Umore molto depresso, e poi apatia ed aggressività. Cosa diamine mi succede?

Inviata da S. · 2 mag 2016 Crisi esistenziale

Buonasera, sono una ragazza di 21 anni. Non ho avuto una adolescenza facile, poiché i miei genitori (persone apatiche ed anaffettive) si sono separati quando avevo 14 anni e non hanno saputo gestire in maniera matura la cosa, di modo che più che l'evento in sé ad avermi fatto soffrire così tanto sono stati gli eventi che hanno gravitato attorno al divorzio: insinuazioni, rancori, nonni paterni che esprimevano esplicitamente la speranza che a mia madre succedesse qualcosa di brutto, genitori depressi entrambi, mio padre che perde anche il lavoro, e poi tutta una serie di assurde condizioni cui sia io che mio fratello dovevamo "adattarci". A questo aggiungo un liceo ipercompetitivo in cui stavo male e in cui non ho stretto amicizie, ed inoltre un episodio di violenza psicologica pesante che ho subito da parte di un ragazzo con cui ho avuto una relazione. A seguito dei suoi ricatti o comunque di quel periodo infernale passato con lui, ho iniziato a soffrire di attacchi di panico sui mezzi pubblici, ai ristoranti, in classe. Oltre a questi attacchi di panico, gli strascichi di questa relazione malata mi hanno cambiata per sempre, così tanto che dopo anni posso dire di essermi resa conto che fu proprio allora che una sorta di patina opaca si frappose fra me e il mondo, rendendomi sempre più indifferente alle cose che sempre mi avevano interessata (i libri, la scrittura, lo sport) e sempre più insofferente nei riguardi delle persone che avevo attorno. Un anno prima di questa nefasta relazione, avevo aperto una pagina Facebook in cui scrivevo. Avevo vari seguaci e alcuni di loro mi avevano anche contattata per parlare con me, fra questi quello che poi sarebbe diventato il mio ragazzo e che lo è tuttora, una persona che mi ama tantissimo e senza cui non so dove sarei a quest'ora. A 19 anni mi sono trasferita in un'altra città per l'università e quella che era una storia a distanza è diventata una storia normale, stiamo ancora insieme ed io mi sento molto soddisfatta ed anche protetta dalla mia relazione.

Questi erano gli antefatti, mi scuso per la lunghezza. Ora, il problema fondamentale è che sono anni che io sto male. Dalla famosa "patina opaca" e dagli attacchi di panico, ci sono stati periodi più o meno belli per me, ma quando non sono depressa, mi sento molto apatica, insofferente verso tutti, non sopporto nessuno, nulla mi stimola. A gennaio e febbraio sono caduta in una depressione come mai ne avevo avute, mi era addirittura passato l'appetito (ho perso 7 chili) e non riuscivo a dormire fino alle 3 o alle 4 di notte. Non ero in grado di concentrarmi più, ciò che studiavo dimenticavo. Infatti sono riuscita a dare la metà degli esami che dovevo dare. Facevo pensieri suicidari spesso e desideravo la morte, non ne potevo più. Questo periodo si è risolto ai primi di marzo, come da un giorno all'altro. Anche ora nel ripensare a come stavo questo inverno mi sembra assurdo come avessi potuto pensare di volermi uccidere. In compenso da metà marzo ad ora è subentrata una insofferenza enorme verso chiunque, non sopporto più nessuno e spesso ho pensieri molto aggressivi nei confronti di persone cui voglio bene. Ad esempio, una mia amica si confida con me e trovo estremamente pesante ascoltarla, fantastico di chiuderle la bocca con del nastro adesivo. Sono così insofferente che non riesco neanche più a simulare di non esserlo, spesso non rispondo a chi mi parla o faccio spallucce. Me ne starei isolata tutto il tempo, per il mio compleanno non ho voluto fare niente per dire. In compenso sono positiva verso il futuro e mi sento stranamente forte, mi è tornata la fame e fin troppa, ho ripreso tutti i 7 chili persi. Cosa mi succede? Che problema ho? Concludo dicendo che non posso attualmente permettermi una terapia, ma che due anni fa mi sono rivolta al consultorio della mia città e che qui la psicologa mi aveva detto che ero un caso piuttosto grave (mi disse che la persona che mi ricattava era molto, molto malata, e che dovevo stargli lontano in tutti i modi) e che avrei avuto bisogno di una terapia adeguata, ma che lei non poteva andare oltre le 6 sedute. Confido nel vostro aiuto :-)

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 MAG 2016

Salve Lucywar,
Concordo con la collega del consultorio che l'ha seguita per un periodo seppur breve. Mi rendo conto della sua difficoltà economica, ma credo che avrebbe bisogno di uno spazio terapeutico tutto suo, dove poter esplorare con calma, tutti i movimenti che l'hanno portata a stare tanto male. Non scrive in che città si sia trasferita, se ha modo di vedere sull'albo degli psicologi della regione dove vive, potrebbe trovare delle iniziative con prezzi agevolati.Non in tutte le regioni, ma può comunque fare un tentativo. Se lo prenda questo spazio, solo così potrà tornare ad essere una giovane donna serena. Rimango a disposizione per qualsiasi dubbio o richiesta. Mi faccia sapere, se vuole, come procede. In bocca a lupo, dott.ssa Valeria Bugatti.

Dott.ssa Valeria Bugatti Psicologo a Roma

105 Risposte

47 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Vedere più psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Altre domande su Crisi esistenziale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24050

domande

Risposte 86550

Risposte