Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Sono troppo ambiziosa e questo mi porta ad essere insoddisfatta della mia vita

Inviata da Alice il 12 gen 2017 Crisi adolescenziali

Premetto che sono una ragazza di 19 anni. Detesto l'idea di essere come tutti gli altri, detesto l'idea di essere una persona qualunque e cerco sempre qualche idea nella mia testa che mi convinca che non sono così. Ho sempre voluto fare qualcosa di grande nella mia vita, qualcosa che lasciasse il segno, in modo che resti traccia di me nel mondo anche quando non ci sarò più. Ho quasi la necessità di convincermi mentalmente di essere superiore, solo così mi sento bene. Inoltre sono a dir poco ossessionata dall'idea della bellezza fin da piccola, è una vera e propria ossessione che non riesco a togliermi, penso solo al fatto che devo essere bella. Mi trovo già carina e me lo dicono in molti ma non mi basta mai, non riesco mai a vedermi bella come vorrei io perché vorrei esserlo di più e non mi basta perché voglio essere LA PIÙ BELLA di tutta la mia classe, di tutte le mie amiche e se c'è qualche mia amica che trovo più bella di me ci sto male. Inoltre nei giorni in cui mi vedo brutta cambia totalmente il mio carattere, tendo a isolarmi e a trattare male la gente, sono nervosa e di pessimo umore.
In poche parole non riesco ad accettarmi come sono davvero, cerco sempre di migliorarmi e se non ci riesco ne soffro.
So perfettamente che può sembrare una cosa stupida, che la bellezza non è così importante ma io non riesco a liberarmi da questa ossessione che mi perseguita da troppo tempo ormai.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buona sera Alice,
avere ambizioni è sano, e probabilmente la aiuterà a realizzarsi.
Dover primeggiare sempre e comunque, invece, potrebbe esser espressione di qualche disagio sottostante, che si tratti di studio, lavoro o bellezza.
Provi a fare una visita con uno psicoterapeuta, la aiuterà molto. Le consiglio di rivolgersi a uno psicoterapeuta con orientamento psicoanalitico.
Saluti
Dott. Claudio Del Muratore, psicologo e psicoterapeuta a Pisa

Dott. Claudio Del Muratore, psicologo e psicoterapeuta Psicologo a Pisa

42 Risposte

130 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alice,
cercare di migliorarsi in tutti gli àmbiti è una cosa positiva e va incoraggiata.
Avere manie di onnipotenza, essere narcisisti e cercare a tutti i costi la perfezione, anche relativamente all'aspetto fisico, è sicuramente patologico e predispone a fallimenti e sofferenze.
Nel tuo caso, come se ciò non bastasse, esiste anche un tratto di ossessività.
Per questi motivi è vivamente consigliabile che tu intraprenda un percorso di psicoterapia che potrà aiutarti ad acquisire il giusto livello di autostima liberandoti dal pensiero ossessivo di ricercare una perfezione inesistente.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6680 Risposte

18719 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ciao Alice, trovo molto positivo che tu abbia deciso di parlare, di scrivere a noi riguardo al tuo stato d'animo attuale. Ritengo questo il primo passo per decidere di accettare le parti di noi che ci fanno soffrire, il secondo passo è la ricerca del cambiamento.
Non c'è nulla di male nel tuo desiderio di cercare di essere bella, di fare qualcosa che lasci il segno, tuttavia il rischio che si corre è quello di restare intrappolati in questo pensiero/ossessione senza effettivamente progredire in avanti ed in effetti in parte questo già succede perchè affermi di isolarti o di provare disagio ed irritazione.
La ricerca del giusto equilibrio tra i tuoi desideri ed i limiti della realtà sicuramente è la vi ada percorre per raggiungere traguardi e per vivere serena con te stessa e con gli altri. Qualche colloquio potrebbe aiutarti almeno per non cadere nella scelta dell'isolamento: hai 19 anni ed un sacco di esperienze da fare con te stessa e con gli altri. Buon percorso! Ciao
Dott.ssa Sonia I. Chies

Dott.sa Sonia Isabella Chies Psicologo a San Gillio

23 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Alice
cercare di migliorarsi va bene, ma voler raggiungere la perfezione vuol dire essere destinati a perenne insoddisfazione. Se conduci la tua vita e ciò che fai per ottenere valore agli occhi degli altri, probabilmente è perchè non hai sviluppato sufficiente autostima: hai bisogno di continue conferme perchè sei tu la prima a non credere in te.
Tu devi essere la più bella e la più brava innanzitutto per te e te soltanto: se non abbandoni queste corse affannose, le tue ossessioni non ti lasceranno mai.
Detto ciò, bisognerebbe capire come mai si sono sviluppate in te tali dinamiche: forse aspettative elevate dei tuoi familiari
o un'educazione improntata alla ricerca della perfezione e del mito della bellezza.
L'unico modo per capirlo e per poterci lavorare su è quello di iniziare un percorso di psicoterapia (psicodinamica).
Cordialmente

Dr.ssa Cristina Giacomelli
Lanciano (CH) - Pescara

Dr.ssa Cristina Giacomelli Psicologo a Lanciano

294 Risposte

545 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Alice, nella nostra società si fa sempre più strada l’idea di poter conquistare la perfezione fisica e che da essa dipenda la felicità di una persona.
Ecco che il corpo è sempre più ridotto ad oggetto da manipolare per raggiungere determinati obiettivi.
L’accettazione di sé stessi sembra abbia sempre meno spazio, così come l’investimento in altre qualità.
Saremmo ipocriti se negassimo che la bellezza ha un suo peso nella nostra vita, che influenza la percezione che si ha di se stessi e degli altri e che, non di rado, possa portare alcuni vantaggi.
La psicologia Sociale ha dimostrato, ad esempio, come i “belli” in ambito lavorativo ricevano promozioni con una maggiore frequenza, nei rapporti con l’altro, in linea generale, vengano trattati meglio e che sviluppino, nel tempo, una maggiore autostima che li aiuterà a raggiungere determinati traguardi, perché più sicuri di sé.
Ci sono però persone che si convincono che le proprie imperfezioni, che fanno parte della natura umana, siano inaccettabili, vedono difetti che non esistono fino a sviluppare, nei casi più estremi, quella che in gergo tecnico chiamiamo dismorfofobia.
La persona che soffre di dismorfofobia ha una visione distorta del proprio corpo e si convince di poter rimediare alla sua eccessiva preoccupazione per la propria immagine corporea in maniera artificiale, ricorrendo ad interventi di chirurgia, che però ben presto si dimostreranno inefficaci quando il malessere ha una natura più profonda, fatta di una forte insicurezza , sfiducia in se stessi, bassa autostima, stati depressivi che spesso portano queste persone ad isolarsi sempre più dal mondo esterno.
In tutto questo, soprattutto i più giovani come te Alice, ma non solo, sono maggiormente vulnerabili, poiché stanno muovendo i primi passi verso la propria identità di adulto e per questo più sensibili ai giudizi, al confronto con gli altri ed al timore di essere rifiutati.
Cara Alice, credo sarebbe molto importante rivolgerti ad uno psicologo, che ti aiuti a capire il momento che stai attraversando e cosa si nasconda dietro a quello che tu stessa definisci un atteggiamento ossessivo verso la tua immagine.
Un supporto al disagio psicologico che avverti, al fine di riuscire a ristabilire un rapporto più equilibrato nei confronti di te stessa e del tuo corpo.
In bocca al lupo per tutto,
dott.ssa Patrizia Borrelli

Dott.ssa Patrizia Borrelli Psicologo a Milano

72 Risposte

219 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Alice,
ti poni ideali assoluti la più bella, la più brava, detesto essere una persona qualunque. Questo ti porta sicuramente a non vivere il tuo presente e a non accettarti al di fuori del tuo ideale di perfezione e di superamento degli altri. E' molto faticoso essere la prima in tutto. potrebbe essere interessante esplorare l'origine del tuo vissuto per imparare ad accettarti nella perfezione delle tue imperfezioni che già ti rendono individuo unico e straordinario. per questo ti consiglierei di approfondire la tua riflessione consultando uno psicologo del tuo territorio.
Buona giornata,
Dott.ssa Maura Lanfri

Dott.ssa Maura Lanfri Psicologo a Forlì

133 Risposte

41 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15700

psicologi

domande 19850

domande

Risposte 79250

Risposte