incertezza in amore e pausa

Inviata da Michela Landi · 6 mar 2018 Terapia di coppia

Salve, scrivo questa domanda, che in realtà non è una domanda ma uno sfogo, perchè sto attraversando uno dei periodi più brutti della mia vita. So che una crisi di coppia non è una malattia o la morte di un caro, ma credo provochi una sofferenza quasi ugualmente insopportabile. Io e il mio ragazzo stiamo insieme da due anni, ma ci conosciamo da circa tredici...e siamo stati amici, a tratti qualcosa di più, per tutto questo tempo, prima di innamorarci due anni fa. In questi due anni siamo stati splendidamente, non ci siamo mai separati, abbiamo vissuto una sorta di simbiosi, vedendoci ogni giorni e condividendo tutto, le amici, le vacanze, lo studio, il lavoro...certo, i problemi non sono mancati, derivanti soprattutto da un suo disagio psicologico (ha sofferto di depressione, ansia e bulimia) che tuttavia, nel corso dei due anni, è pian piano scemato, grazie anche alla lunga terapia psicologica che sta tuttora portando avanti. Anch'io non scherzo, infatti ho un grosso problema di autostima che mi porta a essere costantemente insicura e ad aver bisogno di continue rassicurazioni e dimostrazioni d'amore (cosa che lui mi ha detto più volte di non sopportare, perchè significa mettere in dubbio quello che sente per me). Inoltre tendo a riversare tutta me stessa nelle relazioni, chiudendomi e isolandomi da tutto e tutti e ponendo sulla persona che amo e che mi ama delle aspettative enormi... Fatto sta che se all'inizio eravamo certi di aver trovato il compagno della vita e parlavamo di convivenza, da un mese a questa parte, dopo una lite, lui è entrato totalmente in crisi. Dice di non sentirsi più lo stesso, che stanno emergendo lati del suo carattere che pensava di aver perso con la depressione, che si sente più sicuro ma allo stesso tempo male perchè questo cambiamento ha investito anche la nostra relazione....dice di aver capito che siamo troppo dipendenti l'uno dall'altra, che ha dubbi se il nostro sia amore vero o dipendenza affettiva, che ci sono dei problemi che non sa come risolvere (lati del mio carattere, litigi in cui sono state dette parole pesanti), che insomma non sa se vuole continuare o no questa relazione. Febbraio è andato avanti a tira e molla...perchè io ho insistito per restare insieme e lui, dicendo di amarmi ancora, ha accettato...ma ha continuato per due settimane ad essere freddo e scostante e a chiedermi di lasciargli spazio, sempre più spazio. Una settimana fa una nuova rottura: lui mi dice di non essere pronto a far tornare le cose come prima, mi chiede di lasciarlo solo, di dargli il tempo di pensare, perchè non gliel'ho mai dato e lui ha bisogno di capire cosa vuole fare, se continuare o lasciarci. Ieri, dopo una settimana di silenzio totale, l'ho sentito e mi ha detto di soffrire molto, di star attraversando un periodo durissimo ma che vuole stare solo, per imparare a stare bene da solo così da poter stare bene in coppia, e che non sa quanto potrà durare questa fase, anche mesi, e comunque non sarebbe certo di tornare con me. Ha chiuso dicendo di pensare a me in questo periodo...alla mia vita. Io sto soffrendo moltissimo...perchè fino a un mese fa era tutto perfetto, diceva di amarmi da morire e facevamo progetti. Io capisco che i litigi e la routine possano portare a una crisi...ma io sento che lui mi ama ancora e mi desidera (nelle due settimane di riappacificazione, nonostante fosse più freddo rispetto al normale, siamo stati insieme, abbiamo avuto rapporti, ha detto di non avere dubbi sull'amore che prova, ma sul tipo di rapporto che abbiamo creato), quindi non capisco il perchè di tutti questi dubbi. Inoltre lui si rifiuta addirittura di vedermi per parlare (infatti queste conversazioni sono avvenute per chat) perchè dice di non sentirsela... forse per non "cedere" di nuovo e avere tutto il tempo che vuole per pensare da solo. Io però ho paura che non vedendoci e non sentendoci per tanto tempo i sentimenti da parte sua possano venire meno... Ho paura che stia cercando di allontanarmi "dolcemente"...Gli ho anche fatto presente queste mie perplessità, ma lui ha detto di non avere risposte, di essere estremamente confuso, come mai nella sua vita. Non so cosa fare...Come devo comportarimi? Come posso convincerlo che una seconda possibilità ce la meritiamo, perchè non mancano l'amore e la volontà di migliorare se stessi e il proprio modo di vivere in coppia? Grazie di cuore a chi mi risponderà...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 DIC 2018

Carissima,
lei sta attraversando un periodo in cui è spettatrice passiva dell'incertezza del suo compagno. Le consiglio uno psicologo per una terapia di supporto al fine di non rimanere da sola in questo periodo.

Angelo Feggi

Dott. Angelo Feggi Psicologo a Genova

473 Risposte

795 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18350

psicologi

domande 28950

domande

Risposte 99050

Risposte