Aggressività coi più cari

Inviata da Silvano · 28 mag 2015 Aggressività

Mi trovo spesso ad usare violenza fisica con le persone che amo di più!!!mi capita soprattutto con la mia donna, che è la persona più importante della mia vita!!quando si spezza per varie ragioni un certo equilibrio, tac: il più delle volte sono violento!!perché????grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 MAG 2015

Silvano
si sente nelle poche righe la sua sofferenza e il sincero rammarico per questa difficoltà che si trova a vivere.
Questo significa che abbiamo una base certa su cui operare e costruire e cioè la sua consapevolezza dolorosa del problema.
Certo lei, con questi comportamenti che le sfuggono di mano, non stà dando il meglio di sè proprio con le persone care.
Non deve scoraggiarsi perché questo "meglio di sè" esiste dentro di lei e vuole emergere.
Lei ha bisogno di acquisire controllo, ma non con lo sforzo (che spesso non serve a nulla) con il credere in sè e nel bello e buono che sente dentro.
Si focalizzi sulle sue qualità migliori e inizi a volersi tanto tanto bene!
Deve amare profondamente se stesso per giungere a non sminuirsi con atti o comportamenti disfunzionali.
Forse un aiuto le sarà necessario: lo cerchi con fiducia.
Auguri
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7299 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GIU 2015

Salve Silvano
dato che almeno sei consapevole di questi moti di aggressività ci fa ben sperare, ciò non toglie che una volta presa coscienza di una propria condotta errata è opportuno porre rimedio e iniziare a lavorare per estinguerla, nel suo caso ci sono le condizioni per capire da cosa deriva la sua aggrssività e dunque come gestirla, le suggerisco di parlare con un professionista e iniziare un percorso che aiuti lei e poi faccia bene a tutte le persone che la circondano, la psicotrpia cognitiva ad esempio è molto utile per imparare a gestire le proprie emozioni,
saluti dott.ssa Maria Antonella Schiavone

Dott.ssa Maria Antonella Schiavone Psicologo a Jesi

95 Risposte

66 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GIU 2015

Salve Silvano,
mi sembra di capire che razionalmente lei si accorge che diventa aggressivo con una persona che ama molto, scrive quando si spezza un certo equilibrio; mi chiedo quale equilibrio? cosa accade? tutto quello che avviene non è razionale ma legato alla parte istintiva, credo che per lei sia una modalità di difesa oppure una modalità che ha pensato funzionare e invece si sta rendendo conto che non è più cosi. Spesso l'aggressività ci sembra l'unico modo per gestire alcune emozioni, credo si possa lavorare sull'aggressività con un lavoro mirato alla gestione della rabbia.
Se vuole può contattarmi e possiamo parlarne.
Un caro saluto
Dott.ssa Eleonora Sellitto

Dott.ssa Eleonora Sellitto Psicologo a Roma

30 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2015

Caro Silvano non è facile rispondere con poche parole a questa richiesta di aiuto, di certo lo strumento che utilizzi per scaricare la tua rabbia, quale la violenza, va analizzato e capito ascoltando bene la tua storia d'origine trovando poi stratego alternative a questo comportamento. Inizia un percorso Nn appena ti senti pronto, chiedere aiuto è segno di forza e non una sconfitta! Buona giornata

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2015

Gentile Silvano,
la violenza fisica può essere canale privilegiato attraverso cui scaricare tensioni, problemi, emozioni, dubbi, paure...
Per capire perchè lei utilizza questo canale privilegiato e perchè lo fa proprio con le persone cui è maggiormente legato è necessario un approfondimento e sono necessario maggiori informazioni. è necessario contestualizzare questi episodi capendo quali situazioni, quali momenti, quali eventi li scatenano. è necessario capire il suo rapporto con la violenza fisica, come e quando questa modalità di reagire è emersa. è necessario avere informazioni in merito a quelle relazioni nelle quali si permette di reagire così. Per fare tutto ciò è necessario un percorso personale affiancato da un professionista.
Cordiali saluti,
Dott.ssa Stefania Valagussa

Dott.ssa Stefania Valagussa Psicologo a Concorezzo

251 Risposte

1041 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2015

Si tratta di una modalità di scarica inadeguata di un accumulo di tensioni che richiede una esposizione completa della tua storia personale e di una serie di informazioni in fase di primo colloquio. Io sarei disponibile ma non in forma scritta, in quanto è importante avvalersi dell'immediatezza tra domande e risposte. Consigliabile comunque il parlarne con un professionista della tua zona per provvedere e tamponare immediatamente la irrefrenabile abitudine di usare aggressioni fisiche ed evitarne la 'cronicizzazione'.
Dott.ssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

678 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 MAG 2015

Buongiorno Silvano, per risponderle più accuratamente avremmo bisogno di conoscere molto di più su di lei; comunque si può ipotizzare che i legami a cui tiene di più sono gli stessi che la fanno sentire troppo legato e poco indipentente, scatenando così una reazione di rifiuto che sfocia nell'aggressività.
Le consiglio un percorso terapeutico, perchè se questa è una sua forma abituale di risposta, ha bisogno di spezzare questo meccanismo conoscendone l'origine con l'aiuto di un professionista.

Dott.ssa Annalisa Iovane

Dott.ssa Annalisa Iovane Psicologo a Roma

138 Risposte

112 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 MAG 2015

Buongiorno,
sicuramente lei ha un problema di gestione delle emozioni in ambienti in cui è meno controllato, perchè le sono familiari, quindi con le persone che le sono più care. Tale disturbo può essere curato, ma deve andare oltre a richiedere semplici informazioni, deve intraprendere un percorso di psicoterapia ben mirato. Comunque il porsi certe domande è già un buon inizio. Cordiali saluti

Dott. Paolo Cervoni Psicologo a Roma

10 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 MAG 2015

Buongiorno Silvano,
Quale emozione pensa scateni la sua aggressività? E' aggressivo quando si arrabbia? quando ha paura?

Se non lo ha già fatto, si rivolga ad uno psicologo che la aiuti a comprendere meglio questo meccanismo e la possa aiutare ad organizzare un percorso di contenimento e riduzione dell'aggressività.

Cordialmente,
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2107 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 MAG 2015

Buongiorno Silvano,
Sappiamo troppo poco di lei per darle una spiegazione. Un motivo che mi viene in mente é che molte volte é più facile scaricare rabbia e aggressività sulle persone a cui vogliamo bene perché ci conoscono, non verremo giudicati, ci permettiamo di più, ecc. Ma potrebbero esserci altre motivazioni o fattori che dipendono dalla singola persona e dalle relazioni che vengono a crearsi. Le consiglio di rivolgersi ad uno psicoterapeuta.
Cordialmente,
Dott.ssa Martina Gerbi

Dott.ssa Martina Gerbi Psicologo a Asti

143 Risposte

262 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Aggressività

Vedere più psicologi specializzati in Aggressività

Altre domande su Aggressività

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18350

psicologi

domande 28950

domande

Risposte 98950

Risposte