Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non sono sicuro di essere normale e di essere in grado di ragionare

Inviata da Daniel Di Martino il 10 lug 2019

Salve,
Mi chiamo Daniel e ho 21 anni. Voglio cercare di esporre il mio problema nella maniera più chiara e precisa possibile, anche se può non essere facile data la mia situazione.
Da ormai tantissimo tempo sto andando avanti con pensieri forti che mi tormentano in maniera continuativa. Tanto per iniziare, ho la continua paura di tutto: non so cosa devo fare, come mi devo comportare, quali scelte intraprendere, e soprattutto se sono normale a causa di questi tipi di pensieri e ragionamenti strani che faccio. Ho paura di affrontare la vita perché non so mai se quello che farò sarà la cosa giusta e se, per l'appunto, sono normale e, nel caso non lo fossi, cosa dovrei fare.
Da che ho ricordo non sono mai riuscito ad avere delle buone relazioni interpersonali e sono sempre stato visto anche dagli altri come una persona non molto normale, e anch'io mi rendo conto che c'è qualcosa che non va in me. Solo non capisco se sono io che ho qualcosa che non va, o più semplicemente mi sono lasciato convincere nel corso del tempo da questo genere di pensieri e, secondo una mia stretta valutazione personale, se non si sia trattato di qualche problema di maleducazione durante la mia infanzia (tengo a precisare che durante tutta l'infanzia ho passato più tempo davanti a TV e videogiochi che a socializzare con altre persone, e questo mi ha palesemente portato ad adottare modi di fare ispirati ai videogiochi e ai programmi TV che guardavo, immaginandomi spesso come un personaggio di un film o vivendo in tale maniera).
Per farla breve, il mio timore è se sono io che ho qualcosa di sbagliato e che non va nella testa, o più semplicemente ho ricevuto un'educazione sbagliata e non sono stato seguito correttamente, portandomi così a sviluppare modi di fare e di ragionare errati, insieme a numerose paure e sensi di inadeguatezza. Di conseguenza ho paura di ragionare in maniera sbagliata e di sbagliare tutto nella vita.
Tra le altre cose, alcuni ragionamenti che mi hanno fatto altri sono che potrei essere paranoico, avere scarsa autostima, troppo perfezionista o soffrire di disturbi come il DOC (Disturbo Ossessivo-Compulsivo). Ad ogni modo ci tengo a capire la verità riguardo alla mia situazione e soprattutto il prima possibile, perché sto davvero iniziando a crollare emotivamente.
Vorrei anche aggiungere che, dal mio punto di vista, sono in grado di discernere, in una certa misura, cosa è giusto e cosa è sbagliato, ma talvolta il mio malessere mi porta anche a dubitare di questo. Quando ragiono o medito su qualcosa, una vocina interiore mi deride dicendomi che non sono normale, e questo non mi lascia intraprendere le mie scelte e mi porta a dubitare così di me stesso e delle mie capacità di ragionare. Spesso penso che tutti gli altri siano normali e io l'unico a non esserlo.
Mi dispiace per il lungo spiegone, ma come dicevo non sto vivendo una bella situazione, è davvero pesante a livello emotivo.
Se qualcuno sarà così gentile da rispondermi e a portare pazienza per eventuali ulteriori altre domande e così via, gliene sarò davvero molto grato!
Cordiali saluti, Daniel.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Daniel,
è difficile e doloroso non potersi fidare di se stessi, di ciò che si pensa o di come si è e la sua sofferenza è tangibile.
Al di là della possibile diagnosi di cui sembra andare alla ricerca, è importante capire da dove vengono questi pensieri: lei accenna al contesto familiare e all'educazione ricevuta e sarebbe utile approfondire questi argomenti, perchè è probabile che questi aspetti abbiano in qualche modo influenzato il suo modo di essere. Occorre però una conoscenza diretta con lei e una valutazione completa della sua storia e della situazione attuale per poterla aiutare davvero.
Le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo della sua zona, troverà un aiuto e un supporto emotivo.
Se lo desidera rimango a sua disposizione.
Un cordiale saluto,
drs Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

461 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Daniel,
ha esposto in maniera chiara i punti fondamentali del suo malessere, e non deve essere stato facile. Naturalmente sarebbe necessario un approfondimento maggiore. Non entro nel merito della diagnosi, poiché etichettare il disagio non penso possa esserele utile, al momento.
Il concetto di normalità è spesso frainteso. Le scrivo questo poichè essere "normali", non significa non avere pensieri, dubbi su se stessi. Il punto è riuscire a capire quale è la linea di confine tra un pensiero che ci disturba, ma che si riesce a gestire, e uno che inizia ad essere disadattivo e di cui siamo “prigionieri”. Quanto più ci si sente invischiati in un circolo vizioso, tanto più è difficile riuscire a capire da soli quale è la linea di confine, senza parlare del fatto che è un lavoro faticosissimo, che logora.
Dice di aver “paura di ragionare in maniera sbagliata e di sbagliare tutto nella vita”. In realtà le domande a cui cerca risposta sono domande intelligenti e dimostrano che ha la capacità di “criticare” i suoi pensieri e i suoi comportamenti. Ma non potrà farlo ancora per molto da solo. Se quello che vive oggi è frutto di un’educazione sbagliata, è ora di iniziare a riabilitarsi con l’aiuto di un esperto.
Dalle sue parole emergono molte risorse positive, non le lasci inutilizzate e chieda aiuto.
I miei migliori auguri,

Donatella Tribuzio

Dott.ssa Donatella Tribuzio Psicologo a Bari

28 Risposte

33 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16000

psicologi

domande 20650

domande

Risposte 80300

Risposte