Senso di ftrustrazione con la mia fidanzata

Inviata da Riccardo Serantoni · 12 giu 2020 Terapia di coppia

Buongiorno io scrivo perchè è da tempo che provo un forte senso di rabbia per come vengo trattato. Mi riferisco alla mia fidanzata: in generale non ha mai rispettato i momenti in cui veniva messa in secondo piano, ed ora che lei ha una situazione famigliare provo un forte senso di rabbia, perchè lei ora mette al primo posto la famiglia.
E' giusto provare questi sentimenti di frustrazione o li dovrei mettere da parte?

Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 GIU 2020

Buongiorno Riccardo, credo che la rabbia che lei prova sia collegata al vissuto di "non essere importante" in questo momento per la sua ragazza che rivolge attenzione e cure alla sua famiglia anziché a lei.
Le consiglio di non giudicare questa rabbia che lei prova (giusta o sbagliata) bensì di ascoltarla e comprenderne il senso profondo.
Provi a "regolare" la "pretesa" che sta dietro all'intensità della sua rabbia, questo dovrebbe aiutarla ad avere un'aspettativa meno assoluta e rendere questo momento più tollerabile.
LA saluto cordialmente
Dott.ssa Moira D'ISidori

Moira D'Isidori Psicologo a Pescara

19 Risposte

35 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GIU 2020

Buongiorno,
da quello che è emerso sembra che lei si senta messo al secondo posto, quindi poco importante per la sua compagna. Secondo me in questo caso è utile guardare le cose da un altro punto di vista, non è una gara a chi è al primo posto, essere coppia vuol dire essere complici. Penso che se la sua compagna ha problemi familiari così importanti da farli venire prima di tutto, lei dovrebbe starle accanto, sostenerla, farle sentire il suo sostegno. Ostacolarla e provare rabbia sarebbe controproducente e porterebbe a un ulteriore allontanamento perchè lei non si sentirebbe capita e sostenuta. Questo non vuol dire che non sia legittimo provarli, bisogna capire perchè li prova. Parlarne con la sua compagna, farle presente quello che prova, è importante per cercare di superare insieme la situazione. Altrimenti ognuno si chiude all'altro e si alzano muri che poi è difficile far cadere. La comunicazione in questi momenti è importantissima e se si provano vissuti di questo tipo, come la rabbia e il risentimento, è giusto parlarne, chiarirsi e affrontare insieme la situazione. Ovviamente il discorso è reciproco, quando è stato lei ad avere bisogno di supporto spero che la sua compagna sia stata al suo fianco ad aiutarla.
Cordialmente Dott.ssa Sofia Aiello.

Sofia Aiello Psicologo a Selargius

10 Risposte

8 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GIU 2020

Caro Riccardo, Le porrei una domanda: sarebbe in grado di metterli da parte solo perchè un professionista su un forum Le dice che sarebbe opportuno farlo? Se Le dicessimo che sarebbe più giusto sentirsi in questo o in quel modo, saprebbe "comandare" i Suoi stati d'animo di conseguenza? Il punto a mio parere sarebbe, piuttosto, comprendere perchè si sente in questo modo, ovvero che senso ha questa Sua rabbia, per poi comprendere meglio cosa fare al riguardo e soprattutto che significato assume la situazione di difficoltà alla luce di una storia di vita che non abbiamo. Ha valutato una consulenza personalizzata per comprendere meglio che cosa accade? Una relazione che elicita una forte, costante rabbia, immagino non sia ne piacevole ne funzionale. Comprendere dov'è il problema La aiuterebbe a decidere come muoversi in merito. A disposizione, DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

584 Risposte

412 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 GIU 2020

Gentile Riccardo,
quello che lei avverte come un'ingiustizia, secondo me può trovare una possibile spiegazione nel diverso approccio che sul piano evolutivo il maschile ed il femminile hanno nei confronti della coppia.
La funzione evolutiva del maschio è quella di provvedere alla sussistenza della compagna in funzione della riproduzione; una carenza di attenzione, una trascuratezza verso di lei, può farle scattare un ancestrale automatismo che segnala pericolo.
D'altro canto la femmina durante la gravidanza il sostegno di un'altra femmina del branco, in genere la madre, e dopo essere diventata lei stessa madre sposta per un certo periodo di tempo l'attenzione sulla prole trascurando il partner, che viene spinto all'esterno a cercare le risorse per il mantenimento.
La sua situazione, fatte le debite differenze culturali e filogenetiche potrebbe anche essere molto diversa, ma volevo solo provare a tratteggiare un possibile contesto in base al quale un atteggiamento che potrebbe sembrare ingiusto ed egoista dall'esterno trova una spiegazione.
Vi consiglio di trovare la vostra spiegazione a tutto ciò, e di non fermarvi al segnale della rabbia, che nel vostro caso rischia, anziché attivare un cambiamento, di bloccare un percorso di coppia che intuisco affezionato.
Vi auguro la migliore delle reciproche accettazioni possibili.

Daniele Sandri Boriani Psicologo a Pescara

13 Risposte

7 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 GIU 2020

Buongiorno Riccardo,
è importante che lei pubblichi questo suo pensiero. Tenersi dentro un sentimento di frustrazione non le fa bene. Il mio consiglio è quello di comunicare alla sua fidanzata quello che prova, senza cercare lo scontro, ma semplicemente spiegandosi e dicendole ciò che prova. Insieme potrete trovare il giusto equilibrio tra di voi e nei rapporti anche con gli altri, ma è fondamentale la comunicazione. È molto importante che la coppia non diventi totalizzante, ma che anzi, si cerchi il modo di relazionarsi anche con altre persone.
Rimango a disposizione.
Un cordiale saluto.
Dott. G. Gramaglia

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

471 Risposte

198 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 GIU 2020

Caro Riccardo, forse dovreste chiedervi come mai siete così attenti a rimanere al al "primo posto" l'uno per l'altro come se tutto il resto dovesse venire in secondo piano. Vi è insicurezza in uno dei due o in entrambe?Vivere in coppia non significa escludere il mondo esterno e a volte può capitare di mettere da parte, per cosi dire, il partner perchè in quel momento un amico, un familiare ha bisogno oppure si è più impegnati con il lavoro, ma questo non vuol dire che sia mutato il sentimento. diverso è mettere invece al primo posto sempre gli altri rispetto alla coppia.
Dott.ssa Sara Marcaccio

Dottoressa Sara Marcaccio Psicologo a Fermo

15 Risposte

16 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 GIU 2020

Caro Riccardo, è giusto porsi questo quesito perché in un rapporto la rabbia va riconosciuta e gestita: ci da delle informazioni e allo stesso tempo va contestualizzata per capire come è più opportuno comportarsi. Pensi che la tua compagna ti stia trascurando ingiustamente? Gliene hai parlato? È molto importante in un rapporto di coppia poter condividere i propri stati emotivi, specie quelli negativi, potrebbe essere questa un’occasione per costruire qualcosa di buono nella vostra coppia.
Dott.ssa Michela Roselli

Dott.ssa Michela Roselli Psicologo a Aprilia

135 Risposte

48 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 GIU 2020

Gentile Riccardo,
Le emozioni ci portano sempre un messaggio e per questo è importante ascoltarle. Mi sembra che ci siano due piani nella sua rabbia, quello individuale legato sl sentirsi trascurato e quello relazionale in cui si sente trattato ingiustamente dalla sua fidanzata che prima ha "dato una regola" che valeva ler sè ma adesso non vale per lei.
Se fosse così le suggerisco di affrontare il discorso con la sua compagna perché vedo il rischio che entrambi pretendiate di essere sempre al primo posto nella testa dell'altro e che questo però generi frustrazione: per chi agisce questa regola e per chi la subisce.
Nella coppia è imoortante esserci sempre l'uno ler l'altro però è importante anche che le persone abbiano anche altri spazi di vita (famiglia, amici, hobbies, lavoro) in cui dare spazio anche ad altre relazioni significative. Un saluto, Luisa Fossati

Dott.ssa Luisa Fossati Psicologo a Firenze

369 Risposte

426 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84200

Risposte