E' cambiata

Inviata da Francesco · 11 feb 2013 Terapia di coppia

Da diversi mesi mi ritrovo a vivere una relazione con una ragazza della mia stessa età, ovvero 30 anni. Lei sin da subito era sicura del suo amore, e che fossi il ragazzo della sua vita..e facendosi trasportare dalla passione, si è voluta subito impegnare dopo 2 settimane,parlare di me in casa ecc. nell'ultimo mese vi sono stati molti litigi,per me fisiologici in una relazione appena iniziata,e comunque passeggeri per me, che di certo non hanno messo dubbi sul mio amore e sul fatto che vorrei sempre lei. Abbiamo litigato per questioni riguardanti pensieri individuali, per il suo passato sessuale, che inizialmente trovavo difficili superare.Tutte questioni superate . Premetto che la colpa è stata di entrambi, non ci capivamo e nonostante un periodo di calma e equilibrio, lei è piu' fredda, ha dubbi sul fatto che siam fatti uno per l altra, e non ha l'entusiasmo iniziale, è piu' infastidita per piccolezze, spesso è di poche parole, seria, pur affermando di esser innamorata. Ma L'amore ... il sentimento vero.. non dovrebbe superare la "tempesta"? Mi chiede tempo per far si che si rilasci andare, ma nel mentre ha dubbi ed è poco felice, anche se ogni tanto si sforza di esser affettuosa. Non mi tratta piu' come se mi adorasse. La sua adolescenza non è stata facile per via del poco amore e attenzioni da parte dei suoi che si sono separati e lei ne ha sofferto. Successivamente diversi partner che l’hanno delusa e, in generale, diverse storie senza seguito, perché non innamorata,e non realmente presa. Ora dovrei starle vicino, fare qualcosa? Oppure devo cominciare a proteggere me stesso, prepararmi al peggio visto la volatilità delle sue promesse e sicurezze da un giorno all'altro? E' un sintomo che l'amore non fosse poi cosi forte come lei credeva? Restarle vicino e rischiare di arrivare al fatidico "non penso di esser più innamorata", “non siamo fatti l'uno per l'altra" ....oppure prenderne atto, prender le distanze e dedicarmi a me stesso ? Grazie per la gentile attenzione. Cordiali saluti..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 12 FEB 2013

Buongiono!
Porgo l'occasione per ringraziarvi di cuore per la gentile attenzione.Anche i suoi sentimenti da una settimana all'altra si son trasformati da un sicuro "ti amo tanto" al "credo,penso..di esser innamorata "come se ci fosse poca consapevolezza.Inoltre dopo averle detto di mettersi nei miei panni ,dopo che mi diceva che voleva stessimo vicini e stessimo insieme, alla mia proposta di non sentirci piu' mi ha detto : Io avrei reagito allo stesso modo ...ti capisco.." " non so se mi passerebbe e ho paura di ferirti" e nel mentre piangeva.Da allora le ho detto che non era il caso sentirci,e non ci sentiamo da giorni.Grazie ancora.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 FEB 2013

Buongiorno gentile Francesco,
ci pone dei quesiti come se questa fosse la posta del cuore ma davvero riguardo le relazioni è importante rendersi conto che le strategie comportamentali sono fine a se stesse. Si fidi di se stesso, sia spontaneo con la sua ragazza, esprima se stesso nella giovialità o nei dubbi proprio come la sua ragazza sta tentando di esprimere se stessa per farsi conoscere da Lei anche nei suoi lati ombra.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2831 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 FEB 2013

Giustamente quello che lei pone è un problema di 'distanza'. E' molto difficile trovare la giusta distanza relazionale ed affettivo/emotiva per non ferire l'altro ma allo stesso tempo per proteggere se stessi. All'inizio di una relazione a volte si usano gli estremi, o simbiosi o distacco estremo .... a volte si oscilla tra una posizione e l'altra. E' una ricerca ed un continuo adattamento. Cerchi di ascoltarsi profondamente e seguire ciò che prova comunicandolo onestamente all'altra persona, stando però attento a non rovesciarle addosso i suoi tormenti.
Non è facile, anzi.
Se può si faccia seguire da uno psicologo
Cordialmente

Stefania Dr Turati Psicologo a Vigevano

21 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 FEB 2013

Gentile Francesco,
la tua ragazza sembra una persona precipitosa, che si entusiama per un nuovo amore per poi cadere nella delusione della quotidianità, non a caso i suoi ex l'hanno sempre delusa. Hai provato a chiederle cosa concretamente non va fra voi, cosa l'abbia così tanto turbata da aver bisogno di tempo per lasciarsi andare e cosa si aspetta da questa storia?
Certo è che l'adorazione non dura in eterno, ma mi sembra che siate passati al polo opposto: il raffreddamento della relazione.
Se con lei stai bene mi sembra naturale proseguire la relazione, chiediti però se è quello che realmente vuoi. In questo momento ti stai ponendo legittimamente molti dubbi, che intaccano la tua serenità e la cosa più importante è (come hai detto tu) "pensare a te stesso", ovvero poni al primo posto il tuo benessere.
un saluto
Dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

186 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 FEB 2013

Caro Francesco,
certamente capisco che sia disorientato e preoccupato.
Mi pare che vorrebbe già ricorrere ai ripari, sente aria di bruciato.
Bhe, capisco che abbia paura di soffrire.
La ragazza sembra molto impulsiva e con delle difficoltà a stare a lungo in relazione, questo l'hanno fatta sicuramente dubitare.
Magari è così, non c'è più amore, però prima di pensarlo, provi a verificarlo.
La cosa più semplice ma migliore consiste nel dirle quello che sente, quello che vede, i dubbi, le perplessità, le proponga uno scambio e una riflessione.
Solo così potrà comprendere meglio, ma forse lei stessa potrà comprendere. E' probabile che sia una dinamica che agisce senza neanche esserne consapevole.
E' possibile che spinga subito a stringere il legame, come ha fatto con lei, perchè teme di perdere l'altro, fino poi a sentirsene schiacciata, non avendo più spazio per il sentire, lasciando l'altro in sospeso, senza averci capito un granchè.
Probabilmente la separazione non elaborata dei genitori, ha creato una sorta di incertezza e di bisogno di controllo sulle relazioni.
Per chi la subisce però non è piacevole!
Cerchi di aprirsi in modo franco e verifichi se c'è possibilità di confronto e dialogo, questa è la prima tappa, dopo di che in base a come risponde la ragazza e a ciò che sente lei Francesco, deciderà il da farsi.
Non ci sono grandi alternative, se non ascoltare sè, la ragazza e decidere se esiste uno spazio condiviso di crescita!

Sabrina Costantini Psicologo a Pisa

116 Risposte

273 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 FEB 2013

Salve Francesco...intanto le vorrei rimandare la mia stima per la profondità e la sensibilità con cui affronta la sua relazione.
Detto questo credo che qualsiasi decisione non possa essere presa che da lei.... La vostra è una storia giovane ed è importante che tenga conto di quanto lei stesso prova e sente. Tenga conto delle sue emozioni e dei suoi sentimenti non solo verso la sua compagna, ma anche verso se stesso. Le relazioni richiedono impegno, è vero....ma prima di impegnarsi è importante prendersi cura di sè e capire se "impegnarsi", per quanto complesso e faticoso possa essere a volte, ci rende sereni e rispettosi anche del nostro sentire.
Le faccio i miei auguri.
Cordialmente.
Dott.ssa Stefania Corda - Cagliari

Dott.ssa Stefania Corda Psicologo a Cagliari

53 Risposte

35 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 FEB 2013

Inoltre il suo "ti amo "non è piu' una certezza"

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 FEB 2013

Caro Francesco, non possiamo ad oggi prevedere con certezza se la sua ragazza ha intenzione di lasciarla o non crede più nella vostra storia.
Certo in genereale "le persone che si buttano a capofitto" rientrano nella seguente categoria:
1) sono soggetti che non riescono a vedere un quadro reale della situazione ma, presi da un aspetto altamente stuzzicante, si buttano senza fare le necessarie considerazioni;
2) nel loro passato ci sono attività iniziate ma che non hanno avuto un seguito. Questo perchè una volta che la cosa ha perso di interesse (magari per la fatica o qualche difficoltà) se ne sono facilmente disinnamorati.
3) a volte non hanno avuto esempi nella loro vita di rapporti (familiari) significativi, a causa di abbandoni o separazioni..
3) tendono a vedere le persone con le quali hanno un coinvolgimento come prima adorate e poi all'ultimo posto della classifica.
4) Non hanno tonalità di grigio.
Questi fattori, potrebbero e ripeto potrebbero (bisognerebbe approfondire la cosa) riguardare la sua relazione. In questo caso si chieda come mai nonstante quella pulce nell'orecchio ha deciso di ignorare un segnale forse importante. Mi faccia sapere Dott.ssa Debora Stranieri, Padova.

Dott.ssa Debora Stranieri Psicologo a Padova

11 Risposte

16 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86900

Risposte