Mio marito è cambiato, adesso è violento

Inviata da Adriana · 29 giu 2015 Terapia di coppia

Mio marito è cambiato da quando ha perso il lavoro: non lo riconosco più, è manesco e urla sempre. Come posso aiutarlo? Ho due figli, di 6 e 4 anni, secondo me il grande se ne rende conto e se ne ricorderà. Da dove comincio? Io sto fuori per lavoro tutto il giorno e non vorrei che se la prendesse con i bambini

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 GIU 2015

Cara Anna,
data la sua preoccupazione, è bene che cerchi di proteggere se stessa e i bambini da eventuali comportamenti violenti di suo marito e che, al contempo, supporti suo marito in questo momento di difficoltà.
Potrebbe rivolgersi al consultorio per conoscere i servizi che il suo territorio offre per chi ha perso il lavoro e per ricevere sostegno e consulenza per meglio gestire questa fase così faticosa.

Non resti sola a gestire tutto questo. E' estremamente spossante far da sè, quando vi sono cambiamenti così importanti in chi ci è accanto.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2102 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 GIU 2015

Comincia dal rivolgerti a un centro antiviolenza se continua: Nulla, e sottolineo NULLA, giustifica atti di violenza gratuita all'interno di una famiglia. Quindi, se lui non accetta di farsi aiutare andando da un terapeuta e smettendo di usare violenza allora agisci di conseguenza e senza titubanza

Dott.ssa Chiara Pica - Studio SomaticaMente Psicologo a Grosseto

317 Risposte

378 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 GIU 2015

Cara Anna,
la condizione di disoccupazione ha un forte impatto sullo stato mentale delle eprsone, soprattutto se non si ha altri punti fermi nella propria vita. Non puoi permetterti di sottovalutare la situazione, soprattutto per i tuoi figli. Informati se nella vostra città esiste un consultorio proprio per chi ha perso il lavoro, altrimenti rivolgiti ad uno psicologo privato. Proponi a tuo marito un supporto professionale proprio nell'ottica di ritrovare un sano livello di benessere e gestire la sua dolorosa situazione lavorativa.

saluti,
Dott.ssa Monica Palla

Dott.ssa Monica Palla Psicologo a Pisa

58 Risposte

22 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 GIU 2015

Cara Anna,
devi assolutamente intervenire! se tuo marito è violento e temi per i tuoi figli hai due strade da percorrere: farlo aiutare rivolgendoti ad un consultorio familiare o ad un centro psicosociale della tua zona o un psicologo privato oppure rivolgerti tu ad una associazione per la violenza alle donne e farti consigliare al meglio. Non aspettare la violenza non ti aspetta e meno che te l'aspetti potrebbe esplodere con la massima distruzione... Un caro saluto Paola Madesani

Dott.sa Paola Madesani Psicologo a Brescia

82 Risposte

146 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 GIU 2015

Gentile Anna,
non posso sapere se oltre alla perdita del lavoro ci siano altri problemi che spieghino questo cambiamento; sicuramente perdere il lavoro per un uomo, marito e padre è uno sconvolgimento difficile da affrontare e non solo per le ripercussioni economiche; rappresenta la perdita di un ruolo, rappresenta la necessità di affidarsi a qualcun altro e le preoccupazioni per il futuro. Cerchi di capire se può aiutarlo a cercare un nuovo lavoro ma stia attenta a passare il messaggio fondamentale: può comprenderlo, può stargli vicino ma nulla giustifica la violenza. Se la fa stare più tranquilla cerchi di lasciare i bambini a nonni, baby sitter o centri estivi quando lei non c'è.
Un grande augurio che le cose si sistemino presto.
Dott.ssa Valentina Miceli

Dott.ssa Valentina Miceli Psicologo a Roma

25 Risposte

56 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27350

domande

Risposte 94400

Risposte