I 6 motivi dell'incapacità di amare dei partner narcisisti

Più cerchiamo di comprendere il comportamento del partner narcisista attraverso la nostra logica, più finiamo per sentirci disorientati, confusi e sbagliati.

23 MAR 2020 · Tempo di lettura: min.
I 6 motivi dell'incapacità di amare dei partner narcisisti

Come promesso nell'ultimo articolo dedicato al tema del Narcisismo, questa volta parlo dei motivi per cui i partner narcisisti non sanno amare. Parlo spesso al maschile riferendomi al narcisismo perché nella mia esperienza professionale ho accolto spesso la sofferenza e la domanda ricorrente e dolorosa delle donne: "Perché?". Ma più cerchiamo di comprendere il comportamento del partner narcisista attraverso la nostra logica, più finiamo per sentirci disorientati, confusi e sbagliati. Perché i narcisisti non pensano e, soprattutto, non sentono come noi. Alcuni dei motivi di questa incolmabile differenza, che elenco di seguito, valgono comunque sia per gli uomini che per le donne narcisiste.

I 6 motivi dell'incapacità di amare dei partner narcisisti

  1. Quando l'amore dei genitori manca o è eccessivo il bambino cresce incapace di amare altre persone o perchè non sa come si fa (non essendo stato lui stesso oggetto d'amore) o perché è stata talmente enfatizzata l'importanza della sua persona che gli appare ovvio che gli altri amino lui ma non che questo amore debba essere ricambiato.
  2. ll bambino interiorizza il disagio del genitore di fronte all'intimità e al contatto emotivo e percepisce la distanza come l'unica modalità che sente efficace per relazionarsi all'altro.
  3. Molti bambini nella nostra società subiscono ferite narcisistiche perchè spesso i genitori usano il potere con i figli e li controllano per i loro scopi personali (manipolazione affettiva genitori-figli).
  4. Il bambino sviluppa quindi una forma di rabbia e di risentimento contro un oggetto (d'amore) di cui ha bisogno ma che viene vissuto come frustrante o rifiutante quindi la cosa desiderata diventa in questo modo anche forma di sofferenza. Per reagire a questa sofferenza sviluppa un desiderio consapevole o inconsapevole di distruggere, sciupare e prendere con la forza ciò che viene rifiutato.
  5. La violenza che gli uomini e le donne hanno subito nella famiglia d'origine ha un'influenza importante sul comportamento violento adottato successivamente, ma anche sulla capacità di sopportare violenze nella coppia. I maschi tendono piuttosto a far proprio un comportamento violento mentre le femmine fanno spesso fatica a ribellarsi contro la mancanza di rispetto per i propri limiti fisici e sessuali. In genere però, le esperienze di violenza vissute in prima persona sono soltanto uno dei tanti fattori di rischio;
  6. La vicinanza emotiva scatena nel partner narcisista la paura di essere fagocitato, annullato, disgregato, per cui l'unico modo per gestire l'angoscia che ne consegue è quello di esercitare potere, controllo e sopraffazione sull'altro.

Le donne che amano i narcisisti sono spinte dall'intento, tutto femminile, di poter cambiare col tempo e con le loro premure gli uomini che amano. Questa convinzione, che potrebbe derivare dal potere che ogni donna ha di vita e di morte come anche dall'educazione, è tipica non solo di colei che ama i narcisisti (sopportando ogni sorta di frustrazione e delusione) ma anche di chi ama i violenti subendo ogni sorta di brutalità, maltrattamento, abuso, sopraffazione come ogni giorno le cronache ci riferiscono.

"Il miracolo dell'amore non consiste nel cambiare l'altro ma nella possibilità che ci viene data, attraverso l'altro, di cambiare noi stessi."

Sarebbe importante sfruttare questa distanza che ci viene imposta oggi, per chi la può mettere, al fine di riportare l'amore e l'attenzione su noi stessi che mai come nella relazione con un partner narcisista sono sbilanciati verso l'altro, irraggiungibile, distante, mortificante.

Scritto da

Dott.ssa Martina Francalanci

Lascia un commento
7 Commenti
  • Elena Cadenazzi

    Si ho provato questo tipo di rapporto con un narcisista e assicuro che è frustrante lui non sa dare amore ma gli piace riceverlo. È disorientato da una parte ha bisogno dall'altra respinge. E non c'è nulla da fare perché lui sembra stare bene così anche se non è vero!!! Per questo che ci siamo lasciati veramente lui mi ha lasciata quando ha visto che da parte mia c'era voglia di un progetto...

  • Sara

    Grazie per questo articolo. Sono stata "vittima" di un' "amore" del genere e sto cercando piano piano a rialzarmi ed ad amarmi come facevo prima. È lungo e difficile anche perché il rovescio della medaglia è capire il mio senso/bisogno di attaccamento verso il sesso maschile, dal momento che quella relazione mi ha annullata. Grazie

  • A P Z

    1 anno di convivenza con il mio compagno (che a questo punto penso proprio sia un narcisista) poi scopro un suo tradimento, vado via di casa e ci lasciamo, io faccio fatica a staccarmi da lui perché lo amo molto ma di contro lui non si stacca da me, mi cerca, gli manco, ma continua comunque ad andare avanti con l’altra ragazza.. come se ne viene fuori da questo casino? Io sto malissimo

  • Danila Imperadice

    Mi trovo completamente d’accordo sulla conclusione dell’articolo,infatti sto sfruttando la quarantena per elaborare la fine di una relazione con un narcisista. Abbiamo chiuso una decina di volte, sarà questa la volta buona ?!

  • Donatella Moretti

    Lui ha giustamente deciso di lasciarmi mentre mia mamma stava morendo, dopo 5 anni. Perciò mi trovo a dover elaborare non un lutto bensì due che mi hanno distrutto la vita...!

  • Mary Basile

    Amo un narcisista lo amo più di me stessa Vorrei le sue attenzioni che arrivano col conta gocce Vorrei il suo amore che è sempre diverso Che tristezza

  • Costanza danielli

    Grazie e molto interessante sia come figlia che come madre che compagna.

ultimi articoli su disturbi della personalità