Non so come aiutare la mia ragazza

Inviata da Alessandro · 16 mar 2016 Terapia di coppia

Buonasera. Io e la mia ragazza siamo insieme da un anno, dopo un po' di tempo in cui ci siamo frequentati e conosciuti meglio lei mi ha detto che ha avuto problemi con la famiglia. I suoi genitori sono separati, questo perché suo padre era uno che beveva molto e, a quanto mi ha raccontato, maltrattava la madre della mia ragazza. Mi ha raccontato che, in una sera in cui lui era molto ubriaco, ha perfino tirato una bottiglia alla madre e l'ha fatta svenire. Inoltre, poco tempo fa, mi ha anche detto che spesso doveva chiudersi a chiave in camera per paura di suo padre. La mia ragazza è persino andata in cura per un anno per questo.
Poco tempo fa mi dice che ha ricominciato a sentirsi male. Probabilmente anche a causa del tirocinio che sta facendo per l'università, che le riempie tutti i giorni, la stanca e non le lascia nemmeno un po' di tempo libero. Ogni tanto torna in contatto con il padre, per questioni fiscali per l'università, spesso ribadendo i suoi comportamenti poco affidabili, mettendo perciò a rischio la sua carriera universitaria.
Ha cominciato a stare (più del solito) nella sua stanza, senza uscire. Ho provato a tirarle su il morale, cerco di portarla a fare un giro fuori, le dico di essere positiva, ma le non ne vuole sapere. Non mi ascolta, e litighiamo per questo.
Io non so cosa fare. Non so se quello che ho fatto possa esserle stato d'aiuto o aver peggiorato la situazione.
Grazie mille.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 MAR 2016

Gentile Alessandro,
è probabile che quello che lei ha potuto fare non sia servito a molto ma di sicuro non ha peggiorato la situazione.
E' da supporre che, essendo ormai i genitori della sua ragazza separati, dentro di lei siano rimasti soprattutto gli effetti negativi di quei traumi da aggiungere allo stress per i compiti universitari recenti.
Per superare questo periodo negativo sarebbe opportuno che la sua ragazza iniziasse un percorso di psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7458 Risposte

20924 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 LUG 2017

Caro Alessandro,
non deve essere facile vivere in questa situazione.
Le consiglio di richiedere il supporto di uno psicologo per affrontare insieme alla sua ragazza questi problemi. Avrà il giusto sostegno e guida per poter ritrovare un equilibrio nella coppia e migliorare la sua stessa qualità di vita.
Un saluto
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologo a Roma

Dott.ssa Ilaria Albano Psicologa Psicologo a Milano

269 Risposte

328 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 MAR 2016

Caro Alessandro
da quanto ci dici sei stato molto dolce e gentile con la tua ragazza.
Non colpevolizzarti se, apparentemente, sembra che tu non abbia avuto un grosso riscontro positivo al tuo interessamento.
I problemi di lei sono profondi e dentro c'è una grande ferita emotiva.
Non ho capito: la tua ragazza sta facendo psicoterapia?
Se sì dille di continuare, se no, sarebbe certo il caso che si facesse aiutare da
uno psicoterapeuta.
Tu continua a fare il tuo ruolo di fidanzato affettuoso ma non trasformarti in terapeuta; aiutala a contattare qualcuno.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAR 2016

Gentile Alessandro,
non ha fatto nulla che possa complicare la situazione, stare vicino alla persona a cui si vuole bene non crea danni, anzi, tiene molto alla Sua ragazza e vuole vederla serena.
Le stia vicino ma da solo non sarà facile: la Sua ragazza avrebbe bisogno di un sostegno terapeutico che l'aiuti a superare le difficoltà legate al suo passato famigliare.

A disposizione.
Un caro saluto
Dott.ssa Fornari Daniela

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

395 Risposte

438 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAR 2016

Caro Alessandro, da quello che scrive, la sua ragazza sta soffrendo molto per la sua situazione familiare, purtroppo alcune cose perdurano nel tempo e probabilmente quella cura di un anno non è stata sufficiente. Tirarla su di morale purtroppo non serve a molto, potrebbe trattarsi di qualche elemento depressivo che non può essere risolto spronando la persona ad uscire. In queste situazioni lei può fare ben poco se non darle sostegno, comprensione e consigliarle di intraprendere un percorso terapeutico più profondo che possa aiutarla a gestire questo suo dolore. Spero di esserle stata utile. Dott.ssa Laura Carsetti, Ancona

Dott.ssa Laura Carsetti Psicologo a Ancona

18 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte