Ansia/panico durante i pasti

Inviata da Rob Rob · 21 set 2022 Ansia

Buonasera! Volevo un parere in merito ad una condizione che si sta manifestando da ormai mesi..premetto con il dire che soffro di emetofobia da sempre, ma non mi ha mai condizionato più di tanto la vita sociale. Da qualche mese a seguito di un episodio in cui in un ristorante ho avuto un episodio di nausea improvvisa in cui sono stata davvero male, ogni volta che mi siedo a tavola anche se ho tanta fame, inizio ad agitarmi con conseguente tachicardia, tremori nausea e mi sichiude totalmente lo stomaco e devo allontanarmi immediatamente! Ciò mi succede più spesso in luoghi pubblici come locali ecc che a casa.. ormai al solo pensiero di andar fuori vado in panico..sto vivendo un forte stress in questo periodo a casa, ma anche prima che iniziasse il tutto lo ero. da cosa può derivare ed è necessario seguire un percorso di terapia nel caso?Grazie!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 SET 2022

Gentile Cherry,
mi dispiace molto per la sua situazione che immagino le stia creando limitazioni importanti nella sua vita.
L'emetofobia non è così rara come può pensare ed è collegata ad una quota importante di ansia che si canalizza nella paura di vomitare e naturalmente nell'evitamento di tutto ciò che è connesso, tra cui proprio il cibo.
Probabilmente la nausea è un sintomo anticipatore che la avverte del pericolo di dover mangiare "per forza" se è andata in qualche locale per cenare o pranzare... cosa che in effetti a casa succede meno perché si sente più libera e meno costretta nel dover ingerire cibo.
Questo tipo di ansia richiederebbe un'analisi specifica e attenta dell'esordio scatenante, del momento d'insorgenza, della frequenza con cui si manifesta e del significato che le attribuisce.
Ci sono difese che ci proteggono da qualcosa che inconsciamente reputiamo più pericoloso, più spaventoso e più destabilizzante. Il percorso che lei decide di fare dipenderà sostanzialmente da che grado di conoscenza del problema lei vuole affrontare. Si chieda se vuole togliere solo segni e sintomi o comprenderne le cause e uscire dall'irrapresentabile ansia.

Spero di cuore lei in qualunque caso scelga di potersi dedicare un percorso di psicoterapia che possa renderla fiduciosa di sé stessa nel controllo fisiologico della deglutizione e del processo di smaltimento, comprendendo (magari dopo opportuni dati) che ciò che la blocca è sostanzialmente psicologico.

Dott.ssa Federica Viola

Dott.ssa Federica Viola Psicologo a Como

15 Risposte

21 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2022

Salve Cherry, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stessa utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa esserle utile al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Anonimo-181068 Psicologo a Roma

1811 Risposte

530 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2022

Salve Cherry
Mi spiace che stia vivendo tutto ciò. Immagino quanto possa essere difficile. Penso che parlarne con un professionista possa aiutarla a cogliere un po' quali i pensieri si attivano quando si siede a tavola e a decondizionarsi, così da non agitarsi in automatico quando si siete a tavola. È normale che quella prima esperienza di nausea l'abbia colpita e spaventata e quindi ora deve riabituarsi a fare esperienze positive mentre assapora il cibo . Qualche seduta potrebbe aiutarla in questo senso per poi riprendere tranquillamente le sue abitudini piacevoli

Dott.ssa Viola Verri Psicologo a Roma

26 Risposte

7 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2022

Buon giorno Cherry,

Ho aiutato con successo diverse persone che presentavano esattamente questa problematica.

Molte di queste persone hanno anche raccontato la loro esperienza nelle raccomandazioni che puoi leggere nel mio profilo.

La Terapia Breve Strategica rappresenta ad oggi la migliore pratica per risolvere problemi di questo tipo

Mediante la costruzione di strategie e l'applicazione di tecniche costruite su misura al tuo caso specifico, è possibile ottenere importanti risultati concreti nel giro di 3 settimane.

La risoluzione completa dei sintomi avviene entro 3-4 mesi.

Sarà mia cura rispondere a tutte le tue domande nella prima consulenza gratuita.

Augurandomi di esserti presto di aiuto,

Ti ricordo che per qualsiasi necessità rimango a disposizione,

Anche online.

Dottor Rossi

Dott. Gabriele Rossi Psicologo a Seveso

80 Risposte

27 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2022

Buon pomeriggio Cherry.
La tua problematica sta davvero diventando limitante nella tua vita sociale, come racconti. Anche il forte stress che stai vivendo in casa in questo momento può sicuramente influire nel peggioramento dei tuoi sintomi. La terapia breve strategica potrebbe essere in questo momento la più indicata: si individuano i meccanismi di funzionamento del problema (dove? Quando? Con chi?) e si cuce la strategia di soluzione in base a questi elementi.
Resto a tua disposizione per qualsiasi domanda o curiosità, sia online che in studio.
Buona giornata
Dr.ssa Maria Beatrice Brancati

Dott.ssa Maria Beatrice Brancati Psicologo a Padova

381 Risposte

95 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36450 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36450

domande

Risposte 124500

Risposte