Non amo più il mio ex, ma continuo ad essere gelosa, perché?

Inviata da Micol · 22 mag 2014 Terapia di coppia

Buongiorno, ho lasciato il mio compagno dopo 15 anni e un figlio perchè non più innamorata e perchè non mi sono mai sentita amata. Dopo neanche un anno di disperazione si è innamorato di un'altra e parla già di matrimonio e figli... Io non ho desiderato neanche un secondo di tornare indietro anche se ho vissuto grandi crisi, le solite, comuni a tutti. Piano piano ne vengo fuori, ma una cosa mi distrugge: non riesco a darmi pace che lui stia bene con un'altra e mi abbia sostituita così in fretta. Vorrei tanto che questo non condizionasse il mio umore anche perchè so che se lei non ci fosse lui sarebbe ancora in crisi per me come una settimana prima di conoscerla.... Ho pensato anche che sia rabbia perchè un'altra sta per fare la mia stessa fine visto che, parole sue, mi somiglia tantissimo. Come devo fare per guardare solo e solamente avanti e solo e solamente la mia vita finalmente????
Grazie in anticipo a tutti quelli che potranno rispondermi.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 MAG 2014

Gentile Micol, lei ha messo in atto una scelta coraggiosa lasciando il suo compagno dopo 15 anni e con un figlio, una scelta coerente con ciò che provava (non amava e non si sentiva amata). E' una scelta coraggiosa perché, nonostante tutto, molte persone non riescono a smarcarsi da storie sentimentali non gratificanti quando non deleterie o violente. Lei ci è riuscita, ma nonostante ciò sente di non avere ancora ripreso in mano la sua vita, sentendosi invece ancora legata al suo ex. Sente forse di non avere valore se non è "nei suoi pensieri" ? Sarebbe importante che si chiedesse se si "sente in diritto" di ricercare e costruire una nuova relazione, se la desidera, e come la desidera, se nonostante tutto qualcosa di quel rapporto precedente le manca, e perché... Cosa prova per il padre di suo figlio? amore, odio, rancore?

Augurandomi che questi brevi stimoli possano esserle di aiuto per la riflessione, le consiglierei comunque di rivolgersi ad uno psicoterapeuta della sua zona per una consulenza, anche breve, che possa accompagnarla verso le nuove direzioni che vorrà far prendere alla sua vita.

Cordiali saluti.

Dott. Luca Cometto, Psicologo, Psicoterapeuta Psicologo a Torino

31 Risposte

176 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 LUG 2017

Gentile,
Si conceda del tempo per concentrarsi su se stessa e partire da questa storia per intraprendere degli spunti per entrare in consapevolezza con le sue esigenze e bisogni. Se dovesse avere difficoltà non esiti a parlarne con uno psicologo per ricevere sostegno e guida.
Per approfondimenti non esiti a contattarmi.
Buona giornata
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologo a Roma

Dott.ssa Ilaria Albano Psicologa Psicologo a Milano

269 Risposte

330 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 SET 2015

Non è che l'hai lasciato per vendetta, perché non ti sentivi più il centro delle sue attenzioni, e adesso ti rode? Tutti 'sti studiosi di psicologia fanno sempre dei discorsi complicati, ma spesso le cose sono semplici.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 FEB 2015

ciao sono angel, so cosa significa lasciarsi con un uomo ed essere subito rimpiazzate. quello che non capisco è cosa li spinga a fare una cosa simile. come donna ti posso solo consigliare di imparare a volerti bene, qualcuno mi ha insegnato che l amore vero non finisce mai..stai dando un'importanza che non merita ad un uomo superficiale che trova secondo me un suo equilibrio personale solo con un'altra donna. tu trova invece un equilibrio tuo personale..io l'ho fatto

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 LUG 2014

lei lo ha lasciato solo e non vorrebbe nemmeno che lui si rifaccia una vita per provare ad essere felice? pensi a rifarsi la sua di vita.....

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAG 2014

Gentile Micol, cercando di semplificare con una generalizzazione, in quanto occorrerebbero maggiori informazioni, a volte è la rabbia che si prova"sotto pelle" nei confronti della persona che ha significato tanto nelle nostra vita a essere in parte negata e in parte diretta contro se stessi attraverso sentimenti che ci procurano sofferenza come il sentimento doloroso della gelosia.

Comunque rimango a sua disposizione per un migliore supporto ed eventuali chiarimenti.

Dott.re Lorenzetto Claudio Psicologo a Ferrara

360 Risposte

122 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAG 2014

Cara Micol,
le relazioni umane sono molto delicate,sono dei legami d'attaccamento che hanno tante sfumature e tanti significati differenti.Ha mai letto il libro Attaccamento e amore dell'Attili?Potrebbe esserle utile.Ogni scelta comporta una rinuncia.Se lei ha fatto questa scelta,vuol dire che aveva ben chiaro cosa la faceva stare bene e cosa invece le creava malessere,fastidio,insofferenza.Quando però c'è stata una relazione per ben 15 anni,dove quindi si investiva e c'erano delle aspettative,vedere che con noi questo non è andato,ma ora potrebbe andare con qualcun altro,inevitabilmente crea sentimenti e sensazioni di fastidio/gelosia.Lei avrebbe voluto esaudire i suoi sogni e i suoi bisogni,quindi il vuoto dentro si sente. E' gelosa di quello che poteva avere lei,non di lui. Può essere?
Saluti.Dr.ssa Carolina Rizzi

Dott.ssa Carolina Rizzi Psicologo a Milano

49 Risposte

46 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAG 2014

Gentile Micol
Dalla sua esposizione del problema credo di capire che il motivo di fondo per cui lei ha lasciato il suo compagno è stato in primis il fatto di non "sentirsi amata" e poi il fatto di non "essere più innamorata di lui".... io metterei in questo ordine le cose dal momento che così risulta tutto più comprensibile. Quindi :lei si è disinnamorata di suo marito in quanto non si sentiva da lui amata.
In questo momento il fatto che Lui sia in procinto di legarsi ad un'altra donna la fa sentire frustrata e disorientata. In fondo lei nella vostra storia aveva creduto ed ora, dopo aver lasciato suo marito (gesto peraltro coraggioso) lei fa fatica a lasciare il "sogno di voi due " e sente che lui nel sostituirla con un'altra (peraltro simile a lei) compia un Alto Tradimento di quel sogno d'amore...che era suo e che era vostro!
Inoltre credo che ci sia in lei una perplessità sul come suo marito possa affrontare così (nella sua immaturità che lei conosce) un'altra storia importante e le sorge il dubbio inconscio se sia lei invece di lui a non aver fatto bene qualcosa.
In queste dinamiche pure sono presenti l'angoscia di perdere del tutto suo marito come eventuale amico e genitore presente per suo figlio.
Sono tante problematiche che nell'insieme costituiscono i disagi profondi delle separazioni e che necessitano spesso di un supporto psicologico per essere elaborate.
Io le auguro di trovare uno Psicoterapeuta che possa aiutarla in questa difficile fase.
Affettuosi saluti.
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7328 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAG 2014

Grazie infinite per le vostre risposte!
Faccio tesoro dei consigli e provo a metterli in pratica. Sicuramente analizzare le sensazioni sará il primo passo. Per ora ho solo la certezza di non voler tornare indietro e il desiderio di un rapporto molto diverso e profondo.
Di nuovo grazie e buona serata!
Micol

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 MAG 2014

Buongiorno Micol, leggo che hai lasciato tuo marito ed un figlio(?) perché non ti sentivi più innamorata e soprattutto non ti sentivi amata. Ora tuo figlio quanti anni ha? Ed ora con chi sta? Come hai trascorso tu questo anno di separazione? Avrei bisogno che tu rispondessi alle mie domande ed inoltre mi raccontassi qualcosa in più a livello personale per aiutarti a chiarire i tuoi dubbi. Per ora posso soltanto dirti che la rabbia che provi di fronte alla sua nuova relazione corrisponde, molto probabilmente ad una frustrazione narcisistica, dal momento che non ti senti più al centro della sua attenzione. Anche perché sembra che tu ancora non abbia stabilito un rapporto soddisfacente con un'altra persona. Rimango a tua disposizione, qualora tu intendessi proseguire il discorso.
Ciao
Dott.ssa Carla Panno psicologa-psicoterapeuta di Milano

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

681 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 MAG 2014

Gentile Micol,
lei fa una domanda non semplice: ha lasciato il suo compagno dopo un rapporto lungo e impegnativo a quanto sembra, e si dispiace che lui non sia più in crisi per la sua assenza. Alla nuova partner potrebbe star bene ciò che lei ormai mal sopportava per cui fantasie su un analogo destino non sono forse appropriate. E' certa di aver chiuso definitivamente la storia sentimentale con quest'uomo? Non sempre è facile e se non si chiude una storia non se ne può aprire un'altra di pari intensità.

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

747 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 MAG 2014

Gentile Micol, come andare avanti e preoccuparsi solo della propria vita?
La sua idea di cosa sia la "propria vita" è, per definizione, dovuto e cosa lei include nella propria vita.
Se ritiene significativi questi temi, vuol dire che direttamente o indirettamente questi argomenti hanno per lei un significato attualmente difficile da comprendere, ma il fatto che possano essere importanti li include necessariamente nella propria vita. Approfondirli potrebbe portare a comprenderne meglio il senso come potrebbe permetterle di comprendere che in realtà sono poco significativi per lei, è impossibile stabilirlo a priori senza lavorarci sopra.
Provi a concentrarsi sulle proprie emozioni e a dare loro un significato, questo potrebbe aiutarla ad orientarsi.
Cordiali saluti

Studio di Psicologia Cognitiva e Sessuologia - Dr. Valerio Celletti Psicologo a Milano

44 Risposte

222 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 MAG 2014

Gentile Nicol,
la psicologia non si fonda su semplici risposte che con un click possono risolvere complessi stati emotivi. E' fatta di motivazione al cambiamento, desiderio di conoscere se stessi, duro lavoro e pazienza. Quindi non credo che possiamo essere di grande aiuto, da qui.
In ogni caso, da quanto ci racconta sembra che la sua sia soprattutto rabbia nei confronti, non tanto della donna che ha preso il suo posto, quanto piuttosto nei confronti dell'ex marito, che è riuscito ha ricostruirsi una vita o per lo meno ha la possibilità di farlo.
Quanto prima si dedicherà a se stessa ed ai suoi progetti tanto presto la rabbia svanirà.

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

390 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101200

Risposte