Ansia da inizio relazione

Inviata da Martina · 23 gen 2019 Ansia

Salve,
9 anni fa inizio la mia storia con f. E inizio con forti dubbi relativi a quello che provavo per lui appena lo vidi preso da me. Questi dubbi durararono per molto tempo all incirca per un anno..... E poi la situazione si stabilizzò. Stavo molto male i miei pensieri erano ossessivi mi chiedevo se lo amavo., mi dicevo se me lo chiedo devo lasciarlo. Ho provato a farlo ma poi cmq ritornavo da lui. Siamo stati insieme 7 anni e mezzo nei quali io cmq ho sofferto di depressione ansie per malattie, la paura di diventare pazza insomma tanta ansia molta ansia ho preso anche i farmaci perché ho raggiu to livelli forti di esaurimento. Ci siamo lasciati 1 anno e mezzo fa la decisione la presi io. In un momento di forte malessere pensavo che il problema fosse lui..... E mi dicevo spesso che io non l ho mai amato, in realtà con il passare del tempo mi sono resa conto di quanto amore ho saputo dargli.... E di quanto tenessi davvero a lui. Così inizia un anno di frequentazioni blande senza interessi emotivi. Mi capita questa estate un ragazzo che si affeziona a me.... E io da lì ricomincio con l ansia e con le solite domande cosa provo? Cosa sento? Ma io non sento..... Niente è visto lui così preso Nell arco di un mese e mezzo in piena ansia decido di chiudere. A novembre mi capita il ragazzo con il quale mi sono fidanzata anche lui...... Appena ha iniziato a parlarmi di innamoramento e a dire cose profonde.... In me sono scattate l ennesime domande con l ansia forte..... Domande che mi accompagnano tutto il giorno in modo ossessivo. A volte riesco a lasciarmi andare e quindi riesco a capire come sto bene e cosa provo..... Ma poi in automatico le domande mi riportano sempre nel panico.... Nella paura di non provare di non sentire...... Di lasciare..... Ho fatto una psicoterapia ma non mi ha trattato questo disturbo specifico. Ho capito che molto deriva dal mio passato e dal rapporto con i miei e genitori. Ora ho deciso però di spostarmi su una psicoterapia cognitivo comportamentale. Per uscire..... Dalle miei ossessioni continue.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 GEN 2019

Gentile Martina,
dal suo racconto emerge che vi è sempre stato in lei un profondo senso di insicurezza accompagnato da pensieri ossessivi sulla validità delle relazioni sentimentali che di volta in volta ha intrapreso perchè fondamentalmente il problema è intrapsichico.
D'altronde è noto che molte psicopatologie (specialmente il DOC) sono correlate a problemi nell'ambito delle dinamiche familiari e con le figure di riferimento.
Per tale motivo, la psicoterapia cognitivo-comportamentale può essere indicata ma dovrebbe preferibilmente essere rivolta all'intero sistema familiare.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6918 Risposte

19228 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GEN 2019

Gentile Martina,
è evidente che lei ha dei problemi seri nell'avere una relazione sentimentale. Bisogna quindi capire cosa inconsciamente rappresenta per lei avere appunto una relazione. Spesso indica una difficoltà a crescere, a staccarsi dai propri genitori. Ma può significare anche altro. Dato che lei parla del suo passato e delle figure genitoriali, ritengo che sia più appropriata per lei una psicoterapia psicoanalitica proprio perché approfondisce il legame che abbiamo col nostro passato e soprattutto con le figure più importanti. Può ricercare uno psicoanalista nella città dove abita o anche qui sul sito basta che usi Skype.
Mi faccia pure delle domande se ne ha bisogno!

Dott. Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Dott. Angelo Feggi Psicologo a Genova

473 Risposte

729 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 GEN 2019

Gentile Martina,
da come scrive di sé si percepisce che ha già fatto un lavoro introspettivo che ha dato dei risultati, anche se non ha del tutto risolto il suo disagio.
Molto spesso accade che le difficoltà che abbiamo nel presente abbiano radici lontane nelle relazioni con le figure di riferimento dell'infanzia ed è importante poter ripercorrere quei passi per procedere in maniera più serena nell'oggi e nel domani.
Le suggerisco di cercare un terapeuta di orientamento psicoanalitico, per elaborare il passato, ma che utilizzi il metodo EMDR per focalizzarsi maggiormente sulle specifiche e contestuali difficoltà: questo le permetterà di iniziare a sentire meno ansia nelle relazioni attuali e di ritornare ai ricordi dei legami e delle dinamiche relazionali del passato con maggiore tranquillità.
Se lo desidera rimango a sua disposizione
Un cordiale saluto,
drs Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

468 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 GEN 2019

Cara Martina,
lei ha molte difficoltà a vivere una relazione emotiva intima e per questo si fa tante domande. Vista la sua attenzione sul ruolo dei genitori e l'importanza del passato sarebbe molto più congeniale una psicoanalisi che va a indagare il passato di una persona attraverso i ricordi e i sogni. Può trovare uno psicoanalista nella sua zona o qui sul web ma che usi Skype.
MI faccia pure delle domande se ne ha bisogno!

Dott. Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Dott. Angelo Feggi Psicologo a Genova

473 Risposte

729 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84150

Risposte