Perché ci si innamora sempre dello stesso tipo di persona?

Da cosa dipende la nostra attrazione verso una determinata persona? E se inciampiamo sempre nelle persone sbagliate, non sarebbe il caso anche di domandarci se siamo davvero pronti ad amare?

27 AGO 2020 · Tempo di lettura: min.
Perché ci si innamora sempre dello stesso tipo di persona?

Sebbene parliamo spesso di amore e relazioni, le persone raramente mettono in dubbio la loro capacità di amare o essere amate. Mettersi in discussione è una una capacità che può aiutare a valutare meglio il perché del fallimento o del successo di una relazione. Non vuol dire però criticare e mettere in dubbio tutto ciò che si fa, ma semplicemente chiedersi se davvero stiamo vivendo questa relazione in una maniera sana.

Ma come capire se siamo in grado di amare o di lasciarci amare? Gli studi più interessanti, in questo senso, sono quelli che collegano la teoria dell'attaccamento di Bowlby con gli stili relazionali  che adottiamo in una relazione di coppia. Questi studi descrivono, in termini generali, tre diversi modi di amare ed essere amati.

Possiamo definire le relazioni emotive associate a questi diversi modi di amare:

  • Sicuro
  • evasivo
  • Ansioso

Ci sono prove convincenti che l'origine di queste tre forme è nella prima infanzia ed è attribuibile ai tipi di attaccamento descritti da Bowlby e Ainsworth.

Da queste forme prendono origine gli stili relazionali: Ainsworth ha studiato un tipo di situazione sperimentale chiamata “strange situation” che permise un’ampliamento della teoria dell’attaccamento, approfondendo il rapporto tra il caregiver (l'adulto che si prende cura del bambino) e il bambino stesso.

Da questi studi emersero 3 stili di attaccamento:

  • l’attaccamento sicuro: quando il bambino si sente amato e protetto
  • Attaccamento insicuro. I bambini vivono la separazione in maniera tragica (poiché capiscono che non la madre o il caregiver non ci sono sempre quando il bambino ne ha bisogno)
  • Attaccamento ambivalente: il caregiver non si occupa del bambino, il quale imparerà a crescere da solo, ma con una grande sfiducia verso il mondo.
  • (In seguito verrà aggiunto anche un quarto tipo di attaccamento chiamato attaccamento disorganizzato).

tipi di attaccamento

Conseguenze dei diversi tipi di attaccamento in una storia d’amore

Perché è così importante sapere che tipo di relazione abbiamo con la madre o l'adulto che ci ha cresciuti?

Perché è questo il modello comportamentale e relazionale che si sviluppa nell'infanzia, nel rapporto con i genitori, i fratelli e gli amici del cuore, che applicheremo successivamente nella scelta del partner e nel rapporto che instauriamo con lui/lei.

A titolo di esempio, e senza voler generalizzare, potremmo dire che gli adulti che mostrano un tipo di attaccamento sicuro, ricordano i loro genitori come persone disponibili, amorevoli e affettuose. Gli adulti con un attaccamento evitante ricordano le loro madri come fredde, riluttanti e reticenti. Mentre gli adulti ansiosi spesso ricordano i loro genitori come ingiusti.

Questo modello non è comunque rigido: può cambiare nel corso della nostra vita e può essere influenzato anche da relazioni successive e dalle esperienze negative o positive che esse ci hanno lasciato.

Attaccamento e amore

Come vivono questi adulti una storia d'amore?

Gli adulti con un tipo di attaccamento sicuro si impegnano a stabilire relazioni intime con i loro cari e cercano di trovare un equilibrio ottimale tra dipendenza e indipendenza. Un adulto fiducioso potrebbe descrivere la sua storia d'amore in questo modo:

  • Ottima sintonia e un rapporto basato sul rispetto e l’amicizia
  • Apprezzano gli hobby e le conoscenze dell’altro e vi è una profonda comunicazione.
  • Sono loro stessi nella relazione e non fingono di essere diversi o perfetti, e vi è una profonda fiducia uno nell’altro.

Gli adulti con un tipo di attaccamento evitante cercano invece di mantenere le distanze dai loro cari e danno più importanza ai risultati in altre aree che alla sfera emotiva. Un adulto evitante potrebbe definire la sua storia d’amore in questo modo:

  • Il partner è visto come un amico e non vi sono piani a lungo termine di matrimoni o progetti eventuali
  • Le relazioni troppo strette o coinvolgenti non sono adatte a queste persone perché sfuggono ai legami vivendoli con la paura del controllo o del compromesso.

Gli adulti con un tipo di attaccamento ansioso sono dipendenti, temono costantemente il rifiuto e l'abbandono e scoraggiano l'autonomia e l'indipendenza dai propri cari. E, forse, descriverebbero la loro storia d'amore in questo modo:

  • storie piene di colpi di fulmine e passione, ma che allo stesso modo veloce e passionale possono finire
  • Storie che generano dipendenze, gelosie e possessività proprio per paura del rifiuto

attaccamento e amore

Modi diversi di amare

Una volta identificati i diversi modi di amare, i ricercatori hanno iniziato a chiedersi come funzionassero queste diverse vite amorose.

Dagli studi sulle coppie con tutte le possibili combinazioni di modi di amare sono emersi dati fondamentali:

  • In primo luogo, i soggetti con un modello di attaccamento sicuro hanno meno difficoltà a fidarsi dell'intimità, si preoccupano meno delle relazioni e, soprattutto, sono più soddisfatti del loro matrimonio o della loro relazioni.
  • Sono tre gli aspetti di una relazione stabile che sono fondamentali per le persone con un tipo di attaccamento sicuro che sperimentano l'amore: affetto, sesso e gestione di eventi negativi.
  • Per quanto riguarda la sessualità, possiamo dire gli adulti sicuri non amano le avventure di una notte e che il sesso senza amore non li soddisfa, perché preferiscono e non hanno paura di partecipare a una storia.
  • I soggetti evitanti, invece, dimostrano di apprezzare le relazioni occasionali (anche se stranamente non le praticano molto) e il sesso senza amore.
  • Le donne ansiose sembrano essere altamente disponibili sessualmente e sono più frequentemente coinvolte in esibizionismo, voyeurismo, relazioni multi-partner e dominanti, probabilmente per paura di essere trascurate, mentre gli uomini ansiosi fanno meno sesso.

Essere consapevoli del proprio modo di amare e del proprio stile di attacamento, può essere utile per sapere come affrontiamo le storie e capire perché ricadiamo sempre nelle stesse dinamiche. Quando almeno un membro della coppia manifesta un attaccamento sicuro, sembra garantire una maggiore soddisfazione all’interno della coppia e non solo. La serenità e la sicurezza di avere una base solida in amore, permette di capire meglio il percorso delle nostre storie sentimentali il perché dei nostri successi e fallimenti e ci dà la possibilità di cambiare e porre rimedio alle nostre sofferenze o mancanze.

Perché ci si innamora di una persona e cosa ci attrae?

Sempre ricollegandoci allo stile di attaccamento, che riconduce all’infanzia e al caregiver un ruolo importante nella formazione dei nostri comportamenti verso le relazioni, ci sono però altri punti più “superficiali” che ci colpiscono in una persona e sono riconducibili sempre a situazioni familiari o gusti. Proviamo a vedere alcuni punti che ci fanno innamorare di una persona:

  1. Ci innamoriamo di chi ci assomiglia. Anche se non sempre le somiglianze sono visibili al primo incontro, normalmente veniamo attratti da persone che ci assomigliano o che hanno uno stile di vita simile al nostro o al quale aspiriamo. La persona che ci attrae ha un’aria famigliare e può ricordare il padre o la madre. Questo perché comunque amiamo i nostri genitori e per riflesso tendiamo ad amare anche chi ha delle loro caratteristiche, oltre al fatto che la famigliarità con gesti o fattezze può attrarre molto più di tratti sconosciuti (anche se ovviamente ci sono delle eccezioni).
  2. La comunicazione è spontanea, naturale e ci si sente capiti e ascoltati. Normalmente quando ci si trova bene a parlare con una persona e si riesce a essere sé stessi, è più facile che scatti l’attrazione.
  3. Le persone estroverse ci attirano perché hanno la capacità di instaurare una comunicazione spontanea e un ambiente sereno e attrattivo. Una persona che esprime i proprio sentimenti o ciò che pensa senza inibizioni, genera normalmente fiducia e complicità. Ed è facile che scatti la scintilla.
  4. Odore o caratteristiche sensibili che stimolano i nostri gusti. Anche se questo aspetto fa parte più dell’attrazione che non dell’innamoramento, molto spesso siamo attratti da persone che hanno odori, voce, aspetto fisico che ci … attrae. Forse sembra una banalità, ma anche i sensi vogliono il loro appagamento.

perché ci si innamora

Attrazione, innamoramento e amore

Ma qual è la differenza tra attrazione, innamoramento e amore? Come abbiamo visto il fatto di innamorarci di una determinata persona dipende sia dagli stili di attaccamento e dai tipi di relazione vissute fino a quel momento, ma anche da caratteristiche della persona che ci piace.

In particolare veniamo attratti da alcune caratteristiche fisiche e comportamentali che ci fanno sentire bene e che ci sono familiari, perché le possiamo accomunare a qualcosa che già conosciamo e che ci piace.

Quindi l’attrazione scatta normalmente quando qualcosa ci piace e ci fa sentire bene, sia a livello psicologico che chimico.

L’innamoramento invece si concretizza conoscendo più a fondo una persona permettendoci sia di verificare se questa persona corrisponda ai nostri stili di attaccamento e sia approfondendo la conoscenza vera e propria, lo stile di vita, i valori etc

L’innamoramento è il passo successivo dell’attrazione ed è così intenso che potrebbe essere paragonato a una dipendenza: inappetenza, pensiero ossessivo verso l’altro, astinenza, voglia continua di vedersi.

Innamoramento e amore però non sempre vanno di pari passo. Normalmente la scelta di amare una persona va al di là dell’innamoramento e implica appunto una scelta di impegnarsi e di amare quella persona costruendo una coppia e una vita a due.

CI si può innamorare provando una passione coinvolgente, o provare questo sentimento verso qualcuno senza essere ricambiati e vivendo emozioni intense, o innamorarsi follemente di qualcuno per un breve periodo, ma amare qualcuno normalmente implica la costruzione di una coppia e la scelta di andare al di là della chimica o dell’infatuazione iniziale e che implica anche una parte razionale e non solo istintiva.

Tutte queste emozioni e stadi hanno un loro senso e perché, però se decidiamo di costruire un futuro con qualcuno è importante lavorare sulla propria capacità di amare, di compromesso e di poesia (e su quella della coppia!).

Altre teorie sull’amore

La scienza ha sempre cercato di spiegare l’amore da un punto di vista biologico, ma sono ancora molte le lacune che troviamo in questo senso. La psicologa emozionale Ciara Molina ci spiega perché ci innamoriamo di una determinata persona attraverso 4 teorie:

  1. Teoria familiare: come abbiamo già visto ci si innamora di qualcuno che ha tratti e caratteristiche comportamentali ai nostri genitori. Questo perché da un lato tale somiglianza ci trasmette sicurezza e dall’altro perché possiamo agire attraverso pattern comportamentali che già conosciamo.
  2. Teoria ammirazione: questa teoria mette l’accento sul fatto che ci potremmo innamorare di qualcuno che ammiriamo e che possiede caratteristiche che non possediamo ma che vorremmo avere. In questo caso vale la teoria de “gli opposti si attraggono”.
  3. Teoria della corrispondenza: Questo teoria mette l’accento sulle similitudini con la persona che ci attrae. Scegliamo persone con i nostri valori, il nostro stile di vita e che in generale ci assomiglia poiché condividere esperienze e mentalità con il proprio partner porta sicurezza, divertimento e soddisfazione.
  4. Teoria chimica: ci si innamora di una persona a causa di un’attrazione basata su reazioni chimiche. Ormoni, neuroni e chimica rendono le due persone che si incontrano la coppia perfetta.

Queste teorie spiegano da dove può derivare l’innamoramento cercando di dare una spiegazione a livello biologico e metodologico, ma tirando le fila di questo articolo potremmo concludere dicendo che l’innamoramento deriva sempre da tanti fattori che si combinano e che scegliamo le persone che ci piacciono anche per motivi che a un primo momento non sono sempre chiari. Se scopriamo di essere attratti sempre da persone sbagliate, probabilmente la prima domanda che dovremmo porci è se siamo davvero pronte ad amare e a metterci in gioco. Se così non fosse dovremmo prenderci il tempo di capire cosa ci manca e ricostruirci. 

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Bibliografia

Lascia un commento

ultimi articoli su terapia di coppia