

Risposte 79250

Risposte