Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Timidezza e insicurezza

Inviata da Mario il 19 mar 2019 Orientamento sessuale

Buonasera psicologi vi scrivo perché è un periodo in cui mi sento molto insicuro.
Premetto che ho 19 anni e sto al primo anno di università. Fin da quando ero più piccolo ero un bambino molto tranquillo, non davo mai problemi ai miei genitori e andavo abbastanza bene a scuola. Succede che verso l’età di 11 anni comincio ad approcciare alla masturbazione e rimango impressionato dalla vagina ( scusate la volgarità e la crudità ma cercherò di essere il più possibile senza filtri) perché penso sia tipo un taglio, qualcosa di strano mentre rimango normale alla vista del pene anche perché mi riconoscevo, sapevo che era qualcosa che apparteneva anche a me. Così inizio s praticare masturbazione guardando più il ragazzo che la ragazza ma senza sentirmi a disagio e senza provare nessun tipo di imbarazzo in questo. Crescendo ho avuto la mia prima vera cotta nei confronti di una ragazza a 18 anni, ero profondamente innamorato, era un amore sentimentale, che partiva dal cuore, mi piaceva tuffo di lei dal suo carattere, alla sua bellezza esteriore, tuttavia lei mi rifiutó e cado in depressione per alcuni mesi.
Analizzando bene quel mio sentimento però capisco che comunque non era attrazione fisica ma sentimentale, l’attrazione fisica non c’era, o almeno non c’era sempre ma solo in particolari circostanze mentre parlavamo più in intimità. E questa cosa mi ha fatto dubitare della mia sessualità, non ho mai visto in modo sessuale una ragazza a primo impatto ma mi sono sempre innamorato del carattere, mentre nei confronti dei ragazzi non mi sono mai innamorato ma nel momento della masturbazione saltano fuori, sono sempre ragazzi più belli e che reputo più attraenti di me, che ci provano con ragazze bellissime. Tutto ciò mi ha fatto entrare in crisi. Con ciò si aggiunge anche che da poco ho iniziato a conoscere una ragazza che frequenta gli studi con me, e mi sembra molto dolce, ma la cosa che mi frena è che proprio non mi sento pronto, mi sento come se la stessi per prendere in giro e prendere in giro anche me. Ma non capisco il motivo visto che Con i ragazzi non me la sento proprio di provarci, non la sento una cosa che fa parte di me, non mi sento gay mentalmente.
Che ne pensate ? È perché sono una persona insicura, timida o dietro tutto questo c’è dell omosessualità repressa?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Mario,
da quello che scrive ho l'impressione che lei sia confuso e probabilmente l'insicurezza di cui scrive nasce appunto da questa sua confusione.

Scrive di fantasie sessuali, in cui ci sono dei: "ragazzi più belli e che reputo più attraenti di me, che ci provano con ragazze bellissime." e che questo la mette in crisi.

Scrive anche che ha iniziato a frequentare una collega di studi e che teme di prendere in giro lei e se stesso.

Io non la conosco per poterle dire se è una persona insicura oppure se c'è quella che lei chiama omosessualità repressa. Mi sento però di scriverle che intraprendere una relazione per la quale non ci si sente abbastanza pronti, può essere doloroso.

Il primo interrogativo da porsi è chiedersi se è una cosa che VOGLIO fare oppure se sento di DOVERLA fare. una volta trovata la risposta ci si potrà chiedere se si PUO' farla.

A questo punto si chieda cosa VUOLE?

Dott- Sivo Alberto Psicologo a Roma

19 Risposte

12 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Altre domande su Orientamento sessuale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15850

psicologi

domande 20250

domande

Risposte 80000

Risposte