La mia fidanzata mi manda in confusione

Inviata da Giovanni il 6 apr 2016 Terapia di coppia

Buongiorno, mi chiamo Giovanni ho 26 anni sono fidanzato da 2 anni con una ragazza coetanea. Sarò breve, nell'ultimo periodo la mia fidanzata mi sta destabilizzando perché non riesco a capire i suoi comportamenti. Per qualche mese sembrava che si stesse allontanando da me sia emotivamente che con la testa, sembrava quasi non esistessi, tanto è vero che ci sono state diverse litigate, mentre invece da qualche settimana sembra ritornata quella di sempre, carina gentile affettuosa e più interessata e coinvolta anche sul profilo intimo.
La amo e so, almeno credo che anche lei mi ami, ma questo atteggiamento altalenante mi disorienta.
Cosa ne pensate? Grazie Giovanni

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Caro Giovanni
è importante parlare ed approfondire con la sua fidanzata i motivi che, in quest'ultimo periodo, l'hanno portata a questi diversi atteggiamenti.
Potrebbe trattarsi di "semplici" sbalzi d'umore ma, a mio parere, occorre anche capire il perché ci sono.
A volte succedono delle cose nelle coppie che, se non vengono apertamente comunicate, non possono essere comprese.
Quindi si tratta di aprire una comunicazione chiara e trasparente tra di voi.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6693 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

caro Giovanni,
da psicologo esperto di coppia, sul cui argomento ho scritto pure dei libri scientifici, ti posso assicurare che mi capita spesso di conoscere coppie le quali, seppur affiatate, hanno spesso incomprensioni poichè l'uno non capisce (sempre) il comportamento dell'altro. La vita in due non è una favola, ogni persona può passare dei brutti momenti e ciò può ricadere anche sull'umore del partner. Se si tratta di una situazione transitoria puoi scegliere tu se semplicemente lasciare che "passi la bufera", oppure cercare di parlarci e cercare, per quanto ti è possibile, di aiutarla, almeno supportandola emotivamente

Dott. Eugenio Flajani Galli Psicologo a Giulianova

7 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
come le hanno detto i miei colleghi è utile capire cosa succede, le crisi nelle coppie accadono ma chiarire è indispensbila, anche per imparare a gestirle,
cordiali saluti,
dott.D. Malerba

Dott. Daniele Malerba Psicologo a Mestre

110 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Giovanni,
quanto sta accadendo nella tua vita di coppia immagino sia fonte di dubbi e insicurezze cosa che, comprensibilmente,
ti spinge a chiedere un parere per provare a dare senso alla tua esperienza.
Ti prendi cura di te e della relazione interrogandoti e confrontandoti con la difficoltà, atteggiamento
costruttivo e primo passo per la risoluzione di un problema.
Tuttavia, quanto racconti a mio avviso meriterebbe un approfondimento per capire cosa concretamente stia accadendo
fra voi due. Mi chiedo, ad esempio, come lei legga quello che descrivi un allontanamento da parte sua.
Concorda? Ha notato la stessa cosa?
In caso affermativo, potrebbe essere utile discuterne insieme in modo da scoprire cosa accade per cui lei si allontana per
poi riavvicinarsi. Se invece avete percezioni diverse del problema e da qui magari le litigate di cui parli, le questioni
potrebbero essere altre e ad ogni modo affrontabili.
Mi auguro tu possa trovare a breve la serenità che cerchi.
Un caro saluto
Pietro Ielpo

Dott. Pietro Ielpo Psicologo a Ladispoli

4 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Giovanni, difficilmente, soprattutto all'interno di una relazione, le cose accadono per caso. Nella modalità da lei descritta, inoltre, si evidenzia un allontanamento (che sia reale o meno, non importa; è importante come lei lo abbia percepito) e poi un riavvicinamento. Questo potrebbe far ipotizzare (almeno a me) una strategia relazionale (più o meno consapevole) utilizzata da parte della sua compagna per un qualche suo scopo (consapevole oppure no). Per questo, anche io sono del parere di vedere se un comportamento simile sia la prima volta che si verifichi oppure no. In entrambi i casi, sarebbe comunque utile, cercare di legare tale comportamento a situazioni contestuali (sia personali della sua compagna, sia della coppia, sia di lei Giovanni), in modo da trovare una spiegazione quantomeno plausibile a questa condotta. Infine, non orienterei la sua riflessione solo sul comportamento della sua compagna, ma farei entrare anche il ruolo che lei (Giovanni) ha all'interno della coppia e, nello specifico, ha avuto nei momenti in cui si sono verificate tali condotte. Qualunque problematica, dentro una coppia, è più utile e funzionale affrontarla attraverso una chiave interpretativa che abbia come base il "noi" piuttosto che l'io o il tu. Questo in quanto la maggior parte delle evenienze problematiche di coppia ha una "responsabilità" condivisa; un senso di coppia di questo tipo potrebbe attivare più semplicemente, nei due individui, risorse altrettanto condivise, per tentare la risoluzione dei problemi. Per il momento, non mi sembra ancora il caso di consultare un collega psicologo, tuttavia, nel caso il dialogo tra di voi non dovesse essere più funzionale al mantenimento di una coppia stabile e felice, allora una consulenza psicologica potrebbe essere un'opzione spendibile.
Buona fortuna,
dott. Massimo Bedetti
Psicologo/Psicoterapeuta
Costruttivista-Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

672 Risposte

960 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Giovanni,
Innanzitutto ti ringrazio per aver condiviso con noi la tua 'problematica'.
Penso sia importante per entrambi cercare di comprendere le motivazioni per cui la tua fidanzata ha agito in maniera da sembrarti distanziante.
Comprendere tali meccanismi può far bene a lei innanzitutto per conoscere meglio il suo funzionamento e quindi cercare di adottare strategie più efficaci la prossima volta; mentre a te sarebbe utile in modo da trovarti 'equipaggiato' sè questa situazione dovesse ripresentarsi. Inoltre, condividere momenti di difficoltà all'interno della coppia può aiutare entrambi a conoscersi di più e, perché no, ad accertarsi.
Resto disponibile per qualsiasi chiarimento, nella speranza che sia stato un momento isolato.

Dott.ssa Costabile Teresa Psicologo a Napoli

4 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Giovanni,
credo sia importante sapere se, nell'arco dei 2 anni di fidanzamento, questo distacco emotivo e fisico è accaduto più volte oppure è accaduto solo una volta in questo ultimo periodo.
In effetti, nel primo caso la spiegazione potrebbe essere attinente ad un problema caratteriale e personale mentre nel secondo è più probabile sia da attribuire ad un evento occasionale esterno.
Ad ogni modo, specialmente adesso che il problema sembra superato, credo che sia un tuo diritto ed anche un dovere chiedere alla ragazza le ragioni di questo suo comportamento facendole arrivare che la prima condizione necessaria per mantenere in buona salute un rapporto di coppia è il dialogo sincero tra le parti.
In caso di reticenze o di risposte non convincenti ed anche in caso di reiterazione di questi comportamenti da parte di lei, ti suggerisco di parlarne da vicino con uno psicoterapeuta per arrivare ad una maggiore comprensione del problema allo scopo di tutelare il tuo benessere psicologico.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6461 Risposte

18094 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Giovanni,
è un bene che da qualche settimana vi siate riavvicinati, magari ora ti potrebbe far bene parlare con la tua fidanzata dei comportamenti che ti disorientavano. Ora che è passato del tempo magari riuscite a ricostruire un dialogo più sereno anziché litigare sull’argomento come in passato.
La relazione di coppia si sta consolidando, dopo due anni di fidanzamento magari si ha chiaro che il rapporto sta diventando “serio”, a volte può far paura ad alcune persone. Le crisi comunque sono inevitabili in tutte le coppie, possono essere risolte insieme e portate a una nuova fase di equilibrio.
È comunque importante che le due parti della coppia si impegnino a tenere aperto il dialogo e a dare insieme un significato anche alle fasi di difficoltà, per costruire insieme i valori unici su cui si fonda quello specifico legame!
Buona fortuna!
Simona Lovaglio

Dott.ssa Simona Lovaglio Psicologo a Milano

20 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15200

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77150

Risposte