9 cose che i genitori di bambini brillanti e sereni hanno in comune

Desiderare successo e felicità per tuo figlio è normale. Ma i genitori di figli di successo hanno qualcosa in comune?

3 LUG 2021 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

9 cose che i genitori di bambini brillanti e sereni hanno in comune

Quale genitore non vuole che il proprio figlio abbia una bella vita, che vada bene a scuola e poi nel lavoro, e che faccia ciò che più ama da adulto?

Sebbene non esista una pozione magica per educare i bambini in modo che abbiano successo in futuro, la psicologia è stata in grado di far luce su diversi fattori che aiutano i figli a crescere nel migliore dei modi e ad avere quindi più probabilità di essere sereni e brillanti, oltre che ad avere più probabilità di raggiungere il successo. Ovviamente, quando parliamo di "successo" non ci riferiamo all'aspetto economico o all'avere un buon lavoro, o almeno non solo, ma una definizione decisamente più ampia.

Successo è anche stare bene con se stessi, fare ciò che si ama, essere sereni. Parliamo quindi di un successo non solo materiale ma anche emotivo.

1) Coinvolgere i bambini nelle faccende domestiche

"Se i bambini non stanno lavando i piatti, significa che qualcuno sta facendo i piatti per loro", afferma Julie Lythoctt-Haims della Stanford University e autrice di Raising an Adult. Aggiunge che in questo modo «sono sollevati non solo dal lavoro, ma anche dall'apprendimento che il lavoro deve essere svolto e che ciascuno di noi deve contribuire ad esso per il bene comune».

Secondo lei, i bambini che aiutano nelle faccende domestiche diventeranno un giorno dipendenti che collaborano meglio con i colleghi, sono più empatici perché sanno che le cose non sono sempre facili e possono svolgere compiti più diversi.

2) Insegnare ai bambini le abilità sociali

I ricercatori della Pennsylvania State University e della Dule University hanno seguito più di 700 bambini negli Stati Uniti, dalla prima infanzia fino al compimento dei 25 anni, e hanno scoperto una correlazione significativa tra il loro comportamento sociale e il loro successo da adulti 20 anni dopo.

Questo studio ha scoperto che i bambini socialmente competenti e capaci collaborare con i loro coetanei senza che gli fosse chiesto, di aiutare gli altri, di capire i loro sentimenti e risolvere i loro problemi da soli, avevano maggiori probabilità di avere una laurea, più di quelli le cui abilità sociali non erano completamente sviluppate.

"Questo studio mostra che aiutare i bambini a sviluppare abilità sociali ed emotive è molto importante per prepararli a un futuro sano", ha affermato Kristin Schubert, direttore del programma della Robert Wood Johnson Foundation, che ha finanziato lo studio.

3) Avere relazioni sane con gli altri

Secondo uno studio dell'Università dell'Illinois, i bambini che crescono in ambienti conflittuali tendono a non comportarsi bene come i bambini i cui genitori e parenti stretti vanno d'accordo e hanno tra di loro rapporti sani. Lo studio va oltre, mostrando che i bambini cresciuti in una famiglia con un solo genitore con relazioni equilibrate erano più realizzati nella loro vita professionale rispetto a quelli che erano cresciuti in una famiglia con due genitori conflittuali.

Dopo un divorzio, quando il genitore non affidatario ha frequenti contatti con loro e manca il conflitto, i figli stanno meglio. Quando invece esistono conflitti, i bambini non crescono in modo sano.

4) Insegnare la matematica ai bambini

Una meta-analisi del 2007 su 35.000 scolari negli Stati Uniti, in Canada e in Inghilterra, ha mostrato che lo sviluppo precoce delle abilità matematiche potrebbe essere di grande beneficio.

"L'importanza fondamentale della conoscenza matematica in età molto giovane (iniziare la scuola con una conoscenza dei numeri, del loro ordine e di altri concetti rudimentali della matematica) favorisce maggiori strutture future in matematica, ma anche nella lettura", spiega il coautore dello studio Greg Duncan.

5) Avere una relazione sana con il bambino

Uno studio del 2014 su 243 persone nate in famiglie al di sotto della soglia di povertà ha rilevato che i bambini che hanno ricevuto attenzione e amore nei primi tre anni di vita non solo hanno ottenuto risultati migliori negli studi durante l'infanzia, ma hanno anche avuto migliori relazioni e successi professionali nei trent'anni successivi, indipendentemente dalla ricchezza.

I genitori che ascoltano i propri figli sono quelli che rispondono ai segnali dei loro figli in modo rapido e appropriato, e forniscono loro una base sicura da cui esplorare il mondo. Gli autori suggeriscono che questo investimento in una relazione genitore-figlio fin dalla prima infanzia, o addirittura dalla nascita, può fornire ritorni per tutta la vita.

6) Sii meno stressato/a

Lo stress dei genitori, specialmente quando sono stressati dal dover destreggiarsi tra lavoro e vita familiare, può influenzare i bambini. Il contagio emotivo (il fenomeno che fa sì che alcune persone assorbono i sentimenti altrui) lo spiega facilmente. Se uno dei tuoi amici è felice, lo sarai anche tu; se è triste, assorbirai quel lato oscuro. Quindi, se un genitore è esausto o stanco, questo stato emotivo potrebbe essere trasmesso ai figli.

7) Dai valore allo sforzo piuttosto che evitare il fallimento

Carol Dweck, psicologa della Stanford University, ha scoperto che bambini e adulti adottano due posizioni di fronte al successo.

Una mente rigida crede che il carattere, l'intelligenza e le capacità creative siano cose statiche che non possiamo cambiare, e che il successo è l'affermazione di questa intelligenza intrinseca. Lottare per il successo ed evitare il fallimento a tutti i costi diventa un modo per mantenere le capacità o l'intelligenza.

Uno spirito di crescita sano, invece, si basa sulla sfida e vede il fallimento non come una prova di non intelligenza, ma come un incoraggiante trampolino di lancio per crescere e ampliare le nostre capacità esistenti.

Il cuore di questa distinzione è come crediamo che la nostra volontà possa influenzare le nostre capacità, e questo ha un effetto molto potente sui bambini. Se a un bambino viene detto che ha eccelso in una prova a causa della sua intelligenza, svilupperà una mente rigida. Se gli spieghiamo che ci è riuscito grazie allo sforzo che ha messo in gioco, svilupperà invece uno spirito di crescita sano.

8) Essere "autorevole" piuttosto che "autoritario", "permissivo" o "trascurante"

Pubblicato per la prima volta negli anni '60, uno studio dell'Università della California ha scoperto che esistono diversi tipi di genitorialità,

  • Permissivo: i genitori offrono un'educazione non punitiva e basata sull’accettazione. I genitori sono poco esigenti, con poche o nessun tipo di punizioni né regole.
  • Autorevole: i genitori si basano su rinforzi positivi e sull’uso raro della punizione. Sostengono lo sviluppo dell’autonomia del bambino, entro ovviamente dei limiti ragionevoli.
  • Autoritario: i genitori sono rigidi e severi. Le regole non sono negoziabili e le aspettative molto alte.
  • Trascurante/rifiutante: i genitore negligenti è non sono in grado di fornire al bambino una base sicura né quel punto di riferimento di cui ha bisogno

Con un’educazioni, i bambini crescono nel rispetto dell'autorità ma senza sentirsi sopraffatti.

Per approfondire:

9) Insegnano il coraggio

Il coraggio è un tratto potente. La psicologa Angela Duckworth lo definisce come una "tendenza a mantenere l'interesse verso lo sforzo per risultati a lunghissimo termine". La sua ricerca ha messo in relazione il coraggio con il successo educativo: si tratta di insegnare ai bambini a immaginare e ad impegnarsi per il futuro che vogliono creare.

PUBBLICITÀ

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Bibliografia

  • How to Raise an Adult by Julie Lythcott-Haims, New York Times Bestseller, 2016.
  •  Baumrind, D. (1967). Child care practices anteceding three patterns of preschool behavior. Genetic Psychology Monographs, 75, 43–88.

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su terapia familiare