Mia moglie dice di non amarmi più. Io la amo ancora. Separazione inevitabile?

Inviata da Stefano · 29 ott 2012 Terapia di coppia

Buongiorno, siamo una coppia con un bambino di soli 2 anni e mezzo, che abbiamo cercato, voluto, soprattutto dopo un momento di crisi che si era risolto.
Purtroppo, fra stress, lavoro e problemi di ogni genere fra i quali la malattia della madre di mia moglie, madre non naturale, ma affidataria, ultimo genitore rimasto che sta lottando per la vita, e successivamente il mio licenziamento senza giusta causa, hanno innescato un effetto domino. Fra alti e bassi, momenti felici e momenti difficili, ci siamo trovati a non parlare più, lei rifugiandosi nelle chat e amicizie che hanno già subito separazioni, ed io a chiudermi in me. Due mesi fa sembrava che si stesse ricominciando, ci stavamo riprendendo, ma è durato una decina di giorni, forse due settimane al massimo, poi lei è tornata al suo computer ed io a distrarmi con le mie passioni. Abbiamo avuto un'ultima grossa lite un mese fa. Da lì si è evidentemente rotto qualcosa. Lei si è chiusa totalmente. Io vedevo che faceva fatica ad accettare ogni mio tentativo di risanamento. Finché due settimane fa mi ha detto di volermi bene ma non amarmi più. Pensava che me lo aspettassi, ma invece per me è stato un colpo che ancora non riesco a riprendermi. Sembra non intenzionata a riprovarci. Dice di non amarmi più, di non sentire passione, amore, di non credere più al nostro rapporto e di non illudersi, consigliandomi di non illudermi. Per il resto stiamo mantenendo un rapporto di rispetto. Ma appena accade il più banale dei problemi lei mi aggredisce incolpandomi di qualsiasi cosa, come motivo scatenante anche se non lo è. Ho deciso di rivolgermi agli psicologi di coppia, lei inizialmente titubante, poi per una giusta separazione ha accettato e fra un paio di settimane abbiamo il primo appuntamento. Io vorrei riconciliare la famiglia, dimostrarle che cercavamo la stessa cosa ma non siamo stati capaci di aiutarci, che mi sono responsabilizzato, lei pare decisa sulla sua strada. Ha bisogno di amore e attenzioni, e forse non crede più di poterle ritrovare in me. Sono disperato. Credo nella famiglia e nelle risoluzioni, lei pare non crederci più. Non con me.
Potrebbe una terapia di coppia farle vedere le cose diversamente? Accorgersi che forse la sua è solo rabbia e sfiducia? Risanare il rapporto? Domande sciocche dettate da un uomo distrutto e che non sa più che fare.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 18 MAR 2014

Mia moglie dice di non amarmi piu'.ho due figli che cosa devo fare?

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 LUG 2017

Carissimo,
non deve essere facile per lei aver affrontato questo evento e se ci ha scritto sono certa che il suo problema merita la giusta attenzione. Potrebbe affrontare la situazione parlandone con uno psicologo: in questo modo avrà la giusta guida e sostegno per ricreare un equilibrio nella sua vita.
Un saluto
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologa a Roma

Dott.ssa Ilaria Albano Psicologa Psicologo a Milano

269 Risposte

322 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 LUG 2017

Gentile,
è sempre difficile "subire" una perdita come quella che sta avvenendo in lei. Si conceda del tempo per concentrarsi su se stesso e partire da questa storia per intraprendere degli spunti per entrare in consapevolezza con le sue esigenze e bisogni. Se dovesse avere difficoltà non esiti a parlarne con uno psicologo per ricevere sostegno e guida.
Per approfondimenti non esiti a contattarmi.
Buona giornata
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologo a Roma

Dott.ssa Ilaria Albano Psicologa Psicologo a Milano

269 Risposte

322 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 MAG 2015

Ciao la stessa cosa è successa anche a me e io sono fortemente convinto che ci sia un altra persona. Una cosa che ti posso dire è che se una persona ama veramente non ti lascia auguri e buona fortuna.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2012

"Io la amo ancora" lei dice ed è qualcosa di grande provare amore per la persona a lei tanto vicina con la quale ha voluto insieme dare vita ad un figlio, non solo, ma anche procedere nella realizzazione di se stesso e dei suoi progetti. Si sa che il fervore, l'entusiasmo, il calore iniziale del rapporto insieme possono nel tempo conoscere momenti di minor calore, di sentirsi tiepidi magari perché le tante realtà della vita che entrano in gioco non sempre ci sostengono ed anche noi non sempre siamo attenti, sensibili agli affetti ed ai cambiamenti che avvengono di fatto in noi stessi e nell'altro. La persona che ci vive accanto ha una sua vita interiore intensa e sfaccettata, con variazioni personali che in parte possono dipendere anche da noi oltre che da sé stessa. Lei "l'ama" ed allora è essenziale che quest'amore pervenga a sua moglie, che lei glielo faccia sentire nel profondo a cominciare dalla ripresa di un dialogo, non fatto solo di parole, neanche di regali, ma del calore che è dentro di sé, del calore che ha avviato lo stesso rapporto e che oggi è diventato difficile. Se c'è l'accordo per rivolgersi ad un terapeuta di coppia significa che ognuno ci tiene al rapporto e desidera dargli una dimensione nuova, rispondente a ciò che in questi anni si è costruito o non si è costruito insieme. Le auguro un buon lavoro insieme con sua moglie!

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 NOV 2012

Egregio signor Stefano,
in questi casi prima di parlare di eventuale "terapia di coppia" conviene che lei stesso si presenti per un consulto professionale ad un terapeuta per capire se si possa fare e che cosa ancora.
dr Paolo Zucconi, psicoterapeuta e sessuologo comportamentale a Udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1570 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 NOV 2012

Adesso ho bisogno di superare questo dolore inaspettato e sto talmente male da non capire come fare a viverlo con meno sofferenza. Come vivere questo tempo della separazione soprattutto prima dell'incontro con gli psicologi di coppia. Abbiamo un bambino e quindi non posso evitare il contatto con la moglie

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 OTT 2012

Gentile Stefano,
lei collega lo stato emotivo attuale di sua moglie tra le altre cose anche alla sua situazione familiare d'origine, con una malattia della madre affidataria, da cui si deduce un trauma precedente rispetto alla madre naturale. Forse le vicende personali di perdita di sua moglie hanno una ricaduta sulla relazione di coppia, e può essere possibile che in un percorso di terapia questi aspetti emergano e vengano trattati e affrontati. Il suo dolore è comprensibile, come lo è la fatica di accettare che quanto sua moglie le ha detto sia per lei la verità. Ritengo che una consultazione di coppia possa aiutarvi a chiarire i rispettivi punti di vista ed esplicitare vissuti e sentimenti reciprocamente, mentre purtroppo non è possibile prevedere l'esito che un percorso simile potrà avere per voi, sia come persone che come coppia, senza dimenticare il ruolo di genitori che continuerete ad avere per il vostro bambino. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

471 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 OTT 2012

Salve Stefano, effettivamente la situazione non è delle migliori, e capisco che adesso che l'appuntamento dagli psicologi si avvicina l'ansia tenda ad aumentare (cosa mi diranno? cosa accadrà dopo?). Ovviamente non posso darle una risposta anticipatoria su ciò che l'aspetta, le consiglierei di chiarire bene (nel possibile) cosa vorrebbe dire a sua moglie, cosa vorrebbe chiederle e come utilizzare al meglio lo spazio offerto dagli psicologi di coppia. buon lavoro

Simona Rosati Psicologo a Roma

39 Risposte

23 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte