Interpretazione di un incubo (depressione e suicidio)

Inviata da Giulia · 23 gen 2017 Psicologia risorse umane e lavoro

Volevo chiedervi il vostro punto di vista riguardo un sogno ho fatto ultimamente.

Il sogno parte con un suicidio della figlia più piccola di una famiglia (che nel sogno sono dei vicini di casa). Avrà avuto all'incirca 16 anni. La ragazza si uccide davanti ai miei occhi e alla sua famiglia appiccando fuoco il suo giardino ricoperto di tronchetti di legno: Muore per asfissia e il suo corpo viene carbonizzato. Poco prima della sua morte aveva fatto un discorso su come desiderasse lasciare questo mondo e di come la morte avrebbe potuto darle pace nel suo animo. La sua famiglia non fa niente e osserva tutta la scena serena, quasi come se approvasse il suo gesto. La ragazza era depressa come me ed era sull'orlo di un esaurimento. Per un momento volevo seguire anch'io la ragazza, perché lei, più di tutti, capiva (anche se non lo sapeva) il mio malessere, quindi mi sono seduta anch'io sui tronchi di legno per tentare insieme a le il suicidio, ma appena incominciai a vedere il fumo del fuoco che ha appiccato sono scappata via e ho abbracciato la madre della ragazza osservando tutta la scena della sua morte.

Nel sogno la mia famiglia è a conoscenza della mia depressione (nella realtà no. Non sanno che sono in cura con antidepressivi), e sono molto comprensivi verso i miei sbalzi di umori (attacchi d'ira, deliri, crisi depressive). Il mio fratello di 10 anni maggiore di me (ne ho 21) non lo è. Non riconosce il mio malessere. Gli pare che tutto sia una scenata infantile solo per attirare l'attenzione della mia famiglia.

Non mi prendeva sul serio, anzi, era ostile con me. E io lo ero di più con lui. Sfogavo la mia rabbia e mio odio soprattutto con lui, con critiche ed insulti. E' come se lo odiassi per il fatto che non possa accettare che io stessi male e che avevo bisogno del suo supporto.

Il giorno dopo la morte della ragazza, sono andata dalla sua famiglia. La loro famiglia era in pace, tranquilla, quasi contenta della sua morte. Mi sembrava che loro fossero felici di essersi liberati di un peso. L'hanno cancellata, come se non fosse mai esistita e che lei fosse parte solo di un sogno collettivo.
Io sconvolta dalla loro reazione, decisi di tornare a casa.

La famiglia della ragazza fanno finta di niente riguardo il suo suicidio e lo spacciano per omicidio, per non far cadere la responsabilità della sua morte alla famiglia, oltre per la vergogna familiare del gesto.
La polizia indaga e accusa arbitariamente altri miei vicini di casa nel sogno.

Qui incomincia la parte peggiore del mio sogno.

Dopo la morte della ragazza, vengo aggredita e minacciata da una persona senza volto. Altre volte arriva nel bel mezzo della notte per strangolarmi.
Una volta mi ha voluto strangolare con una collana a forma di cuore che portavo su, rompendola e portandone via una parte. Avevo paura che mi volesse incastrare per il suicidio della ragazza. L'omino mi diceva sempre di non ribellarmi e di comportarmi bene altrimenti avrei pagato le conseguenze.
Esasperata per queste aggressioni, decisi di aprirmi con mio padre. Mio padre non era minimamente allarmato. Mi diceva solo di stare tranquilla che non mi avrebbe attaccato più. Ora ero più in ansia perché avevo paura che questa persona potesse anche attaccare la mia famiglia, visto che avevo rivelato tutto a loro. La mia famiglia non era minimamente allarmata e non prendeva assolutamente precauzioni per evitare una intrusione da parte di questo aggressore, alimentando ulteriormente la mia ansia. Non faceva niente. Mi diceva solo di stare tranquilla. Fino a quando ho visto con i miei occhi l'aggressore che stava per entrare in camera.l'omino era tutto nero e non riuscivo a vederne il viso. Urlavo dalla paura e mio padre era in stanza con me. Lui non era tranquillo, anzi mi diceva di stare tranquilla perché lui non lo vedeva. Solo io lo vedevo che era in stanza l'omino.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 GEN 2017

Gentile Giulia,
Per dare un'interpretazione plausibile al tuo sogno, bisognerebbe conoscere in dettaglio la tua storia di vita. Per cui quelle che si possono fare leggendo solo il racconto del sogno sono solo ipotesi.
La ragazza suicida in contrapposizione a te che ti salvi potrebbe simboleggiare il desiderio di un superamento da parte tua del problema della depressione (la ragazza suicida potrebbe simboleggiare la depressione stessa). Ma la ragazza suicida potrebbe anche simboleggiare un tuo pensiero di morte, che però tu nel sogno non concretizzi, perché scampi alla morte. Io vedo pertanto una valenza positiva in questa parte del tuo sogno. È plausibile questa interpretazione positiva, Anche alla luce del fatto che dici che la famiglia della ragazza suicida era in pace e tranquilla dopo la sua morte, come se si fosse liberata di un peso. Proprio come lo saresti tu se ti liberassi del peso della depressione.
Veniamo alla seconda parte del tuo sogno, quella per te più inquietante: l'omino senza volto forse rappresenta qualche tua proccupazione o timore, qualcosa che ti tiene ancorata al tuo vissuto di malattia e depressione e che non ti fa progredire nel tuo percorso verso il benessere. Il fatto che i genitori nel sogno minimizzano può voler dire sia che il problema è superabile e non c'è da preoccuparsi, per cui non si deve dar peso ai pensieri che ti creano preoccupazione; oppure questo atteggiamento dei genitori potrebbe anche significare che tu non ti senti accolta da loro nel tuo disagio, forse pensi che loro non capiscano quanto stai male e quanto sia difficile per te stare meglio. Questa ultima interpretazione potrebbe esser avvalorata dal fatto che dici che tu l'omino (cioè i problemi, le preoccupazioni) lo vedevi, mentre loro no, non lo vedevano e non se ne preoccupavano.
Volendo metter insieme la prima parte del sogno con la seconda si potrebbe ipotizzare che tu desideri stare meglio (prima parte del sogno) ma c'è qualcosa, qualche pensiero, timore, preoccupazione che ti impedisce di stare meglio e ti rende difficile cambiare e percorrere la via del benessere. In tutto questo percorso forse anche nella realtà non ti senti molto capita dai tuoi genitori nel tuo disagio. Inoltre non ci dici se nella realtà una parte dei tuoi problemi è costituita anche dal loro atteggiamento nei tuoi confronti, atteggiamento che minimizza e non comprende il tuo disagio. Se così fosse, potremmo anche dire che il sogno ha ricalcato e replicato la realtà che tu vivi quotidianamente con loro.
Spero che questa interpretazione ti sia stata utile.
Ti auguro tutto il meglio.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta a Padova e Sustinente (MN)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

726 Risposte

2199 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24200

domande

Risposte 86900

Risposte