Perchè mio figlio adolescente prende dei soldi nostri?

Inviata da lopez,marisol il 5 set 2012 Aggressività

Ho bisogno di capire il comportamento di mio figlio, non gli manca niente però spesso ci prende dei soldi sapendo che prima o poi sarà scoperto. Lui dice che in quest'ultimo periodo sente il bisogno di avere sempre di piu e gli è difficile dire la verità, ha la bugia sempre pronta.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buon giorno, sicuramente non è un comportamento corretto ma è un suo modo di chiedere aiuto. Con quel comportamento vi segnala che c'è un malessere. Vi consiglio di rivolgervi ad un terapeuta in modo da capire meglio cosa c'è dietro. Cordiali saluti. dott.ssa Silvia Parisi psicoterapeuta e sessuologa

Dr.ssa Silvia Parisi Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa Psicologo a Torino

44 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Marisol,
purtroppo non è possibile interpretare il comportamento di suo figlio: mancano molte informazioni e la valutazione va fatta in modo sicuramente ampio. Dice che suo figlio si fa scoprire e che il bisogno è di avere. Quindi non spende i soldi che prende? Se li spende che uso ne fa?
Credo sia importante escludere un uso pericoloso di questo denaro (problemi di bulli a scuola, rapporto con gli altri, droga); in caso contrario la risposta va cercata nel messaggio che il comportamento nasconde: cosa vi sta dicendo con questo comportamento? Molto probabilmente non è chiaro nemmeno a lui. Provate a contattare voi genitori in primo luogo e poi eventualmente con lui un professionista della zona che vi aiuti a rispondere a questi interrogativi.
Cordialmente
Dr.ssa Alfonsina Pica, psicologa e psicoterapeuta

Dott.ssa Alfonsina Pica Psicologo a San Miniato

102 Risposte

83 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Marisol,
comprendo la necessità di dare un senso al comportamento di suo figlio; tuttavia per fornire una risposta in base alla vostra storia occorrono informazioni reperibili soltanto in un setting diverso da quello online. Sicuramente attraverso queste azioni, suo figlio sta manifestando un suo malessere interiore, e un aiuto. Potrebbe essere utile rivolgersi ad un professinista della vostra città.
Cari saluti
Dr. Elisabetta Bellagamba

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Le risposte possono essere varie data la incompletezza del quadro familiare e non potrebbe essere diversamente in un contesto online, tuttavia a mio avviso la risposta l'avete sotto gli occhi, vi sta dicendo che non ce la fa da solo. È una richiesta di aiuto molto aggressiva, vi sottrae del denaro ma si lascia scoprire. Valutate in ambito familiare se esista la possibilità di una paghetta settimanale o mensile che lo educhi alla gestione dei soldi e lo accompagni a una attività lavorativa retribuita. Indagate in oltre a cosa serva tutto quel denaro! Prendere i soldi dalla borsa di mamma è cosa frequente come atto trasgressivo, questo comportamento esprime un disagio che andrebbe corretto magari attraverso una terapia familiare indiretta.
Saluti
Dr Cristian Sardelli

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gent.le Marisol,
il periodo adolescenziale riserva parecchie e , a volte, stucchevoli, sfaccettature e comportamenti insoliti, proprio perchè è un periodo di sviluppo e crescita, di sperimentazione.
Il "bisogno di avere sempre di più" comunicatovi da vostro figlio può essere relativo a diversi livelli, che attraverso una comunicazione tranquilla ed aperta può essere chiarito ed accolto.
Il prendere i vostri soldi , "sapendo di essere scoperto", mi fa pensare ad un messaggio per voi, per segnalarvi, appunto un qualche suo bisogno profondo, magari affettivo ecc, che con i suoi mezzi, in queso momento, manifesta così.
per una valutazione più corretta e attenta, se ritiene utile, chieda aiuto ad un/a psicoterapeuta con cui esprimere a voce direttamente la situazione, che va valutata, per aiutare suo figlio e voi genitori.
cordialmente

Dott.ssa Elisa Fagotto Psicologo a Portogruaro

334 Risposte

181 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Marisol, non posso dirle per quale motivo suo figlio le prende dei soldi. Al posto suo cercherei di capire cosa sta accadendo. Se l'ansia è troppa, forse sarebbe meglio rivolgersi ad un professionista che potrà certamente sostenerla. buon lavoro

Simona Rosati Psicologo a Roma

39 Risposte

23 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Lopez,
la breve descrizione della situazione lascia poco spazio per comprendere a pieno come si articola la dinamica familiare nella quale contestualizzare il comportamenteo del figlio. I due aspetti emergenti sono il fatto che sembra che al figlio non manchi nulla, se parliamo di oggetti e simili, ma che allo stesso tempo sente il bisogno di avere di più perchè è come se non riuscisse a soddisfare i suoi bisogni. Per cui il comportamento messo in atto potrebbe descrivere un bisogno non di oggetti ma emotivo affettivo dei genitori o altri. Il fatto che è o sarà scoperto fa parte del gioco, nel senso che è importante essere scoperto perchè il suo comportamento è una velata richiesta di aiuto e per cui ricerca di attenzione per un possibile malessere che vive.
Questa risposta è solo una delle possibili letture che possono essere fatte. Attenzione è importante capire bene il contesto e la situazione per cui è bene rivolgersi ad uno specialista che possa aiutarla ad affrontare al meglio questa situazione. A disposizione per ulteriori chiarimenti. Cordialmente Dr. Massaro Salvatore.

Dott. Massaro Salvatore Psicologo a Rovereto

17 Risposte

12 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara utente,
l'adolescenza è un periodo complesso e difficile per il ragazzo che lo attraversa ed anche per la sua famiglia: avvengono nel ragazzo trasformazioni fisiche, cognitive, psicologiche e cambiano profondamente la tipologia di relazioni e i punti di riferimento del ragazzo.
Innanzitutto mi chiedo quanti anni abbia suo figlio, se studia, se esce spesso, se ha una fidanzata.. I rapporti del ragazzo con i propri genitori in adolescenza cambiano, i ragazzi si sentono più grandi, più maturi e compiono spesso gesti onnipotenti e/o eclatanti. Alcuni gesti "insoliti" sono tipici e direi fisiologici in adolescenza.. Inoltre lei sostiene che si tratta di un comportamento che potrebbe facilmente essere scoperto, e forse suo figlio è proprio questo che vuole, vuole attirare l'attenzione su di sè per mezzo del proprio comportamento insolito, anche all'interno del sistema familiare. Probabilmente c'è qualcosa che suo figlio vuole che lei e suo marito sappiate e che non ha il coraggio di dirvi di sua spontanea volontà, oppure semplicemente vuole esse sicuro della vostra supervisione in un momento per lui difficile da affrontare.
Provi a parlare con suo figlio, gli chieda come sta, come va la scuola, come si trova con i compagni o nella comitiva con cui esce la sera.. Ai figli, malgrado le apparenze o i modi bruschi dell'adolescenza, fa bene e piacere sapere di poter contare in ogni circostanza sulla propria famiglia, su una famiglia attenta e pronta ad aiutarli in caso di difficoltà. Nel periodo dell'adolescenza, molte emozioni sono enfatizzate, e spesso il ragazzo si trova solo ad affrontare quelle trasformazioni di cui le parlavo inizialmente che rappresentano proprio l'esperienza di passaggio dall'essere bambini al diventare adulti.
La comunicazione e un ascolto attento e non intrusivo sono l'arma migliore in queste situazioni.
In bocca al lupo!
Dott.ssa Marianna Vallone. Roma.

Marianna Vallone Psicologo a Modena

108 Risposte

61 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara utente,
l'adolescenza è un periodo complesso e difficile per il ragazzo che lo attraversa ed anche per la sua famiglia: avvengono nel ragazzo trasformazioni fisiche, cognitive, psicologiche e cambiano profondamente la tipologia di relazioni e i punti di riferimento del ragazzo.
Innanzitutto mi chiedo quanti anni abbia suo figlio, se studia, se esce spesso, se ha una fidanzata.. I rapporti del ragazzo con i propri genitori in adolescenza cambiano, i ragazzi si sentono più grandi, più maturi e compiono spesso gesti onnipotenti e/o eclatanti. Alcuni gesti "insoliti" sono tipici e direi fisiologici in adolescenza.. Inoltre lei sostiene che si tratta di un comportamento che potrebbe facilmente essere scoperto, e forse suo figlio è proprio questo che vuole, vuole attirare l'attenzione su di sè per mezzo del proprio comportamento insolito, all'interno del sistema familiare. Probabilmente c'è qualcosa che suo figlio vuole che lei e suo marito sappiate e che non ha il coraggio di dirvi di sua spontaea volontà, oppure semplicemente vuole essere sicuro della vostra supervisione in un momento per lui difficile da affrontare.
Provi a parlare con suo figlio, gli chieda come sta, come va la scuola, come si trova con i compagni o nella comitiva con cui esce la sera.. Ai figli, malgrado le apparenze o i modi bruschi dell'adolescenza, fa bene e piacere sapere di poter contare in ogni circostanza sulla propria famiglia, su una famiglia attenta e pronta ad aiutarli in caso di difficoltà. Nel periodo dell'adolescenza molte emozioni sono enfatizzate, e spesso il ragazzo si trova solo ad affrontare quelle trasformazioni di cui le parlavo inizialmnete che rappresentano proprio l'esperienza di passaggio dall'essere bambini al diventare adulti.
La comunicazione e un ascolto attento e non intrusivo sono l'arma migliore in queste situazioni.
In bocca al lupo!
Dott.ssa Marianna Vallone. Roma.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile signora, provi a parlare con suo figlio, se però questa scelta non dovesse portare buoni risultati, porti il ragazzo da uno psicologo, il quale di certo saprà come affrontare il caso.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

211 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Aggressività

Vedere più psicologi specializzati in Aggressività

Altre domande su Aggressività

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77150

Risposte