Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Paura di sedersi

Inviata da Erika il 3 ott 2017 Fobie

Salve, io ho paura a sedermi. Soffro di questa Laura da quasi un anno dopo avere vissuto un trauma con un superiore al lavoro. Cosa posso fare per superarla?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Erika,
Come già detto dai miei colleghi, dalla descrizione della situazioni non si può parlare più di paura, bensì di fobia.
Le consiglio di rivolgersi ad un professionista, per andare a lavorare sulla stessa ed evitare un'ulteriore cronicizzazione e, dunque, peggioramento del problema. La fobia, seppure non presenta in linea generale molte difficoltà nella "cura" può, tuttavia, diventare invalidante per la persona che ne soffre.
In bocca al lupo,
Dott.ssa Monica Di Giambattista

Dott.ssa Monica Di Giambattista Psicologo a Giulianova

39 Risposte

77 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Erica ,nella descrizione del suo problema lei parla di un trauma in seguito al quale si è sviluppata la paura di sedersi che permane da un anno oramai. Esistono delle tecnica specifiche EMDR ,terapie comportamentali ,mirate alla risoluzione del sintomo che potranno sicuramente aiutarla
Resto a sua disposizione per eventuali chiarimenti .
Dott.ssa Giuseppina Brutti ROMA


Dott.ssa Giuseppina Brutti Psicologo a Roma

19 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Erika!
Come detto da altri colleghi più che una paura ciò che lei descrive sembra essere una fobia specifica.
In genere nelle fobie l'aspetto manifesto (in questo caso la paura di sedersi) è quello su cui ci si concentra, dimenticandosi che in realtà non è quello il reale "fulcro del problema".
Sicuramente il "trauma" che a vissuto con il suo collega la deve aver molto condizionata, e alcuni aspetti sui quali la invito a pensare è "quando" si manifesta questa sua fobia (sempre? solo in certi contesti? quando è sola? qando ci sono altre persone?)
Dal momento che è da circa un anno che presenta questa condizione, il consiglio è quello di rivolgersi ad un professionista che la possa aiutare ad affrontare nel migliore dei modi questa situazione e la aiuti a sentirsi meglio.

Dott. Fabrizio Margollicci Psicologo a Torino

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Erika,
è necessaria una comprensione ed elaborazione del trauma, responsabile dell'innescarsi della fobia.
Un percorso psicologico le può essere senz'altro d'aiuto. In un secondo momento potrà considerare l'importanza di rimanere o meno in un ambiente lavorativo, che può obbligarla a relazionarsi con una persona in grado di produrle disagio.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1280 Risposte

1100 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

È accaduto che qualcosa di consueto e che non dovrebbe comportare nessuna ansia in qualcosa di spiacevole e che anticipi nella tua mente come possibilmente dannoso. un associare un'azione che si svolge normalmente una quantità di volte al giorno in modo quasi inconsapevole come il sedersi a qualcosa che ti fa star male, di cui hai paura capisco é tremendo. Quindi desensibilizzare il gesto l'azione è il vissuto attraverso un percorso di Psicoterapia che ti riporti allo star serena nel fare un gesto che non deve provocare nessuna ansia. Verrà mano mano sostituito il vissuto di fobia a un vissuto che non presenta più ansie e conflitti interiori. È un percorso e un obiettivo dove si raggiungono obiettivi importanti già dalle prime sedute.

Dr. Davide Milanese

Dott. Davide Milanese Psicologo a Tortona

196 Risposte

56 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buon giorno, le ricerche scientifiche e la clinica dimostrano che la tecnica più efficace e in grado di risolvere il problema in minor tempo e' l esposizione graduale. Sicuramente dopo aver eliminato la paura sarebbe di fondamentale importanza andare a lavorare su convinzioni e pensieri negativi correlati alla sua paura. In bocca al lupo dott. Cassia Alessandro

Dr. Alessandro Cassisa Psicologo a Parma

8 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ciao Erica , affinché la tua fobia non diventi invalidante consiglio di rivolgersi ad un esperto perché solo una consapevolezza del trauma può portare alla sua risoluzione
Probabilmente hai proiettato delle emozioni inaccettabili sulla situazione dello stare seduta. Nel frattempo potresti tentare un approccio di desensibilizzazione sistematica, ossia avvicinarti gradualmente e progressovamente alle situazioni temute per superarle. Ad esempio potresti avvicinarti e toccare le sedie in situazioni per te molto minacciose e provare a sederti in ambienti familiari dove ti senti protetta.

Dott.ssa Francesca Grimaldi Psicologo a Roma

14 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Erika,
La sua fobia si manifesta all'esterno, è una paura irrazionale.
Per superare la fobia occorre rielaborare il trauma subito e tornare a ciò che ha vissuto.
Esistono diversi approcci teorici per risolvere la problematica.
Il trattamento delle fobia è relativamente semplice, se non complicato da altri disturbi psicologici.
Cari saluti
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2488 Risposte

2084 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Erika,
sarebbe interessante approfondire cosa intende per paura di sedersi. sedersi in ogni luogo? su ogni superficie? In genere comunque le fobie si affrontano tranquillamente ed in maniera molto veloce attraverso la terapia cognitivo-comportamentale.
Resto a sua disposizione per ulteriori chiarimenti.
Dott.ssa Nadia Fasano, Napoli

Dott.ssa Nadia Fasano Psicologo a Vomero

94 Risposte

135 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Erika, questa ha tutta l'aria di essere diventata una fobia, probabilmente in seguito ad un evento traumatico da lei descritto col suo capo. Credo sia indispensabile riandare a quell' episodio per potere superare la sua paura prima che si cronicizzi. Le consiglio di cercare un terapeuta e approfondire con lui, aspettare non la aiuta, mentre intervenire la porterà a risolverla. Resto a disposizione Dottt. Giulia Piana Milano

Dott.ssa Giulia Piana Psicologo a Milano

79 Risposte

95 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Fobie

Vedere più psicologi specializzati in Fobie

Altre domande su Fobie

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15700

psicologi

domande 19850

domande

Risposte 79300

Risposte