Come far capire al mio ex che sono cambiata?

Inviata da kathleen · 16 giu 2014 Terapia di coppia

Salve a tutti mi chiamo Kathy, ho postato una domanda un paio di settimane fa ( https://www.guidapsicologi.it/domande/come-riconquistare-una-storia-finita-male#ans_41612 ).
Per farla molto breve sono riuscita a vedermi col mio ex e gli ho dato tutte le spiegazioni necessarie, ho ammesso i miei errori e ho provato a convincerlo che sono cambiata del tutto.
Lui stesso ha ammesso che vede i cambiamenti in me ma giustamente teme che una volta tornato tornerò ad essere la persone di prima. La domanda che voglio porvi è: in che modo posso fargli capire che sono cambiata del tutto e che sono disposta a far la qualsiasi? L'ho ferito due volte, e lui non si fida più, non si fa sentire, e io non lo ossessiono con mess e chiamate. Dice che ha bisogno di tempo, ma è già passata una settimana da quando ci siamo visti per parlare. Sono sicura che in fondo lui vorrebbe riprovarci ma ovviamente non si fida. Chiedergli di vederci un ulteriore volta per parlare sia troppo? Anche per una semplice passeggiata?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 GIU 2014

Gentile Kathleen,
le rimando un eventuale lettura della sua richiesta.
Per quanto il suo sentire le indichi in maniera univoca, quale sarà il suo agire verso sè stessa e quest'uomo nel prossimo futuro, mi viene in mente, che questo cambiamento può essere momentaneo e dettato dalla paura di perdere questo affetto ed una parte di sè stessa che è legata alla storia con lui.
Se lei è realmente cosciente della ferita che ha inferto e di cosa si parli quando si parla di fiducia o recupero di essa, si renderà conto di quanto poco sia una settimana.
Il tempo ci permette di ritrovarci e di ascoltarci, e questo procedimento avviene mentre viviamo, ci occupiamo di altro, valutiamo, troviamo nuovi equilibri, vagliamo la nostra capacità di fidarci di noi stessi oltre che degli altri, di cosa abbiamo bisogno e perchè ci affidiamo a relazioni che ci provocano dolore.
Credo che il suo ex ora sia impegnato in questo processo e che tutto ciò non sia di immediata elaborazione.
Se l'ha ascoltata e le ha detto che vorrebbe tornare con lei, credo sia vero.
Al contempo, se realmente un passaggio definitivo dentro di lei è scattato e la scelta di quest'uomo per lei è chiara non capisco questo moto d'impazienza: la sua scelta è presa e l'equilibrio è il suo! L'altro non avrà altro da fare che osservarla e valutarla, mentre valuta le proprie paure, rassicurarsi ed avvicinarsi, rispettando se stesso e le sue recenti ferite.
Questo moto di impazienza sembrerebbe quasi un voler "riavere qualcosa" di perduto piuttosto che voler stare in relazione con qualcuno che si ama. Kathleen, lei in questo momento, sta in relazione con la persona che dice di volere accanto, le sta dando ciò di cui ha bisogno: rispetto e disponibilità.
Cordiali saluti,
dottoressa Stefania Granai

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 GIU 2014

Cara Kathy,
avere come motivazione al cambiamento il fatto di stare con una persona che ci piace a volte funziona, altre no. E' necessario capire cosa ti ha spinto a ferire il tuo uomo: lì forse ci sono delle indicazioni utili per capire chi sei e cosa vuoi davvero da una relazione d'amore. E più di nessuno può aiutari a capirlo proprio lui, se è ancora disponibile al dialogo.
Un abbraccio, Maria Grazia Schembri - Mediatrice Familiare e Consulente di Relazioni

Famigliando Psicologo a Reggio Emilia

11 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 GIU 2014

Gentile Kathleen,
comprendo la sua sofferenza, tuttavia mi sento di dirle che è molto difficile poter sostenere d' "essere cambiati del tutto". Talvolta pare così, vogliamo crederci fortemente e possiamo razionalmente riconoscere i nostri errori e/o le nostre debolezze. Ma questo è solo il primo passo per un vero percorso di cambiamento. Esso richiede tempo, e un lavoro su di sé guidato da un professionista che possa accompagnarla nel suo viaggio verso un cambiamento....non temporaneo, non forzato, ma stabile e coerente con la sua personalità.

Dott.ssa Anna Maria Codazzi Psicologo a Torino

14 Risposte

15 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GIU 2014

Cara Kathleen,
comprendo la sua sofferenza e la paura di perdere l'uomo che ama, ma probabilmente la strada migliore è quella di focalizzarsi su sè stessi, cercando un proprio equilibrio indipendentemente dagli altri/o. Vivendo la propria vita, perseguendo i proprio obiettivi lavorativi e personali, con i comportamenti e non con le parole si può, forse, mostrare un vero cambiamento all'esterno.

un caro saluto,
Dott.ssa Monica Palla
psicologa-psicoterapeuta
Pisa

Dott.ssa Monica Palla Psicologo a Pisa

58 Risposte

22 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 GIU 2014

Cara Kathleen
mi fa piacere che lei ci abbia aggiornato della nuova situazione; questo significa che ha tenuto in conto i nostri consigli e , da come ci racconta, ritengo che si sia riavvicinata nel modo giusto al suo ex ragazzo. Tuttavia ora deve fare ancora dei passi importanti che consistono nell'essere molto attenta alle esigenze interiori di Lui ed alla sua attuale perplessità in merito a voi due. Quindi non gli metta alcuna fretta e dimostri il suo cambiamento essendo oltremodo paziente e disponibile nell'attendere tutto il tempo che lui voglia prendersi per essere sicuro di Lei.
Lei stessa rafforzi il suo carattere e accetti di essere messa così tanto in discussione da lui. Lui ha diritto di "tutelarsi" da altre delusioni ed è naturale e comprensibile che voglia proteggersi. Consideri che questa "Attesa" è per lei il giusto risultato della sua precedente "sventatezza" nel trattare i sentimenti di questo ragazzo che l'amava e durerà il tempo necessario e sarà utile ad entrambe per ristabilire tra voi un equilibrio solido.
Sappia anche che il suo ex ragazzo la sta mettendo alla prova e quindi accetti anche lei questo stato per mettere alla prova se stessa sulla reale autenticità dei suoi sentimenti, comprenda che è necessario perchè sono stati fatti come dei "Tagli" morali ed emotivi e, come per le ferite fisiche, anche queste ferite hanno bisogno di tempo per rimarginarsi e guarire. Il tempo può essere anche molto lungo. Una settimana cosa vuole che sia???
Auguri e cordiali saluti
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7300 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 GIU 2014

Carissima, pur comprendendo la tua buona volontà, non mi sento di essere ottimista se mi metto nei panni di lui, tu che ne dici? Insistere da parte tua può risultare opprimente, pertanto il mio suggerimento è quello di avere pazienza nell'attendere una risposta. "Se sono rose fioriranno". Resto comunque a tua disposizione.
Dott.ssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

678 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 GIU 2014

Gentile Kathleen,
vede, è impossibile cambiare del tutto. Certi angoli si possono smussare ma non eliminare. Forse anche il suo compagno lo sa ed è incerto sul da farsi.
Non esiste una strategia giusta. Per riconciliarsi bisogna essere in due.

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

389 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18350

psicologi

domande 28950

domande

Risposte 99050

Risposte