Riuscire a capire e accettare l'omosessualità

Inviata da Giovanni · 8 gen 2015 Orientamento sessuale

Ciao sono Giacomo, ho quasi 17 anni e ho una folle paura di essere gay. La mia testa ne è quasi certa però le risposte alle mie domande arriveranno quando avrò un rapporto con entrambi sessi( non ho nemmeno mai baciato nessuno inoltre). Ciò che la mia mente non accetta è la possobilita che io sia gay: non per me stesso( mi dispiacerebbe non avere una grande famiglia come ho sempre desiderato di 6 figli) ma più che altro temo che la notizia possa sconvolgere amici e parenti. Io credo che i miei genitori lo credono fin da quando sono piccolo, giocavo con le barbie( siano lodate) e mi vestivo con i vestiti e le scarpe della mia mamma. Fin da piccolo sono stato bullizzato ma il periodo peggiore fu alle medie. Tremendamente brutte. Avevo perso il mio nome. Mi chiamavano ricchio, non più Giacomo. Contavo i le offese che ricevevo, i giorni in cui non mi diceva niente nessuno, e sopportavo solo i maschi( 3 su 15) che non mi dicevano niente. Un periodo veramente brutto con persone ancor più brutte a cui auguro un futuro orribile. Non si augura a nessuno la tristezza ma considerando l'infelicita che hanno donato a me posso vendicarmi almeno con il pensiero. Comunque dicevo; i miei pensieri di omosessualità sono aumentati pochi giorni fa. Okey mi eccitano gli uomini ma in parte anche le donne ( i seni soprattutto) perciò ho pensato anche nella bisessualità ma l'idea che la mia felicità fosse con un uomo è nata perché ho sognato di essere libero e felice con un ragazzo carino ma che trovavo bellissimo nel mio sogno . Perciò non lo so. Perché dovrei essere etero, bisex o omosessuale?
È possibile che la bulliizzazione abbia convinto il mio incoscio all'amore per gli uomini? Perché mi spaventa l'idea di non essere accettato?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 GEN 2015

Ciao Giacomo
è stato molto toccante leggere la tua lettera, soprattutto perché ti sei espresso così semplicemente mettendo a nudo i tuoi pensieri, non ho trovato ombra di ipocrisia e questo mi piace molto.
Certo il tempo e l'esperienza decideranno le tue tendenze sessuali ma quello che di te è certo fin da ora è questa particolare "trasparenza" che lascia emergere la tua interiorità.
Stai certo che se saprai conservare quasta caratteristica le tue relazioni sentimentali saranno piene di valore intrinseco. Una sola cosa ti raccomando: proponiti di scegliere per la tua vita solo persone sensibili che sappiano apprezzare e cogliere la tua interiorità.
Hai dimostrato fino ad ora, di saper anche essere forte e integro di fronte a "cose pesanti" come l'essere osteggiato e sbeffeggiato. Sono prove difficilissime; Tu le hai superate ed ora lasciale andare.
Non è questione di perdono o meno, solo che il rancore non ti serve mentre può mantenerti legato a fatti e situazioni....l'acqua scorre è già arrivata al mare della comprensione che deve essere tua completamente.
Sul tuo cammino ci sono state queste persone tanto stupide...hanno provato a distruggerti forse vedendoti più avanti di loro, NON ci sono riuscite...questo è tutto!
Lascia andare questo passato e contempla questo fiume che tra tanti ostacoli è ora sfociato in mare aperto. E' tutto nuovo e bellissimo!
Scusami, mi sono lasciata andare ai pensieri e ho scritto per te le immagini che mi sono sorte alla mente leggendoti.
Soprattutto l'immagine del tuo sogno mi ha ispirata: "Ho sognato di essere libero e felice con un ragazzo carino ma che trovavo bellissimo nel mio sogno".
Questa la tua descrizione... io credo che tu abbia visto te stesso in questo sogno; questo ragazzo bellissimo sei tu, sei Tu che piano piano ti stai riscoprendo libero e felice!
E' proprio sulla base di questo sogno che ti ho detto che il fiume è già "sfociato" in mare ,ripeto:lascia andare il passato coi suoi rancori (questi detriti il fiume li ha già smaltiti in mare).
il tuo inconscio ti ha inviato questo messaggio di grande ispirazione quindi tu non perderti su riflessioni futuriste sarò o non sarò gay (non è così importante).
Concentrati su di tè, sull'essere così speciale, forte e bello.
Un caro saluto
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7009 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 OTT 2016

Buongiorno Giacomo,
anche se è passato un po' di tempo da quando hai scritto, vorrei unirmi al coro delle colleghe che già ti hanno risposto. Magari sono cambiate le cose durante quest'anno, spero in meglio per te e per il tuo benessere. Benessere che, alla fine, sta in due-tre cose: amare, relazionarsi e lavorare (studiare, imparare). Si possono amare uomini, donne o entrambi. Il bullismo non fa diventare gay o bisessuali, ma può far sì, invece, che vivere con se stessi, qualunque orientamento uno abbia, diventi una faticaccia quasi insostenibile, a volte. Oggi vediamo sempre di più come anche alle persone gay e bisessuali non sia impedito di avere una vita felice e di raggiungere risultati e ambizioni nella vita. Lavora su questo, anche con l'aiuto di qualcuno, se serve. Ma, magari, già l'hai fatto...un saluto

dr. Enrico M. Ragaglia
Arona e Milano

Dr. Enrico Maria Ragaglia Psicologo a Arona

13 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2015

Ciao Giacomo,
credo che tu sia un ragazzo molto sensibile e abbia sofferto molto per le situazioni così dolorose di esclusione che hai vissuto.
Sei giovanissimo ed essere confusi alla tua età è più diffuso di quanto tu creda. Tu però sei anche molto preoccupato perchè ti chiedi chi sei veramente. Il tuo sogno non determina in modo esclusivo la tua scelta sessuale...il ragazzo carino con cui sei potresti essere tu stesso. Ma per capirlo non basta un sogno...Sarebbe importante che tu facessi un lavoro su te stesso per riflettere su di te, fermandoti a riflettere e pensare senza avere così tanta ansia di capire se sei bisessuale o omosessuale.
La cosa più importante non è pensare se potresti creare dispiacere a parenti o amici, ma che sia tu stesso ad accettarti per quello che sei. Infatti prima che ci accettino gli altri dobbiamo essere noi ad accettarci.
Il valore di una persona non dipende dal suo orientamento sessuale e chi non lo capisce non merita di essere preso in considerazione.
Abbi fiducia in te
Un caro saluto
Iolanda Pappalardo

Dott.ssa Iolanda Pappalardo Psicologo a Milano

11 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GEN 2015

Caro Giacono, la confusione che lei palesa è comprensibile. C'è una questione che lei non considera, l'identità sessuale è qualcosa di ben diverso dalla scelta del sesso del partner. Lei si trova in una fase di sviluppo emotivo e fisico, che porta normalmente con sè una serie di interrogativi.Per le esperienze vissute in passato e considerando la natura dei suoi dubbi è necessario intraprendere un percorso psicoterapeutico, in modo da superare le difficoltà e riconoscersi, darsi un nome, cosa che lei sente di aver perso in quegli anni difficili. Le consiglio di mettere al corrente i suoi genitori del disagio che vive.
Per qualsiasi domanda sono qui.
A presto
Dott.ssa Antonella Russo

Dr.ssa Antonella Russo Psicologo a Roma

51 Risposte

32 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GEN 2015

Cara Giacomo,
avese una certa confusione sul proprio orientamento sessuale e`molto piu`comune di quanto si pensi, a maggior ragione in adolescenza quando tutti devono costruire la propria identit`e quando ancora non si hanno avutoesperienze.
Credo che non sia importante in questo momento cercare necessariamente un'etichetta per se stessi (omossessuale, eterosessuale o bisessuale). Continua ad essere quello che sei, comportanti istintivamente, frequenta le persone che ti piacciono, uomini o donne e vedrai che prima o poi per una di queste proverai attrazione e/o amore e riuscirai anche a chiarire i tuoi dubbi.
In bocca al lupo.
Dott.ssa Filomena Dongiovanni

Studio Di Psicologia E Famiglia Psicologo a Milano

2 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 GEN 2015

Caro Giacomo,
queste domande, alla tua età, sono molto comuni.
L'orientamento sessuale spesso può spaventare e preoccupare: sarò accettato? come la prenderanno gli altri?
Posso dirti sinceramente cosa penso? FREGATENE!
Guardati dentro e - senza farti pressione alcuna- cerca di capire chi sei e che cosa vuoi.
L'amore è una cosa meravigliosa, che sia provato nei confronti di un uomo o di una donna rimane la stessa identica e stupenda sensazione e mi auguro tu possa provarla presto.
Vista la tua confusione e il passato da vittima di angherie, credo che un supporto psicologico possa esserti di grande aiuto: parla apertamente con i tuoi genitori e valuta con loro anche questa possibilità.
Un caro saluto ed un forte in bocca al lupo,

Dott.ssa Valentina Mossa, Torino

Dott.ssa Valentina Mossa Psicologo a Torino

159 Risposte

255 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Altre domande su Orientamento sessuale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24050

domande

Risposte 86700

Risposte