10 ottobre: la Giornata Mondiale della Salute Mentale

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

L'importanza di sensibilizzare la popolazione sulle malattie mentali

10 ott 2016 · Tempo di lettura: min.
10 ottobre: la Giornata Mondiale della Salute Mentale

In data odierna viene celebrata la Giornata Mondiale della Salute Mentale e in concomitanza, a livello nazionale, la prima Giornata Nazionale della Psicologia.

Lo scopo di queste iniziative è quello di sensibilizzare e mettere a fuoco l'importanza del benessere sia fisico che psichico, andare oltre i preconcetti che avvolgono sia le malattie mentali che i professionisti del settore.

Molti centri culturali hanno aderito alla campagna di sensibilizzazione organizzando eventi gratuiti che pongono i riflettori sulle diverse malattie mentali che affliggono una buona fetta della nostra popolazione; dall'anoressia alla depressione, dagli attacchi di panico all'ansia.

Inoltre, a causa delle preoccupanti statistiche emerse nei confronti dei giovani relative alle patologie mentali, sono state organizzate diverse iniziative nelle scuole, per informare gli adolescenti sul tema e far capire l'importanza del supporto psicologico tramite dibattiti ed incontri con i professionisti.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha allertato la popolazione mondiale facendo presente che circa il 70% dei giovani entro i 25 anni soffrono di una patologia mentale. Le previsioni future, infatti, non sono affatto confortanti in quanto si prevede che, tra qualche anno, la depressione sarà uno dei disturbi più frequenti e di maggiore causa di disabilità della post-adolescenza.

Non aver paura di chiedere aiuto

Chi soffre di disturbi mentali, spesso, non chiede aiuto perché l'argomento risulta essere ancora un tabù in molti paesi del mondo, si sommano così vergogna ed imbarazzo a timore e paura di essere isolati e, per questo, i soggetti affetti si ritrovano in situazioni complesse che necessitano un periodo di cura molto lungo.

La finalità di queste Giornate è, quindi, quella di promuovere l'aiuto psicologico per tutti, cercando di far intuire alla popolazione l'importanza della figura dello psicologo in situazioni del genere che, a lungo andare e se trascurate, potrebbero portare ad uno sviluppo degenerativo della patologia.

Le parole del Vice-Presidente del Consiglio Nazionale Ordine Psicologi

Vi lasciamo con le parole di Anna Ancona Presidente dell'Ordine dell'Emilia Romagna e Vice-Presidente del Consiglio Nazionale Ordine Psicologi relative all'istituzione della prima Giornata Nazionale della Psicologia:

"Negli ultimi anni è cresciuta sensibilmente la consapevolezza dell'importanza della figura dello psicologo, anche a livello legislativo, ora è arrivato il momento di incontrare i cittadini non solo nei luoghi di cura, ma anche nella vita quotidiana. Con il Consiglio Nazionale era da tempo che stavamo facendo una riflessione in tal senso, per dar luogo a una iniziativa che coinvolgesse tutto il Paese, la prima di tale grandezza. Questa prima Giornata Nazionale della Psicologia vuole essere un incontro festoso in cui presentare la nostra professione nella sua ampia articolazione".

psicologi
Scritto da

Eugenia Marfuggi

Lascia un commento