Ho l'ansia di andare dallo psicologo

Inviata da Ty · 11 mag 2020 Ansia

Gentilissimi, scrivo qui sperando che possiate essermi utili almeno un po e chiarirmi un po le idee.
Da due anni vado in terapia (cognitivo-comportamentale) dal mio psicologo che mi ha diagnosticato depressione e tratti evitati di personalità (o una cosa del genere).
La terapia la trovo utile, se non completamente o risolutiva al 100% (anche perché mi rendo conto di essere un tantino resistente al cambiamento io stesso) è comunque molto utile.
Da un po di tempo però l'idea di andare in studio dallo psicologo mi crea molta ansia. È come se da un lato volessi andare e "svuotarmi" dei miei problemi, riversarli su qualcuno per non tenerli dentro e ricevere spunti di riflessione su di essi- ma dall'altro ho "paura". Durante la settimana cerco di non pensare a quello che mi fa male e che mi rende triste e doverlo fare in terapia mi risulta pesante.
Sono combattuto, perché sento davvero il bisogno di qualcuno che convalidi le mie emozioni e i miei desideri come la mia tossica famiglia non farà mai, che mi ascolti e basta e mi accolga-ma d'altra parte mi crea così tanto dolore la prospettiva di aprirmi e di venire a contatto con quello che mi turba che ho dubbi sul fatto se voglio o meno andarci.

Spero che qualcuno di voi possa darmi qualche spunto per capire meglio cosa mi sta succedendo e come dovrei fare a fare la mia scelta, nel frattempo vi ringrazio anche solo per aver letto la mia sconclusionata domanda.

Robin

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 15 MAG 2020

Robin, mi sembra di capire che l’idea di parlare nelle sedute di ciò che la turba non la faccia star bene. E’ difficile dall’esterno valutarne i motivi. Uno tra questi potrebbe essere, anche se so che può sembrare controintuitivo, che lei stia così proprio perché la terapia sta funzionando e quindi lei potrebbe aver cominciato ad essere maggiormente in contatto con parti di se stesso che erano state fino a quel momento in ombra, ad esempio proprio perché averci a che fare era potenzialmente doloroso. Questa è però solo una possibilità tra le molte. Quello che però certamente posso dirle è che questo suo disagio e le sue paure può portarle nelle sedute. Parlarne anzi in realtà è benzina al motore della terapia. Ne parli col suo terapeuta.

Dott. Antonino Puglisi Psicologo a Torino

55 Risposte

28 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102500

Risposte