La paura puo' precludere l' inizio di una relazione?

Inviata da Massimo · 13 mar 2014 Terapia di coppia

Gentili dottori,
per un mese ho frequentato una ragazza piu' giovane di me (34 anni io, 26 lei). All' inizio tutto bene, lei addirittura sembrava voler bruciare un po' le tappe. Poi, improvvisamente, mi ha comunicato un paio di giorni fa di voler interrompere la nostra frequentazione. Dice di non sentirsi pronta perche' ha paura di legarsi troppo a me e ha paura di soffrire troppo se la nostra storia dovesse andare male. Si e' lasciata con il suo ex compagno un anno fa e, sin dall inizio, mi ha sempre detto di aver vissuto quell’ esperienza in modo molto negativo. Nei prossimi giorni/settimane vorrei provare a ristabilire un contatto con lei, senza assillarla o inistendo troppo, per farle comunque vedere che sono ancora presente. Non posso dire di essermi innamorato in cosi’ poco tempo ovviamente, posso parlare di infatuazione, ma inizio a povare per lei dei sentimenti che mi dicono che questo potrebbe in realta’ accadere molto presto. La mia domada e': supponendo, come molte cose mi portano a credere, che sia stata sempre sincera con me, la sua potrebbe essere solo una condizione di fuga (autoprotezione) temporanea? Chiarire questo mi aiuterebbe a capire come relazionarmi con lei in futuro, se cioe’ fare un lento tentativo di riconquista o lasciarla andare definitivamente.
La ringrazio in anticopo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 MAR 2014

Gentile Massimo,
se lei ha percepito che la ragazza "addirittura sembrava voler bruciare un po' le tappe" , è probabile che abbia messo in atto degli atteggiamenti che la ragazza può aver letto come eccessivamente cauti, e questo deve aver risvegliato in lei la paura di rivivere la sofferenza di una precedente storia andata male, determinando poi una reazione di fuga.
Ora, se desidera provare a riavvicinarla, dovrebbe farle comprendere che "cautela" (dopo solo un mese di frequentazione oltretutto) NON equivale a disinteresse; d'altronde, Massimo, anche lei proviene da sue esperienze personali che consapevolmente o meno la condizionano nell'atteggiamento da tenere all'inizio di una frequentazione sentimentale.
Si tratta di darsi l'opportunità di conoscersi quel tanto che basta per non agire sulla base di preconcetti o paure pregresse, per potere serenamente decidere se fate l'uno per l'altro oppure no.
Cordiali saluti.

Dott. Luca Cometto, Psicologo, Psicoterapeuta Psicologo a Torino

31 Risposte

176 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 MAR 2014

Caro Massimo, credo la tua domanda sorga da un punto di partenza sbagliato. Non è nelle nostre facoltà cercare di aggiustare cosa non riesce a fare l'altro. Se lei cerca di proteggersi, non sei tu a poterlo capire. Tu puoi solo esprimere il tuo sentimento e la tua disponibilità a capirla e rassicurarla e a volerle davvero bene. Questo è il pezzo che puoi fare tu. L'altro pezzo spetta a lei. E può darsi che nel suo pezzo ci stia il fatto che non è pronta per una relazione o che questa relazione non fa per lei. E in tal caso, puoi solamente accettare che sia così.
Buona giornata
Dott.sa Federica Calandra

Dott.ssa Federica Calandra Psicologo a Verbania

47 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 MAR 2014

Buonasera Massimo, credo che la questa sua domanda dimostri quanto è attento ai bisogni di questa ragazza ed a rispettare i suoi tempi ma non è possibile prevedere quali siano le sue reazioni o comprendere quali siano le reali motivazioni che l'hanno condotta a questo allontanamento. Potrebbe avere in effetti paura di essere ferita di nuovo, come potrebbe aver colto in lei un differente coinvolgimento o ancora potrebbe cercare di metterla alla prova. Queste sono tutte ipotesi e credo che la comunicazione sia un ottimo strumento per arrivare a comprendervi e conoscervi meglio. Potrebbe, aprendosi, capire molto anche di se stesso e potreste cercare insieme di capire se c'è o meno la possibilità di un riavvicinamento. Le mando un grande in bocca al lupo.

Dott.ssa Elena Nobiltà Psicologo a Bergamo

20 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 MAR 2014

Gentile Massimiliano, nella tua richiesta hai già una risposta: dici di essere interessato a lei. Questo mi sembra un segnale importante, da non sottovalutare. L'atteggiamento contrastante di rapido avvicinamento ed allontanamento altrettanto rapido indicano probabilmente una difficoltà nello stare in relazione dandosi il tempo per trovare la giusta distanza/vicinanza. La causa di questo suo comportamento non la conosciamo. Fai quello che senti essere buono per te e.. buona fortuna! Un caro saluto Dott.ssa Rossella Grassi

Dott.ssa Rossella Grassi Studio Amorevol-Mente Psicologo a Fontanella

82 Risposte

103 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 MAR 2014

Buongiorno gentile Massimo,
è confortante leggere la sensibilità e la pacatezza con cui un giovane uomo come lei si relaziona con la ragazza, e -nello stesso tempo- è proprio con calma, pazienza e tanta frequentazione che può giungere a conoscere la ragazza e far si che tutti e due voi possiate fidarvi l'uno dell'altro e aprirvi al rapporto. Le allego il link di un mio articolo qui sul sito che potrebbe aiutarla a comprendere come ci relazioniamo generalmente all'inizio delle storie sentimentali.

https://www.guidapsicologi.it/articoli/terapia-di-coppia-dalla-rassegnazione-alla-risorsa.html

Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2821 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAR 2014

Caro Massimo, mi pare che il suo modo di porsi sia molto delicato e sensibile. Domandarsi cosa può spingere la persona amata ad allontanarsi anzicchè reagire in modo ferito, è una bella apertura e disponibilità alla ricerca di nuovi significati; il che la pone nella posizione di non permanere passivamente e rabbiosamente nel rifiuto, ma di tollerare la frustrazione ed avere una chance per trasformare la situazione. La sua domanda è sensata e plausibile. E' possibile avere paura di essere nuovamente feriti, quindi fuggire. Naturalmente questo atteggiamento da un lato può essere protettivo, dall'altro può creare terra bruciata e diventare un isolamento che insterilisce la vita. Porsi ad una distanza rispettosa, ma senza tagliare i ponti, dà la possibilità alla ragazza di rendersi conto che lei c'è, sa resitere, è interessato e sà aspettare ed aspettare i suoi tempi. Immagino, dalle poche parole descriventi, che anche la ragazza abbia voglia di vivere una bella relazione, ma abbia poca fiducia che questo accada. Le faccio tanti auguri per un buon esito della vicenda e resto a disposizione per ulteriori contatti.

Dott.ssa Monia Gattuso Psicologo a Palermo

3 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAR 2014

Salve Massimo. Come tutti sappiamo nelle relazioni con gli altri, ed in particolare in quelle affettive, si evidenziano la maggior parte delle nostre difficoltá psicologiche ed emotive relazioni, acquisite nelle relazioni significative precedente (in famiglia ma non solo). È quindi possibile, anche se naturalmente non è l'unica spiegazione possibile, che la ragazza in questione asia sia allonatalanta da lei per paura di rivivere qualche ferita del suo passato. È altrettanto possibile, che la stia mettendo alla prova per capire quanto lei tenga alla vostra relazione (i primi tempi di una relazione questo è molto frequente). Credo perciò che la sua idea di farle capire che è presente ma senza insistere valga la pena di essere tentata. Dalla risposta della ragazza capirá quali sono le reali motivazioni che stanno sotto il shopping compprtamento e per quali paure ha bisogno di essere rassicurata da lei. Dottssa Leni Semprini

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAR 2014

Salve Massimon. Come noi tutti sappiamo le relazioni con gli altri, soprattutto quelle affettive, rappresentano un ambito della vita in cui si esprimono molte delle difficoltá psicologiche ed emotive che abbiamo maturato nella nostra famiglia d'origine. É del tutti possibile perciò che la ragazza in questione abbia reagito andandosene alla paura di potersi legare a lei, ma naturalmente questa non è l'unica possibilità. In genere chi ha paura ha bisogno di essere rassicurato: bisogna quindi capire se la ragazza ha bisogno di sentire che lei la desidera veramente (e quindi la sta mettendo alla prova per essere cercata) oppure se ha bisogno di sentire che lei rispetta i suoi tempi di avvicinamento (e quindi potrebbe provare a parlare con lei di queste sue paure e a chiederle di cosa ha bisogno per sentirsi rassicurata).
Dottssa Leni Semprini

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAR 2014

Caro Massimo,
a me non appare sufficientemente chiaro quanto e come tu abbia investito il tuo interesse in questa ragazza, in quanto mi viene più facile comprendere lei che vive il classico disagio di chi sente il bisogno di lasciarsi andare del tutto (nella relazione) ed il timore del fallimento, data la sua recente esperienza. Tu invece dici di non essere ancora 'innamorato', quindi in grado di riflettere sull'importanza che lei può avere per te. Se ci tieni molto e ti senti nelle condizioni di iniziare una storia 'vera' solo in tal caso potresti darle qualche rassicurazione in più, magari assumendo un atteggiamento più progettuale. Suggerendoti di effettuare questa verifica, rimango disponibile per proseguire il 'discorso'

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

638 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAR 2014

Egregio signor Massimo,
le cose da chiarire, secondo mia esperienza e competenza, sono solo di persona con la ragazza, evitando possibili ipotesi inverificabili dagli psicologi che le rispondono "a distanza".
dr paolo zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1569 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16650

psicologi

domande 23050

domande

Risposte 84400

Risposte