Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non so più cosa fare col mio ragazzo

Inviata da Mary il 25 feb 2015 Terapia di coppia

Sono una ragazza di 30 anni fidanzata da poco più di un anno con un ragazzo di 31 anni. Ci siamo conosciuti in chat e dopo un po' di tempo abbiamo deciso di incontrarci. Io gli avevo mentito sul mio passato sentimentale dicendogli che mi ero lasciata da qualche anno, ma in realtà erano mesi. Appena ci siamo incontrati, ci siamo piaciuti subito e ci siamo messi insieme. All'inizio la nostra storia è andata molto bene..ci siamo presentati alle rispettive famiglie e anche loro si sono conosciuti. Verso l'estate, io non sapevo cosa fare della mia vita. Volevo lasciare l'Università e quindi mi sono trasferita da lui per frequentare un corso per 2 mesi quindi in quel periodo abbiamo convissuto (nonostante i miei fossero contrari). Ci sono stati tanti momenti felici e anche qualche incomprensione in quanto mi sono resa conto che, presa dal mio primo lavoro, mettevo lui al secondo posto e lui ci rimaneva male. Passato questo periodo, verso la fine dell'anno, io ho ripreso l'universitá e abbiamo cominciato a litigare sempre più fino a quando gli ho confessato quello che gli avevo tenuto nascosto del mio passato. Gli avevo detto di essere vergine e di aver avuto 2 storie prima di lui durate poco. In realtà ne ho avute 3: una di quasi 2 anni, una di 4 anni e l'ultima di un anno e mezzo (che mi ha fatto perdere la verginità). Inutile dire che si è arrabbiato moltissimo ed eravamo sul punto di lasciarci. Io non gliel'avevo detto per paura che mi giudicasse perché ho sempre visto in lui una bella persona. Da quel momento in lui si sono insinuate mille ansie, mille paure e non mi ha più creduta perdendo definitivamente la mia fiducia. Questo ci ha portato a litigare sempre più spesso e ogni volta che l'ha fatto mi ha rinfacciato il mio passato, dicendo che io merito di stare con una persona che mi tratta male (come aveva fatto il mio ultimo ex), mi dice che sono bugiarda, che gli mento su tutto e probabilmente gli mentirò anche sul futuro e che non cambierò mai. In più pensa che a mia madre non faccio piacere che io sto con lui perché lui sostiene che lei le abbia detto che é lui che non mi fa studiare (mia mamma mi ha detto che non é vero) E sostiene che anche mio fratello sia contrario in quanto con gli altri ci siamo organizzati per uscire e con lui no ma é un caso. La mia paura é che sua madre dica falsità a mia madre e a lui proprio x farci litigare essendo gelosa del figlio in modo esagerato. Ieri l'ultimo litigio. Mi ha detto che lui é l'ultima persona di cui mi fido (solo perché per una cosa ho chiesto consiglio a una persona di famiglia), che i miei non lo accettano, che non ce la fa più a sopportare questa situazione, che io non cambio atteggiamento (che non gli mento più e che i miei non si interessano più di noi), e questa é l'ultima possibilità che mi da dopo di che ci lasciamo. Mi ha detto che se devo dirgli qualche altra cosa lo devo fare nella giornata di oggi. Ma come posso fargli capire che sa tutto di me? Che non gli mento? Io sto impazzendo!!! Non mi fa stare tranquilla..non so più che fare!! Ieri dai miei racconti ha capito che é stato lui a toglierei la verginità. Io lo amo da morire. É il primo ragazzo con cui ho dormito insieme ed é il primo di tante cose. Non voglio perderlo però continuo a soffrire! Aiutatemi

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno Mary,
credo che dovrebbe fermarsi a fare chiarezza su due punti fondamentali:
il primo riguarda la sua modalità di gestire la relazione e il bisogno di mentire al partner;
il secondo inerente le dinamiche familiari profondamente invischiate.
Le suggerisco pertanto di riflettere su questi due aspetti e nel caso di rivolgersi ad uno psicologo che la potrebbe aiutare in un percorso non tanto teso al passato, quanto al miglioramento della sua vita futura.
La saluto cordialmente,
Dott.ssa Roberta Conte

Dott.ssa Roberta Conte Psicologo a Fenegrò

10 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

buon giorno,
io mi domando come mai ha avvertito la necessità di mentire,purtroppo è difficile gestire una situazione nuova sulla base dei pregiudizi precedenti. Io posso consigliarle di iniziare un lavoro che parta dallo svincolo familiare (per poter gestire la propria vita in modo autonomo) ed arrivi alla definizione del proprio se, e dei propri desideri.
questo l'aiuterà a capire cosa vuole e dove vuole andare.
spero di esserle stata d'aiuto.
Dott.ssa Verusca Gorello
Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Verusca Gorello Psicologo a Roma

57 Risposte

25 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Mary, difficile aiutarla in tempo reale.. Credo tuttavia lei possa accettare la richiesta del suo ragazzo di lasciare fuori le rispettive famiglie; dirgli che tiene a lui ed al vostro rapporto; chiedergli tempo per capire la natura dei vostri problemi grazie a un aiuto terapeutico. Se lui ci sta, cercate un terapeuta di coppia (a mio avviso scelta elettiva per tutelare la vostra relazione). Se non è disponibile, non può che cercare un aiuto per sè. Da quanto scrive mi sembra che oltre alle difficoltà con il partner ce ne siano anche con gli studi e fare chiarezza su questi temi fondamentali della sua vita (amare e lavorare..) è importante. Coraggio!
Luisa Arrigoni, psicoterapeuta familiare, Milano

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno gentile Mary,
c'è in tutti e due voi un'attenzione morbosa verso l'altro. Il passato di una persona appartiene esclusivamente alla persona a cui appartiene, quello che traspare è che se lui si è concentrato su questo è solo perchè lei gli ha offerto il materiale e per di più dicendo fatti contaddittori, bugie. L'amore abita altri luoghi dalle apparenze costruite, smentite, tormenti volti all'attenzione di sè. E' comprensibile che questo ragazzo abbia dei dubbi anche verso i suoi parenti. Le suggerisco di richiedere un aiuto psicologico per valutare le sue intenzioni sulla coppia. Fare coppia significa assumersi seriamente delle responsabilità.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Mary,
è vero ci sono tante bugie in questa storia e tante persone che, probabilmente, senza rendersene conto, contribuiscono a complicare i rapporti tra lei e il suo fidanzato. Però mi colpisce il fatto che fin dall'inizio lei abbia cercato di dare di sè un'immagine diversa come se volesse apparire, agli occhi del suo ragazzo, per quello che lui si attendeva (o lei pensava si attendesse). E' comprensibile che la verità abbia messo in discussione la fiducia nei suoi confronti e per recuperare serve abbandonare questa modalità di "apparire qualcun'altra" ed essere semplicemente e autenticamente se stessa, con la sua storia, con le sue esperienze. MI sembra che lui le voglia dare la possibilità di dimostrarglielo. Non perda l'occasione.
Un caro saluto
Dssa Daniela Sirtori - Monza

D.ssa Daniela Sirtori Psicologo a Villasanta

246 Risposte

211 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20000

domande

Risposte 77800

Risposte