Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Con un forte blocco emotivo

Inviata da Anonimo il 8 lug 2017 Terapia familiare

Buongiorno a tutti, sono un ragazzo di 24 anni.
Da quattro anni circa è cominciato il mio problema, un vero e proprio blocco emotivo che mi sono cominciato a portare sulle spalle e che mi ha molto invalidato.
Ho avuto a che fare con una mia ex tremenda, pressante su tutti gli aspetti e pesante sia nel fare che nel parlare, e io a questo non sapevo reagire. Ero come preda di una paralisi spirituale, un torpore, un blocco vero e proprio che non mi faceva fare nè dire niente che fosse una cosa mia. Tutto quello che facevo era dettato da un blocco, da una innaturalezza, e specialmente da una paura. E dato che a questa paura non sapevo fare fronte, ho cominciato ad essere un altro, a darmi dei doveri che non mi competevano e a fare tutta una serie di cose che non appartenevano alla mia persona. Sono in seguito arrivato alla conclusione, dopo molte letture e riflettendo molto, che appunto il mio problema era questa sorta di blocco. Non riuscivo a reagire, nè a fare niente, davvero. Il mio problema, nato con la mia ex, si è poi proiettato con altre ragazze (con le quali infatti ho avuto difficoltà) e con altre persone. Vedendo la mia vita vedevo che arrivavo a fare cose dettate da un inutile senso del dovere e da una paura di espormi.
Sono arrivato inoltre alla conclusione che una buona parte del problema è dato dal rapporto che io ho con mio fratello. Questi, infatti, è più piccolo di me di quattro anni, e comunque avevamo un rapporto normale e bello e di condivisione come tutti i fratelli. Solo che, col tempo che è passato, io mi sono reso conto che le sue cose non mi interessano più e non mi va di mettermi al suo pari, non perchè sia stupido, anzi, ma per un fatto di esperienza che io ho più di lui. Non mi va di assecondarlo, di stargli dietro, di fare finta che siano i tempi di una volta, di ridere alle sue cose, di sentirmi forzato a stare con lui. Questa cosa ovviamente mi pesa da una parte, perchè un pò poi mi sento in colpa e quindi mi blocco. E mi blocco anche nel fare le cose normali, mie, solamente mie, davanti a lui, sia per paura che per dispiacere di una sua reazione. A lui gliel'ho detto del fatto che non è più cosa a stare insieme, ma lui in un certo senso continua, e io mi sento un pò in colpa per non avere la voglia di reagire alle sue battute nè di scherzare. Vorrei solo distaccarmi mentalmente da queste cose,,,e basta, lui poi capirà meglio. Ma farmi vedere bloccato, in silenzio alle sue cose, vedere che non ho più reazioni alle cose e che nemmeno parlo, è peggio, è orrendo, in primis per me che per tutti.
Aggiungo infine che, come già detto, ho cominciato ad affrontare la cosa e di risultati ne ho visti; ma voglio finirla con questa storia una volta per tutte. Come faccio quindi ad affrontare un tale blocco? Come ne esco? E come faccio con situazioni come con mio fratello e in generale? Come faccio semplicemente a rimanere me stesso e ad imparare a reagire bene alle cose? Perchè so che il problema è in me, non negli altri.
Mi scuso se il messaggio è lungo. Ringrazio anticipatamente da ora tutti voi

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Caro Luigi
Le consiglio di iniziare un percorso terapeutico per approfondire le sue emozioni ed il blocco che sta vivendo.
Un caro saluto

Dott.ssa Maria Vittoria Greco Psicologo a Roma

15 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15750

psicologi

domande 19950

domande

Risposte 79450

Risposte