Ho difficoltà relazionali ed ho bisogno di aiuto

Inviata da Elisa · 2 mag 2022 Relazioni sociali

Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni e da sempre sperimento una forte difficoltà a relazionarmi con le persone.

Questo ha avuto e sta avendo un forte impatto negativo nella mia vita, mi ritrovo molto sola, senza un gruppo di amici o amicizie fidate e relazioni su cui contare; oltre che una serie di problemi nel contesto lavorativo dove non riesco a relazionarmi con colleghi e superiori, escludendomi.

Desirerei vivere relazioni felici e serene, avere amici con cui condividere esperienze, il fatto è che la relazione con gli altri mi porta tantissima ansia, sia in gruppo che individuale.

Quando mi trovo a dovermi relazionare individualmente tendo a parlare poco e quando parlo balbetto per via dell’ansia o tendo a parlare solo in seguito a domande, fornendo risposte brevi per finire la conversazione prima possibile. Tendo a evitare il contatto visivo e guardare in basso. Questo sia con persone appena conosciute, che con quelle che conosco da più tempo esempio i miei colleghi di lavoro da un anno.

Nei gruppi (anche da 3/4 persone) invece non riesco a integrarmi, rimango in disparte e non parlo a volte anche per un’intera conversazione, a questo si uniscono tremolìo delle mani, rossore in volto, evitamento del contatto visivo.
Nelle riunioni di lavoro non esprimo mai la mia opinione anche quando avrei qualcosa di interessante da dire. Mentre nelle poche uscite che faccio con la compagnia del mio ragazzo, rimango semplicemente in silenzio per tutto il tempo e a volte mi apparto in bagno o in un luogo “più sicuro” per via della forte ansia.

All’università faccio fatica ad andare a lezione sempre per la forte ansia che provo, che addirittura mi immobilizza impedendomi anche solo di girarmi verso i miei compagni di banco e rimanendo con lo sguardo basso verso il telefono o il quaderno.

Una volta questa forte ansia la privavo anche solo a parlare al telefono o ad andare a fare la spesa, ora leggermente superata.

Nelle lezioni online invece rimango sempre in silenzio con la video camera spenta e se mi chiedono di intervenire esco invece di accendere il microfono.

Dopo una qualsiasi interazione spesso torno a casa piangendo per via di queste mie difficoltà.

Inoltre mi sento sempre molto bloccata anche ‘fisicamente’, non riesco per esempio a ballare e cantare davanti ad altre persone (anche con il mio ragazzo), e ho problemi a lasciarmi andare nei rapporti intimi tanto che non riesco a provare piacere.

Mi sento molto sola e mi sento sola anche quando sono insieme agli altri per la mia difficoltà a socializzare. Tutto questo incide in maniera decisamente negativa sulla mia vita e non so se mai riuscirò a superarle. Vorrei per favore qualche consiglio…

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 MAG 2022

Buongiorno Elisa, sarebbe sicuramente importante approfondire alcuni aspetti della problematica: comprendere meglio le situazioni in cui sperimenta questo disagio, come si è evoluto nel corso degli anni, quali sono i sintomi fisici e le sensazioni spiacevoli che Lei percepisce in quei momenti, i pensieri e le convinzioni che si generano. Dal Suo racconto emerge la grande sofferenza e il disagio che genera tutto questo nella Sua vita, ma meriterebbe di molta più attenzione. Ha mai pensato di rivolgersi a qualcuno che possa aiutarLa? Potrebbe essere importante per Lei trovare uno spazio per se stessa e un ''luogo sicuro'', dove portare questi suoi vissuti e capire insieme come poter affrontare il tutto. Rimango a disposizione, anche per colloqui online.

dott.ssa Isabella Barbon

Dott.ssa Isabella Barbon Psicologo a Verona

5 Risposte

13 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 MAG 2022

Buongiorno Elisa,
in virtù delle difficoltà di cui parla, è chiaro che sia giunto il momento di iniziare a pensare a qualcosa di più appagante per la sua vita. Il suo raggiante desiderio di vivere relazioni felici e serene può essere certamente realizzato con un lavoro di analisi su se stessa con l'aiuto di un professionista che favorisce la conoscenza di quelle parti di sé difficili da accogliere anche quando è in compagnia esclusivamente di se stessa.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti,

Dott. Giancarlo Gramaglia

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

830 Risposte

396 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 MAG 2022

Gentile utente,
è possibile ritrovare il benessere e la serenità qualora ci si pone nella condizione di poterlo fare, ovvero dandosi l'opportunità di poter elaborare i vissuti che descrive.
Vissuti che ci sembra attengono alla costruzione del proprio se, a sentimenti di colpa e vergogna, del giudizio, laddove viene totalmente a mancare la possibilità di esprimersi e manifestarsi.
Eppure sono presenti risorse importanti, riesce a lavorare, a studiare e ha una relazione stabile...risulta deficitaria quella della socialità nella relazione con l'esterno.
Cordialmente,
Studio Associato Dott. Diego Ferrara, Dott.ssa Sonia Simeoli

Dott. Ferrara Dott.ssa Simeoli Psicologo a Quarto

595 Risposte

303 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 MAG 2022

Buongiorno Elisa,
lei racconta di avere una forte inibizione e una tale timidezza che rende la sua vita difficile e impoverita, oltre a procurarle un permanente stato di ansia. Sarebbe opportuno per lei iniziare un percorso terapeutico per esaminare i vari fattori che concorrono a generare le situazioni che lei vive.
La psicoterapia potrà anche aiutarla ad acquisire altri punti di vista sulla sua condizione, oltre a stimolarla a prendere alcune iniziative che potrebbero essere d'aiuto per promuovere un cambiamento nella sua vita.
Un saluto e una buona giornata.

Dr. Gilberto G. Villela Psicologo a Roma

386 Risposte

157 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 MAG 2022

Cara Elisa,
Le tue parole sono molto toccanti. Mi dispiace per ciò che senti e vivi.
Ti consiglio di intraprendere un percorso mirato con un professionista in modo da lavorare su quanto alimenta il tuo sentirti così, quindi anche sulle cause e l’origine, ma soprattutto su come agire oggi per vivere la tua vita in modo appagante e sereno. Esistono metodologie con training per incrementare le abilità sociali, questi, insieme ad un lavoro certosino fatto dille dinamiche che alimentano il tutto, possono esserti di grande aiuto per modificare lo stato attuale delle cose.
Io resto a tua disposizione per aiutarti.
Augurandoti il meglio, ti invio un caro saluto!
Dr.ssa A. SIGNORELLI (sedute anche online)

Dott.ssa Annalisa Signorelli Psicologo a Belvedere Marittimo

753 Risposte

1113 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 MAG 2022

Cara Elisa,
Mi spiace molto per le difficoltà che lei incontra nelle sue relazioni sociali e quanto queste dfficoltà possano farla sentire sola e incompresa. La sua forte ansia si presenta al lavoro, nelle amicizie , nello studio in tutta la vita sociale.
Le suggerisco di contattare uno psicoterapeuta che possa aiutarla a comprendere l'origine di questa ansia analizzando i suoi pensieri, il suo sentire. e i suoi comportamenti. Un professionista potra aiutarla a entrare più in contatto con se stessa individuando le strategie opportune per raggiungere il suo obiettivo: avere delle relazioni serene in tutti gli ambiti sociali.

Dott.ssa Anna Capriati Psicologo a Trieste

144 Risposte

200 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 MAG 2022

Buongiorno Elisa,
sono molto dispiaciuta per ciò che descrive. Vivere lo stato ansioso generalizzato come descrive, precludendo interazioni sociali e progressi professionali deve essere molto difficile. Le suggerisco di intraprendere un percorso con un terapeuta in modo da non cronicizzare il suo stato e permetterle di esplorare e conoscere gli antecedenti che scatenano l’ansia, per poterli contrastare attraverso strategie più funzionali per lei. La vorrei solo rassicurare sulla natura dello stato ansioso, che di per sé è un’emozione universale e comune a tutti, ma altresì debilitante laddove le permettiamo di invadere tutte le nostre sfere quotidiane. Ciò accade di solito quando ci si identifica con l’ansia stessa, ponendola come protagonista della nostra vita, dandole il potere di muoversi al nostro posto. Un percorso terapeutico mira a scardinare queste false credenze, riconoscendole, anche accogliendole, e riportando il potere decisionale all’individuo. Spero di esserle stata utile e le auguro di cercare e trovare lo spazio d’ascolto a lei più funzionale. Resto a disposizione per eventuale consulto. Un caro saluto.
Dott.ssa Myria Laghi

Dott.ssa Myria Laghi Psicologo a Porto d'Ascoli

254 Risposte

227 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 MAG 2022

Buongiorno Elisa,
mi dispice perla situazione che vive , che posso immaginare sia molto limitamte.
Credo si importante soprattutto per il senso di solitudine che le crea provare lesue emozioni anche di forte disagio .
Penso vivamente che chiedre aiuto e'un giaun buon primo passo e un inzio per consapevolizzare .
Il mio consiglio e' di intraprendere un percorso di consulto psicologico ad approccio verbale ed espressivo corporeo per poter fare emergere le sue emozioni , familiarizzare con esse e lavorarci con la guida del terapeuta
Sperando di esserti stata utile , sono disponibile per ulteriori indicazioni.
Un caro saluto .
Alessandra Petrachi

Dott.ssa Alessandra Petrachi Psicologo a Rimini

43 Risposte

20 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 MAG 2022

Buongiorno Elisa,
comprendo come sia difficile per te questa situazione che stai attraversando. La paura di entrare in contatto con l’altro porta con sè tante sfaccettature. Credo che qualche consiglio non ti sarebbe di grande aiuto. Mi sento di consigliarti di rivolgerti ad un professionista, in uno spazio a te dedicato in assenza di giudizio, dove poter esplorare le tue emozioni e poter cogliere le dinamiche che si innescano.
Rimango a disposizione anche per una consulenza online.
Un caro saluto
Dr.ssa Laura Chiuselli

Dr.ssa Laura Chiuselli Psicologo a Pesaro

104 Risposte

12 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 MAG 2022

Salve Elisa, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stessa utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa esserle utile al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Anonimo-181068 Psicologo a Roma

1811 Risposte

530 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Relazioni sociali

Vedere più psicologi specializzati in Relazioni sociali

Altre domande su Relazioni sociali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36450 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36450

domande

Risposte 124050

Risposte