Il mio partner non mi capisce: consigli per una comunicazione efficace

Perchè non ci sentiamo capiti dal partner? Gli diciamo davvero ciò che proviamo? La comunicazione è fondamentale per un rapporto sereno, basta seguire dei semplici consigli per migliorarla

18 nov 2013 Psicologia della coppia - Tempo di lettura: min.

psicologi
Il partner non è una nostra proiezione. Non può capirci se non gli diciamo esattamente ciò che proviamo. Foto: Aya Psicoterapia

La comunicazione è forse una delle cose più importanti in una coppia, se questa è buona possiamo conoscerci e capirci e quindi amarci profondamente. È necessario da parte di entrambi sapere ciò che piace o no al partner per capirlo meglio ed essergli di aiuto nel momento del bisogno. Senza dubbio ognuno di noi è un universo a sé e avere a che fare con noi è complicato. Come capire se abbiamo problemi di comunicazione con il nostro partner?

Cosa si sbaglia nella comunicazione? Ci sono una serie di paure che, se sono ricorrenti, fanno da spia su una cattiva comunicazione. Fatti sorgere il dubbio se spesso ti capita di non dire qualcosa al partner perché pensi che non valga la pena di esprimerlo o perché sia qualcosa che troverà ridicolo. Anche aver paura di iniziare un litigio è un segno di mancata comunicazione. Se non sapete come esprimere i vostri sentimenti nella forma adeguata o vi annoiate a farlo o pensate che sia una cosa troppo difficile, state attenti, non è normale. Ogni volta che pensate che il partner non vi capirà o non vi ascolterà davvero siete davanti a un problema di comunicazione.

Strategie per migliorare la comunicazione con il partner

Blanca Isabel Soria Arranz, sessuologa esperta in terapia di coppia e mediazione familiare, consiglia di seguire queste semplici regole per migliorare la comunicazione:

1. Ascoltare l'altro sia con il cuore che con la mente. Senza giudicarlo e accettando che sia diverso da noi. Il nostro partner non è una parte di noi fatta a nostra immagine e somiglianza e per i nostri bisogni, è una persona diversa e unica.

2. Lavora sul conoscere il partner. Questo è un esercizio che deve durare per tutto il tempo che si sta insieme, anche tutta la vita; l'amore si costruisce con l'interesse e la crescita personale di entrambi. Quando, com'è normale nel corso di un lungo periodo, si cambia, bisogna sempre avere voglia di conoscere ciò che è ancora inesplorato l'uno dell'altro.

3. Ultimo e fondamentale: rispetto per i sentimenti e le necessità dell'altro. Il partner non è quella persona idealizzata che abbiamo deciso di modellare per il futuro della nostra coppia. È una persona con sentimenti e necessità proprie, tanto intellettuali quanto materiali, alla quale dimostreremo il nostro amore accompagnandola nel cammino e ricercando la sua felicità.

Inoltre bisogna sempre stare attenti al modo di esprimersi. Cose semplici come evitare di parlare sopra alla persona ed ascoltare attentamente sono fondamentali per una buona comunicazione.

Un'altra buona idea è non parlare quando si è arrabbiati, è sempre meglio abbassare i toni ed evitare di confrontarsi presi dall'istinto, in più è necessario ammettere le colpe quando si hanno e soprattutto evitare di mentire. Oltre a tutto ciò: meglio essere sinceri ed esporre le proprie critiche e i propri dubbi, sempre con tatto ovviamente.

Differenze fondamentali fra donne e uomini nella comunicazione

Blanca Ojeda, sessuologa, spiega che le donne sono più dotate di capacità comunicative:

“Sembra che le donne si siano esercitate di più a mantenere l'equilibrio emozionale della famiglia, e questo fa che possiamo contare su maggiori abilità quando esprimiamo le nostre emozioni; al contrario gli uomini non sono abituati perché storicamente non sono mai stati tenuti a farlo, come se fosse una mancanza di virilità da parte loro e, questo provoca che non le esprimano o che le manifestino in maniera velata".

Lascia un commento

INFORMAZIONE BASICA SULLA PROTEZIONE DEI DATI
Responsabile: Verticales Intercom, S.L.
Finalità:
a) Invio della richiesta al cliente inserzionista.
b) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione dei propri prodotti e servizi.
c) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione di prodotti e servizi di terzi appartenenti a diversi settori di attività, che possono comportare il trasferimento di dati personali a suddetti terzi soggetti.
d) Segmentazione ed elaborazione di profili per scopi pubblicitari e di prospezione commerciale.
e) Gestione dei servizi e delle applicazioni fornite dal Portale per l'Utente.
Legittimità: Consenso dell’interessato.
Destinatari: È prevista la cessione dei dati ai clienti inserzionisti per rispondere alla sua richiesta di informazioni sui servizi annunciati.
Diritti: Ha il diritto di accedere, rettificare e sopprimere i dati o di opporsi al trattamento degli stessi o di uno qualsiasi degli scopi, così come accade con gli altri diritti, come spiegato nelle informazioni aggiuntive.
Informazione addizionale: Può consultare l’informazione addizionale e dettagliata sulla Protezione dei Dati su guidapsicologi.it/proteccion_datos

Articoli correlati