Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

10 frasi proibite da non dire quando educhi tuo figlio

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

In alcune occasioni, i bambini possono mettere a dura prova la nostra pazienza. Nonostante ciò, ci sono delle frasi che dovremmo evitare di dire ai nostri bambini!

26 LUG 2018 · Ultima modifica: 12 SET 2019 · Tempo di lettura: min.
10 frasi proibite da non dire quando educhi tuo figlio

«Non hai avuto modo di scegliere i genitori che ti sei trovato, ma hai modo di poter scegliere quale genitore potrai essere», Marian Wright Edelman.

L'infanzia è una fase estremamente delicata. Il modo in cui vengono educati i nostri figli, infatti, è fondamentale per formare la personalità che avranno da adulti e comporterà un minor o maggior rischio che il bambino possa soffrire in futuro di disturbi psicologici.

Essere genitori è un vero e proprio lavoro. Non esistono istruzioni ed è facile fare errori. Per questo, vi spieghiamo quali sono le 10 frasi da evitare con i propri figli e il perché.

  • Non piangere, è una sciocchezza! Sei esagerato!

I bambini rispetto agli adulti hanno un minor controllo sulla gestione delle proprie emozioni. Giudicare i loro sentimenti è poco utile sul piano educativo e rischia di stimolare sentimenti negativi verso se stessi.

  • Sono esausta, non voglio più essere tua madre!

In alcune occasioni, i bambini possono mettere a dura prova la nostra pazienza. È normale, siamo umani. Nonostante ciò, è preferibile non lasciarsi prendere dal nervosismo ed evitare frasi che possano ferire il bambino e minare la sua autostima.

  • Puoi ottenere tutto ciò che vuoi dalla vita.

Anche se lo diciamo con tutto l'amore del mondo e cerchiamo di accrescere l'autostima dei nostri figli, sappiamo che questa frase è una menzogna. Non sempre è possibile ottenere ciò che si vuole. Se il bambino cresce con questa idea ben lontana dalla realtà, non farà altro che accumulare frustrazione.

  • Comparazioni con i fratelli: "Tuo fratello è molto più bravo di te!".

Le comparazioni non solo riducono l'autostima del bambino, ma rischiano di creare rivalità fra fratelli e sorelle. Ogni bambino ha i suoi ritmi e vanno rispettati.

  • Impara a fare le cose da solo, non ci sarò per sempre.

È vero che i genitori non avranno l'opportunità di stare per sempre vicino ai propri figli. Per questo, desiderano che i bambini diventino autonomi. Nonostante ciò, è importante ricordare che l'indipendenza si raggiunge passo dopo passo, senza bisogno di bruciare le tappe.

  • Alla tua età io…

Se non è utile fare comparazioni con gli altri figli, non è positivo nemmeno farlo con la propria vita. Ricorda che si tratta di una generazione differente e, per questo, non affronterà la vita nello stesso modo in cui l'hai fatto tu.

  • Faresti perdere la pazienza a chiunque!

È perfettamente normale che i genitori abbiano momenti di sconforto e che perdano la pazienza. Tuttavia, è necessario ricordare che i bambini sono nella fase della crescita e che spesso hanno bisogno di tempo per imparare le regole.

  • Se non hai una buona pagella, scordati di giocare con i tuoi amici!

Non bisogna confondere le diverse aree della vita. Il lato professionale, in questo caso la scuola, non deve avere ripercussioni negative sulla sfera sociale o si rischia che il bambino faccia confusione. È consigliabile utilizzare più il rinforzo per un comportamento positivo che la punizione per un comportamento negativo.

  • Sforzati di più!

Vorremmo che i nostri figli fossero i migliori a scuola, nello sport, nelle relazioni sociali…Eppure non è possibile! Chiedere costantemente un impegno maggiore non solo può minare l'autostima dei bambini ma può fargli perdere la motivazione.

  • L'importante è la qualità del tempo che trascorro con i miei figli

Pur essendo importante la qualità del tempo che trascorriamo dei nostri figli, in questo caso è fondamentale anche la quantità. Non basta trascorrere mezz'ora al giorno con i bambini per sentirci in pace con noi stessi. I figli hanno bisogno della presenza di entrambi i genitori giorno dopo giorno per poter crescere in maniera sana ed equilibrata.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sul tema, puoi consultare il nostro elenco di professionisti esperti in psicologia infantile.

Articolo rivisto e corretto dalla dottoressa Patrizia Mattioli

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Lascia un commento

ultimi articoli su psicologia infantile