Tanta confusione sull'orientamento sessuale

Inviata da Nico · 9 nov 2017 Orientamento sessuale

Salve a tutti,
Intanto mi presento che sono nuovo nel forum,mi chiamo Nicolas e ho 18 anni.
É da un anno piu che ho iniziato ad avere dei dubbi sulla mia sessualità,diciamo che il tutto e stato scatenato da un sogno erotico Etero,concludendosi masturbandomi su una scena gay dopo poco essermi svegliato dal sogno(che era etero) tutto eccitato.
Premetto subito che ho sofferto un po sempre di ansia e attacchi di panico(questi risolti un annetto e piu fa),quindi penso che anche questi problemi contribuiscano.
Continuando il discorso dopp quell'evenro successo iniziai a soffrire di pensieri ossessivi gay ecc...dopo varie ricerche su forum pensai di essere affetto dal disturbo ossessivo compulsivo omosessuale,praticamente proprio mi autoconvinsi di essere etero e di avere il Doc per non avere ansia.
Tutti questi pensieri paura e ossessioni svanirono col tempo quasi totalmente da sole.
Ma non e questo il punto,durante tutto questo tempo e soprattutto in questi giorni mi arrivano delle fantasie erotiche omosessuali in testa da sole,certe volte leggere tanto che li ignoro ma certe volte sono veramente forti che non riesco a fare a meno di masturbarmi.Come vi avevo detto queste fantasie erotiche erano quasi del tutto sparite un po di tempo fa e mi masturbavo tranquillamente sempre su ragazze ,ma in questi giorni sono tornate dal nulla e sono abbastanza forti(fantasia do venire penetrato da un uomo o praticargli del sesso orale).Il problema pero non e niente di tutto cio,perché se prima avevo paura dell'omosessualita e per ogni fantasia erotica davo sempre colpa al disturbo ossessivo,adesso la vedo piu come una cosa normale senza paure(almeno penso io).
Il vero problema sta nel fatto che si durante queste fantasie mi eccito tantissimo e vengo subito dopo la.masturbazione,pero subito appena essere venuto questi desideri non mi piacciono piu e mi resta soltanto una strana angoscia che non capisco proprio,invece dopo essermi masturbato su una ragazza queste cose non le sento e continuano a piacermi le fantasie su una ragazza.
Per farla breve se faccio fantasie su un uomo mi inizo ad eccitare e mi masturbo tranquillamente,dopo essere venuto però tutto questo non mi piace piu e questi desideri tornano dopo un po che mi sono masturbato.
Con le ragazze invece mi masturbo e tutto ma appena essere venuto continuano a piacermi tranquillamente.
È questa la cosa che mi manda piu in,confusione,se fossi omo o bissesuale continuerebbero a piacermi le fantasie anche subito dopo essere venuto penso,,come mi succede con le fantasie etero o mi sbaglio?
Aiutatemi perche veramente sono in una confusione pazzesca :(

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 10 NOV 2017

Salve Nicolas,
considerata la sua giovane età, il disagio che vive, la confusione di cui parla.. ecco credo che potremmo contestualizzare anche il momento del ciclo vitale che sta attraversando, la favolosa adolescenza. Momento meraviglioso e irripetibile per tutti, uomini e donne, ricco di emozioni, di voglia di scoprire, di fuggire, di vivere esperienze indimenticabili, dei primi amori, dei primi insuccessi e delle prime belle soddisfazioni personali, della libertà senza essere sempre con mamma e papà.

Detto questo credo che il suo scritto abbia tantissimi punti da affrontare, e sicuramente un percorso personale con uno psicoterapeuta potrebbe aiutarla a vivere meglio certe circostanze. Può darsi che lei abbia una predisposizione a comportamenti ossessivi, ma dovrebbe farselo dire più precisamente da un medico specializzato, per non iniziare a crearsi un' idea di sè prima del tempo. Siamo noi che creiamo ciò che siamo, le idee ci portano a raggiungere il nostro futuro. Bisogna quindi essere sereni quando facciamo i primi passi per affrontare la vita, specialmente se l'ansia ci offusca i pensieri o peggio, la paura!
Sono convinta che un percorso psicologico potrebbe aiutarla capire meglio come "funziona" e soprattutto cosa le piace di più scegliere nella sua vita.
Può affrontare i suoi primi dubbi facendo trascorrere il tempo, aspettando che questi si risolvano o svaniscano da soli come ha già fatto, ma credo nella prevenzione e nella velocità di risposta. Sono convinta che chiedere un aiuto appena si vive una sofferenza (a qualsiasi età) sia il miglior modo per affrontarla, in ogni caso, lei è giovane, quindi più sarà facile risolvere il disagio insieme ad un professionista così da poter andare avanti nella propria vita, senza in futuro accumulare altri problemi a quelli già presenti.
Le auguro di stare meglio e di poter uscire da questa confusione al più presto.
Rimango a disposizione, cordiali saluti.
Dott.ssa Ilaria Buccioni
Psicologa Psicoterapeuta-Cecina (li)

Dott.ssa Ilaria Buccioni Psicologo a Cecina

2 Risposte

3 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 NOV 2017

Ciao Nico,
per quanto riguarda le fantasie a sfondo omosessuale posso dirti che fra gli uomini eterosessuali sono molto più comuni di quanto tu ti possa immaginare. Come del resto fra gli uomini ad orientamento omosessuale possono tranquillamente essere presente fantasie di tipo eterosessuale. Tutti i tipi di fantasie, e quelle sessuali non fanno differenze, non sono necessariamente collegate alle nostre scelte ed ai nostri orientamenti, anzi, molto spesso, proprio perchè abbiamo scelto di adottare determinati comportamenti le fantasie si presentano per dare voce e visibilità a quella parte, magari anche piccola e assolutamente minoritaria, che abbiamo messo a tacere.
Del resto è mia convinzione che in tutte le persone sia presente allo stesso tempo una spinta eterosessuale ed una omosessuale, naturalmente in proporzioni variabili per ogni soggetto. Accettare tale situazione rappresenta il primo passo per vivere serenamente qualsiasi tipo di sessualità.
Per quanto riguarda il malessere dopo la masturbazione a sfondo omosessuale, la mia fantasia è che potrebbe essere ricollegabile ad una sorta di senso di colpa per il piacere provato immaginando scene omosessuali. In proposito ti suggerisco di chiederti cosa è per te l'omosessualità e come giudichi le persone ad orientamento omosessuale anche in confronto a quelle eterosessuali? Come giudichi la pratiche (anali, orali, eccc...) presenti in rapporto sessuale fra due uomini? Forse dandoti una risposta a queste domande riuscirai a fare un po' più di luce e chiarezza sui tuoi dubbi e sul tuo disagio.
Rimango comunque a disposizione per ogni altra richiesta o domanda.
Un saluto.
P. Salvi

Dott. Pierluigi Salvi - Associazione di Promozione Sociale LOGOS Psicologo a Empoli

146 Risposte

53 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 NOV 2017

Buongiorno gentile Nicola, sono d'accordo con la collega, darsi etichette non risolve il problema e non ci fa capire il perché di certi sintomi o disagi. Il significato di ciò che le sta accadendo lo può trovare solo nella sua vita, nelle esperienze che sta vivendo in questo periodo. Per poter fare ciò e giungere ad una comprensione autentica le consiglio di rivolgersi ad uno psicoterapeuta. Per fugare i dubbi sulla propria sessualità è necessario analizzare le storie affettive che abbiamo vissuto o che sono in corso, i primi approcci in età adolescenziale, in poche parole il rapporto con l'altro. Nel proprio intimo, nei sogni, nelle fantasie possiamo vivere ogni tipo di esperienza ma nell'interpretazione di queste come identitarie e definienti bisogna essere cauti. La psicoterapia cognitivo neuropsicologia, che utilizza un approccio basato sull'interpretazione ermeneutica della fenomenologia dei sintomi potrebbe esserle di aiuto. Le auguro di risolvere presto i suoi dubbi. Cordiali saluti.

Dott.ssa Sabrina Burato Psicologo a Pordenone

21 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 NOV 2017

Buongiorno, Nicolas.
Comprendo la grande confusione che tu stia vivendo, ma credo, proprio per questo, che sarebbe per te molto utile ed importante rivolgerti ad uno psicologo psicoterapeuta della tua zona per evitare che da solo tu possa andare alla ricerca del mille diagnosi che rischiano solo di accrescere poi la tua ansia.
Le fantasie sessuali possono esserci e in quanti tali possono sostenere la sessualità. Sarebbe però opportuno approfondire come mai dopo quelle di tipo omosessuale tu ti senta a disagio (forse, rifiuti una tua eventuale omosessualità?), ma anche se la sessualità sia vissuta come totalmente distinta eseparata dall’affettività e se in forma esclusivamente o di preferenza autodiretta...
Chiama un professionista con cui darti il tempo di comprendere i vari aspetti.
In bocca al lupo

Dott.ssa Ilaria Gisondi

Dott.ssa Ilaria Gisondi Psicologo a Trezzano sul Naviglio

78 Risposte

16 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 NOV 2017

Caro Nicolas,
grazie per averci esposto le tue perplessità.
personalmente penso che usare etichette tipo "disturbo ossessivo compulsavo" etc non ti serva a molto, soprattutto se è un'autodiagnosi.
Sarebbe invece opportuno per te provare ad usufruire di un supporto psicologico per capire come mai dopo esserti masturbato su scene omosessuali ti senti turbato. Potresti capirne le motivazioni ed integrarle nella tua esperienza, senza necessariamente sentirti male, ma accettandole come pure fantasie sessuali.

Anonimo-159366 Psicologo a Napoli

4 Risposte

3 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Altre domande su Orientamento sessuale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86900

Risposte