Vorrei informazioni riguardo il percorso di uno psicologo dopo la specialistica

Inviata da Ginevra · 5 nov 2015 Orientamento professionale

Ciao!
Sono una studentessa di psicologia, ancora alla triennale, con tante idee in testa riguardo la specialistica.
Sono interessata sia a psicologia dello sviluppo, sia alla psicologia clinica.
Volevo sapere...
Dopo il percorso della specialistica, quali sono i passi dello psicologo per abilitarsi alla professione.
E' vero che bisogna stare in cura dieci anni per esercitare la professione?
Sono molto confusa dalle informazioni discordanti che mi arrivano.
Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 NOV 2015

Cara Ginevra,
l'iter che devi seguire per esercitare come psicologa, dopo la laurea specialistica, è effettuare un tirocinio della durata di un anno. Successivamente, potrai fare l'esame di stato e, una volta superato e abilitata, potrai iscriverti al tuo Albo regionale. Da li sarai ufficialmente una psicologa.
Devi tenere ben a mente cosa può fare uno psicologo, non psicoterapeuta: sperimentazione e ricerca, attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno.
Se, una volta effettuato tutto questo iter, decidessi di diventare psicoterapeuta, allora dovrai seguire una scuola di specializzazione della durata di almeno 4anni. Qui, a seconda dell'orientamento che scegli, potresti dover fare un percorso di psicoterapia personale. Ma questo lo scoprirai più in la; per ora, ti consiglio di focalizzarti sulla specialistica, avendo ben in mente l'iter da fare una volta laureata. Il percorso è lungo, ma se la tua motivazione è forte, ce la farai sicuramente.
Un grandissimo in bocca al lupo.
Dott.ssa Monica Di Giambattista

Dott.ssa Monica Di Giambattista Psicologo a Giulianova

38 Risposte

71 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 NOV 2015

Gentile Ginevra,
dopo la laurea e il tirocinio dovrai sostenere l'esame di stato , una volta superato quello, potrai scegliere la scuola di specialità e iscriverti ad essa previo colloquio con uno o due membri della scuola . In genere questa è la prassi. Per quanto riguarda la psicoterapia personale non era richiesta fino a qualche tempo fa, a chi si iscrivesse a scuole di specialità di stampo cognitivo-comportamentale, poichè la tipologia di intervento psicoterapeutico che vi apprende,si basa sulle problematiche coscienti dei pazienti e mirano a ridimensionare i sintomi di disagio considerandoli frutto di schemi cognitivi disfunzionali. Quindi ripeto, lo psicoterapeuta di stampo cognitivo - comportamentale andrà ad agire e ad intervenire solo sulla coscienza del paziente. Per chi vorrà accedere alla professione dello psicoterapeuta - psicoanalista , una psicoterapia psicoanalica è giustamente richiesta, poichè si parte in questo caso, dal presupposto teorico che i sintomi, siano solo messaggi che la psiche profonda, ossia l'inconscio, invia alla coscienza allo scopo di coinvolgere l'intera personalità del soggetto in una trasformazione necessaria che potrà essere più o meno radicale. La psicoterapia in questo caso, mirerà a coglire i nessi che legano richieste e messaggi inconsci , alla coscienza .Perciò prima di avvicinarsi ai moti inconsci altrui , occorre avere indagato il proprio stesso inconscio e risolto quantomeno alcuni nodi personali per permettere il percorso di conoscenza- guarigione dell'Altro ,con consapevolezza, competenza e la giusta umiltà. Il percorso di psicoterapia psicoanalitica lo potresti iniziare prima di iscriverti alla scuola di specialità e ti potrebbe servire per essere ammessa senza troppe difficoltà e con un bagaglio di cognizione personale già acquisita. In questo caso occorrerà richiedere al/la tuo/a analista una certificazione delle ore di analisi svolte.

cordiali saluti

Dott.ssa Giuseppina Cantarelli Psicologo a Parma

191 Risposte

652 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 NOV 2015

Ciao Ginevra,
dopo la laurea specialistica dovresti svolgere un anno di tirocinio (6 mesi in un settore ed i restanti un un altro). Dopo l'approvazione del tirocinio annuale puoi sostenere l'esame di stato nella prima sessione utile. Per quanto riguarda la terapia non ci sono vincoli. Personalmente penso che, particolarmente per i professionisti, un percorso terapeutico sia fondamentale. Le informazioni date fanno riferimento al percorso da seguire per diventare psicologa. Mentre per diventare psicoterapeuta, dopo l'abilitazione, dovrai iscriverti ad una scuola di specializzazione (in relazione al tuo orientamento troverai tutte le informazioni utili anche mediante i siti internet).
Dott.ssa Serena Congiu

Dott.ssa Serena Congiu Psicologo a L'Aquila

9 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 NOV 2015

Salve Ginevra, nn preoccuparti è normale essere disorientati all inizio ed essere indecisi sul percorso da intraprendere. La formazione triennale serve proprio per sentire quali argomenti e ambiti psicologici sono per lei piu affini. La specialistica inizia ad essere invece piu mirata e restringe il campo di indagine. Dopo la laurea dovrà scegliere un tirocinio di circa un anno e sarà importante x l inizio della sua professione perchè le permetterà di sperimentarsi e capire meglio il suo ambito di interesse. Dovra sostenere l esame di stato per potersi iscrivere all'albo dell'ordine degli Psicologi. Potrà poi esercitare la professione di Psicologo. Se vorrà poi specializzarsi in psicoterapia potrà poi con calma scegliere una scuola adatta a lei ,solitamente della durata di 4 anni in cui spesso è compresa una psicoterapia individuale ma nn sempre. Spero di esserle stata utile.
Sinceri Auguri
Dott.ssa Nadia Calderaro

Nadia Calderaro Psicologo a Tombolo

20 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 NOV 2015

Cara Ginevra,

I colleghi hanno già risposto in parte ad aspetti tecnici e pratici, quindi mi sento di darti un consiglio personale e basta: se hai modo di parlare con un collega, professionista, psicologo abilitato da non più di 10/15 anni (perché le cose per chi è di una vecchia leva o è arrivato alla psicoterapia da medico sono state e sono molto diverse da chi vive le cose ad oggi) ti consiglio di farlo! In aggiunta, uno psicologo psicoterapeuta può parlarti della sua scelta a livello di scuola di specializzazione (pubblica, privata, orientamento dinamico, cognitivo, sistemico). È un mondo estremamente variegato quando si devono operare queste scelte, e se in modo saggio - a mio parere - ti porti avanti a farti delle idee fin da subito ti troverai meglio!
Se posso esserti utile chiama o contattami tramite il portale.

Dott.ssa Elena BELLIA
Psicologa & Psicoterapeuta
Albenga, Loano, Genova città

Dott.ssa Elena Bellia Psicologo a Albenga

67 Risposte

55 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 NOV 2015

Salve, per abilitarli dopo i 5 anni deve sostenere l esame di stato e aver fatto tirocinio... Poi se vorrá deciderá se intraprendere la formazione come psicoterapeuta...
In bocca al lupo

Dott.ssa Ambu Carla Psicologo a Sanluri

7 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2015

Gentile Ginevra,
dopo la specialistica dovrai fare un tirocinio pratico della durata di un anno presso la stessa Università o presso un Ente pubblico o privato accreditato , che ti consentirà di sostenere l'esame di abilitazione all'esercizio della professione e quindi la iscrizione all'Albo degli psicologi, sezione A.
Se però vorrai esercitare la psicoterapia dovrai fare un ulteriore corso di studi di specializzazione quadriennale per ottenere il titolo di "psicoterapeuta".
E' durante questo ulteriore percorso di studi che dovrai effettuare un percorso di psicoterapia personale per un numero di ore in genere non inferiore a 150 nei quattro anni.
Come vedi il percorso è lungo ma non devi scoraggiarti se il tuo interesse per la psicologia è forte.
Cordiali saluti ed auguri per i tuoi studi.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7121 Risposte

20274 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2015

Cara Ginevra,
dopo la triennale puoi scegliere di fare un tiocinio di 6 mesi e l'esame di abilitazione per l'Albo B. Oppure pui fare la magistrale, un tirocinio di 12 mesi e l'esame di stato per l'Albo A. Puoi trovare sul sito dell'Ordine degli Psicologi quali siano gli ambiti di intervento di uno psicologo albo A e psicologo albo B.

A questo punto sei psicologo a tutti gli effetti: puoi occuparti di prevenzione, sostegno, abilitazione e riabilitazione (oltre che consulenza), in ambito clinico, delle organizzazioni, scolastico, sportivo, giuridico...

Sei tenuta a formarti in modo continuo quindi continuerai a studiare. Cosa studierai dipenderà dai tuoi interessi e dalle esigenze professionali. Nel caso in cui tu scegliessi di specializzarti un orientamento, potrai iscriverti ad una scuola di specializzazione in psicoterapia. Alcune scuole richiedono una terapia obbligatoria per gli iscritti.

Il percorso terapeutico è utile a prescindere dalla scuola: offre strumenti per conoscersi meglio e non portare nel lavoro vissuti personali, influenzando l'efficacia dei nostri interventi.

Puoi trovare online gruppi di psicologi che si confrontano sulla nostra professione. Se hai bisogno di ulteriori informazioni contattami liberamente.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2072 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2015

Buongiorno collega Ginevra, io sono del vecchio ordinamento, dunque non so quanto le cose siano cambiate, ma non credo tanto. Dunque, innanzitutto, dopo la specialistica deve fare l'esame di Stato, che la abilita a Psicologa senior (credo si dica ancora così). Quindi, se vuole cominciare a lavorare, può fare consulti psicologici (ma non psicoterapia, anche se il confine è molto labile), test psicologici, perizie, etc. Se volesse intraprendere una scuola di specializzazione, gli anni di analisi personale dipende proprio da questo. A parte che lei potrebbe (o, forse, dovrebbe) già cominciare un percorso psicoterapico, in quanto già è in grado di vedere pazienti, dunque dovrebbe aver fatto o almeno iniziato questo tipo di percorso. Tornando alle scuole di specializzazione, alcune obbligano, contestualmente alla formazione, anche una psicoterapia fatta con docenti della scuola stessa (naturalmente nè psicoterapia interna nè successive supervisioni sono inclusi nel prezzo di alcune scuole, ma non di tutte); altre, "consigliano vivamente", ma senza obbligare, la psicoterapia personale. Tale differenza va a favore della motivazione interna di chi vuole o non vuole, per forza cominciare la propria psicoterapia (pena, per alcune scuole, il non rilascio della specializzazione finale...), in quel momento storico della propria esistenza. Comunque, fatti i 4 anni di specializzazione (come da legge del MIUR), nei quali è incluso il tirocinio professionalizzante che da un libretto che attesti le ore fatte (credo 500 h di tirocinio, sempre da legge), firmato dall'Ente o studio convenzionato in cui ha fatto tale tirocinio. Finito il tirocinio, ed i quattro anni, dovrebbe fare un esame finale (alcune scuole fanno un esame ogni anno, altre solo quello finale, ma non so se le cose siano cambiate), che attesti il suo "avvento" tra gli psicologi specialisti. Più o meno subito, dovrebbe andare al suo Ordine regionale, e farsi cambiare la dicitura da psicologo a psicoterapeuta. Mi sembra di non essermi dimenticato niente, comunque, eventuali falle, verranno sicuramente chiuse da colleghi, più "freschi" di specializzazione. L'ultima cosa che vorrei dirle riguarda la scelta della scuola di specializzazione. Io ho aspettato un anno, aggiornandomi e studiando, comunque, per poter fare la scuola che poi, sono riuscito a frequentare e terminare. Questo indica una forte motivazione verso un tipo di scuola che sentivo, proprio a pelle, come essere la migliore per me e per come sono fatto. Credo che il suo unico metro di giudizio per la scelta sia proprio questo: quale, tra tutte queste scuole, mi sembra che potrebbe calzarmi a pennello per chi sono, come sono fatta, come vivo il mondo? Per questo, non si faccia aiutare solo dai soliti libretti in cui vi è la descrizione di tutte le 100.000 scuole di specializzazione (riconosciute e non dal MIUR, stia molto attenta anche a questo, altrimenti non potrebbe esercitare come psicoterapeuta). Se conosce qualcuno un po più grande, si faccia spiegare la sua scuola di specializzazione, come ha funzionato, le teorie di base, se è stato contento di come è stato "trattato" durante i 4 anni, etc. Questo, con più gente lo fa e più informazioni ha per la scelta finale.
Massimo Bedetti,
Psicologo/Psicoterapeuta,
Costruttivista Postrazionalista-Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

722 Risposte

1072 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento professionale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento professionale

Altre domande su Orientamento professionale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17200

psicologi

domande 24650

domande

Risposte 88000

Risposte