gelosia o tradimento reale?

Inviata da MAURIZIO STANO · 10 lug 2018 Terapia di coppia

Buongiorno, 7 anni fa sono stato tradito da mia moglie dopo 22 anni di matrimonio e 2 splendide figlie. Dopo aver metabolizzato la fine della storia con la mia ex moglie ho avuto altre storie più o meno di un anno circa dopodichè finite ed in tutte mi sono accorto di essere molto insicuro e di non fidarmi di nessuna. Ora con l'attuale compagna, nonostante lei dimostri di amarmi sinceramente accogliendomi in casa sua dopo poco che eravamo insieme (viviamo da un anno insieme ) ho sempre la sensazione che lei mi tradisca, e non con un uomo solo ma che possa avere una attrazione sessuale per più uomini (spesso mi capita di vedere lei che ammicca a qualcuno o penso di vedere) sono arrivato al punto di pensare che lei sia malata di sesso e questo, mi rendo conto, lo penso della persona che amo e che dimostra di amarmi in più modi.
Sono io sbagliato? Sono io che dovrei lavorare su me stesso a prescindere dagli altri? Ringrazio anticipatamente per eventuali consigli che mi possano aiutare

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 10 LUG 2018

Gentile Maurizio,

sarebbe importante capire quali sono gli elementi che la predispongono a pensare che la sua attuale compagna sia propensa al tradimento. Qualora essi fossero ragionevolmente insufficienti per generare un simile dubbio sarebbe forse il caso di rivolgersi ad uno psicoterapeuta per cercare di elaborare il precedente trauma. Sarebbe importante oltretutto sapere se le capita di essere molto sospettoso e diffidente anche in ambiti diversi dal rapporto di coppia.

Mi risponda pure privatamente
Rimango a disposizione per qualsiasi chiarimento

Cordialmente,

Dott.ssa Silvia Picazio

Dott.ssa Silvia Picazio Psicologo a Roma

343 Risposte

127 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 LUG 2018

Buongiorno Maurizio,
il tradimento della sua ex moglie ha lasciato evidentemente una grande ferita e soprattutto la difficoltà a concedere fiducia ad un’altra donna.
Lei non è sbagliato, ma deve cercare di elaborare quanto ha vissuto, se vuole vivere nuovamente relazioni affettive serene.
Valuti l’opportunità di un percorso psicologico mirato ad aumentare la fiducia in se stesso, prerequisito necessario per concedere fiducia ad altri.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1359 Risposte

1240 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 LUG 2018

Gentile Maurizio,
Sembra che la precedente relazione abbia lasciato aperte ancora delle ferite, lei fatica a dare fiducia ed è sospettoso.
Ha affrontato l'argomento con l'attuale compagna? Questa sospettosita' era presente anche in passato? Come ha cercato di risolvere il problema? Lei ha prove oggettive dei tradimenti o sente che siano solo pensieri o ruminazioni mentali?
Un percorso psicologico potrebbe esserle utile.
Cari saluti
Dr.ssa Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2757 Risposte

2264 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 LUG 2018

Buongiorno Maurizio,
l'esperienza che ha fatto sette anni fa in qualche modo potrebbe aver influito sul suo modo personale di vivere le relazioni. Forse è anche naturale che questo possa essere successo. Mi pare che la domanda che si sta ponendo oggi vada nella direzione di chiarire chi tra lei e la sua partner sia nel "giusto" o nello "sbagliato". Potrebbe esserle utile forse trovare un modo meno definitivo di leggere quello che sta accadendo nella sua relazione, magari provando ad elaborare con un professionista nuovi modi per comprendere la sua esperienza di relazione e di relazioni.

Cordialmente,
Vito Stoppa

Dott. Vito Stoppa Psicologo a Padova

27 Risposte

29 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 LUG 2018

Gentile Maurizio,
dalla sua lettera mi pare di capire che le sue sono sensazioni ma mi pare che non ci siano elementi concreti a supporto della sua paura. Se così fosse le suggerisco di intraprendere un percorso di psicoterapia; anche perchè se questa gelosia fosse di natura traumatica, raramente andrà a diminuire nel tempo. Un cordiale saluto. Luisa Fossati

Dott.ssa Luisa Fossati Psicologo a Firenze

397 Risposte

449 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17650

psicologi

domande 26500

domande

Risposte 92200

Risposte