Mia figlia ha paura nel fare pipì

Inviata da Faby · 12 ago 2015 Psicologia infantile

Buonasera,
ho già letto altre 2 domande che descrivono una situazione simile a quella che stiamo vivendo ma non ho trovato una risposta possibile al nostro problema. Inizio dal principio: d'accordo con le educatrici del nido abbiamo cominciato a togliere il pannolino a mia figlia a giugno (aveva 32 mesi). Ho iniziato io il fine settimana, tolto il pannolino la mattina di sabato, qualche "incidente" mai rimproverato e la sera di sabato la bimba fa pipì tranquillamente nel suo vasino. La domenica la storia si ripete ma senza "incidenti", anzi va benissimo, si accorge che si bagna, si blocca andiamo sul vasino e la fa. Felice il lunedì la porto al nido (senza pannolino), vado a riprenderla e mi dicono che si è bagnata solo una volta. Ma da qui iniziano i problemi: martedì torna a casa e iniziano le grandi tragedie. Scappa appena sente lo stimolo ed è seduta sul vasino. Urla, piange e si trattiene. Inizia a chiedere insistentemente di andare a dormire perché sa che le metterei il pannolino. Dopo una settimana di pianti ed incubi (si sveglia di notte urlando "no vasino no"), decido di tornare indietro e rimetterle il pannolino (la pancia era molto dura e ho avuto paura). Oggi sono 2 giorni che ci riproviamo, dopo un'iniziale rifiuto del water decide di sedersi. Ci sta anche un'ora e non vuole alzarsi, ma nel momento in cui arriva lo stimolo scoppia a piangere (nonostante questo non si alza e trattiene la pipì). Quando riesco a convincerla ad alzarsi, si rimette a fare le sue normali attività e puntualmente si fa la pipì addosso scoppiando in un pianto a dirotto. Non so se sia successo qualcosa al nido, non riesco a capire dove sbaglio (in bagno ho provato a fare di tutto: leggo, gioco, non la considero, la lascio con un libro, le faccio sentire le canzoni) ma sembra non servire a niente. Quando se la fa addosso la tranquillizzo ma le rimane comunque il terrore. Che devo fare? Spero possiate aiutarmi, grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 SET 2015

Gentile Faby,
da quanto ha raccontato credo sia possibile che qualcosa di "storto" possa essere accaduta all'asilo tale da far regredire la bambina per questa capacità che stava appena iniziando ad acquisire.
Prima di rimettere la bambina nella situazione-test della pipì all'asilo, sarebbe preferibile, a mio avviso, attendere che la bambina acquisisca meglio a casa, il controllo sfinterico automatizzandolo, così come sarebbe utile una buona relazione della bambina con la maestra d'asilo sicchè non diventi difficile per la bambina stessa chiederle di essere accompagnata al bagno per fare la pipì e su questo lei dovrebbe concordare con la maestra come procedere per ottenere questa buona relazione.
Il controllo degli sfinteri è una fase delicata nell'età evolutiva e non avviene per tutti nello stesso momento essendo condizionatio da diversi fattori, incluso quelli psicologici. Utile può essere, oltre a non rimproverare in caso di "incidenre", anche lodare e premiare quando il comportamento è quello atteso.
Le consiglio comunque di non essere eccessivamente esigente e preoccupata di risolvere subito ma piuttosto di pazientare e incoraggiare.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7134 Risposte

20297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 AGO 2015

Gentile mamma, non tutti i bambini affrontano allo stesso modo la nuova avventura "senza pannolino". Può succedere che dopo un iniziale successo ci sia un ritorno al volere il pannolino. Anche se fosse successo qualcosa all'asilo, non aveva ancora automatizzato il sistema. Mi sento di consigliarle di rallentare un po', lasciando alla piccola il pannolino, senza forzare la sua volontà di sedersi o meno sul water. Ci provi a sederla, ma senza aspettarsi per forza che faccia la pipì. Mi sembra di capire che probabilmente nella foga di risolvere subito la questione non solo sia agitata la bambina, ma tutta la famiglia, cercando sempre nuovi stratagemmi per risolvere la situazione. É comprensibile che da mamma attenta qual é cerchi ogni possibile soluzione alla difficoltà di sua figlia; allo stesso tempo la continua messa in atto di diverse strategie non le lascia il tempo di capire effettivamente quale é quella funzionante e quale no. Come le é già stato consigliato da altri colleghi, cerchi di far prendere confidenza con il water, anche attraverso l'uso di alcuni libri didattici per bambini. Le auguro di risolvere in breve tempo questa difficoltà. Mi tenga aggiornata se le va.
Cordialmente
Dott. Anna Pugliese

Dott. Anna Pugliese Psicologo a Pomezia

11 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 AGO 2015

Gentile Faby,
nell'ipotesi che sia successo qualcosa a scuola, approfitterei delle vacanze/ferie per facilitare nella bambina questo passaggio dal pannolino al vasino senza mandarla all'asilo.

Provi a rendere interessante questo nuovo strumento (vasino, water), a fare in modo che sia la bambina a maneggiarlo e disporne, a spiegare l'utilità della pipì, ad es utilizzandola per il giardino...
Se non si ottengono risultati sarà opportuno consultare uno psicoterapeuta per valutare eventuali traumi che a questa età sono tenaci o tematiche di diversa origine.

Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

726 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17300

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88550

Risposte