Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Il mio compagno vede spesso la sua ex

Inviata da nicoletta mazzone il 13 mar 2013 Terapia di coppia

Buongiorno,
non riesco più a sopportare il comportamento del mio compagno, dopo un'anno che viviamo insieme c'e sempre la presenza della sua ex. Tutte le volte che si vedono me lo dice. Lui la va trovare nel negozio dove lavora oppure se si trovano al bar o al supermercato me lo riferisce. Mi parla dei viaggi che hanno fatto oppure di quanto lei è generosa. Di quanto sono carini i suoi genitori, oppure di quanto bello è il cane che lui gli ha regalato. Inoltre lei spesso gli dice salutami la tua compagna (questo me lo riferisce lui), ma nonostante lei lavora a 500m da casa nostra, io non l'ho mai conosciuta non per volere mio ma per volere del mio compagno.
Sa che mi da fastidio, ma se gli dico di non parlarmene mi aggredisce dicendomi che gli impedisco di vederla.
Io non gli impedisco nulla, ma preferirei che non me lo dicesse. Purtroppo questo suo modo di agire mi crea molta instabilità , insicurezza e poca fiducia in lui.
Non capisco perchè si comporta così.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Nicoletta,
più che sul comportamento e le motivazioni del suo compagno, mi soffermerei sulla sua affermazione di non voler sapere quando lui vede l'ex: è come se il fatto di saperlo la mettesse di fronte all'evidenza di una situazione che preferisce forse ignorare, mentre il silenzio sembra dalle sue parole più tollerabile. Per quale motivo una persona, in questo caso lei, che merita come tutte rispetto e sincerità in un rapporto sembra preferire di rimanere all'oscuro di quanto accade intorno a lei? La rabbia che esprime sembra più riguardare il fatto che lui gliene parli piuttosto che veda concretamente l'ex: come mai? Forse approfondire i suoi vissuti e i suoi sentimenti con l'aiuto di uno psicoterapeuta può aiutarla a fare chiarezza dentro di sè e quindi a mettere le cose in chiaro con il suo compagno. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

993 Risposte

459 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Nicoletta,
la situazione che lei pone non é facile. Non mi sento di giudicare il comportamento del suo compagno, perché non sono qui in qualità di giudice, ma mi chiedo quanto il suo atteggiamento la faccia stare bene. Mi sembra di capire che lei sta soffrendo, quindi una situazione che ci fa stare male deve essere affrontata. Parli con il suo compagno e chiarisca con lui perchè vuole vedere la sua ex, cosa lo lega ancor a a questa persona e perché se si vedono in qualità di amici lei non la può conoscere. Esprima tutti i suoi dubbi al suo compagno. Non c'é nessun'arma migliore della parola per dissipare ogni dubbio.
Cordiali saluti
Dott.ssa Maria Luana Cesarea Negro

Dott.ssa Maria Luana Cesarea Negro Psicologo a Morciano di Leuca

32 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno gentile Nicoletta,
leggendo la sua richiesta sono rimasta sorpresa da quanto afferma riguardo al fatto che Lei preferirebbe che lui non le parlasse degli incontri con l'ex. Eppure il comportamento del suo convivente la fa sentire insicura su di lui e non sà se fidarsi. Sembrerebbe che anche Lei - e non solo lui - viva una sorta di ambivalenza su questo vostro rapporto. Non è chiaro, infatti, se questa vostra convivenza è basata su un rapporto di comunicazione schietta e sincera, comunicazione che parte dall'amore che tutti e due provate per l'uno e per l'altra. La presenza viva di questa ex fa supporre che il suo convivente non si è staccato, allontanato sentimentalmente dall'ex e, dunque, in lui ella vive ancora. Perchè Lei sta a questo gioco? Ha davvero bisogno di essere come "un'altra"? Come mai in questo vostro rapporto Lei non è l'unica? Provi a domandarsi questo e provi a considerare che forse un aiuto per lei potrebbe chiarirle a quale copione relazionale sta aderendo. Se è di Roma, resto a disposizione per un eventuale consulenza per i temi più sopra tratteggiati.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1715 Risposte

2802 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Nicoletta, semplicemente il suo compagno avrebbe bisogno di fare un po' di chiarezza dentro di se per capire meglio quali sono i suoi sentimenti, sia nei confronti della sua ex ma soprattutto nei confronti della sua attuale compagna, cioè Lei! Sicuramente avete bisogno di parlare tra voi due ma in maniera sincera, di quali sono i vostri sentimenti, affinché Lei abbia l'opportunità di comunicargli quali sono i Suoi vissuti, e avere l'opportunità di conoscere quelli di lui, ammesso che lui sia capace e disposto a comunicare. Ci sono molti aspetti della vostra relazione che mi incuriosiscono, ma prima di tutto penso che Lei dovrebbe iniziare a chiedersi qual'è la natura del vostro rapporto, su quali basi si fonda, soprattutto per quale motivo è disposta ad accettare degli aspetti che la fanno soffrire.
La cosa migliore intanto è parlare tra voi due, provando a mettervi nei panni dell'altro e provare a riferirvi cosa sentite, cercando di dare un significato ai rispettivi vissuti, sia in maniera diretta che indiretta. Poi una consulenza di coppia può senz'altro aiutarvi a risolvere in maniera efficace le vostre difficoltà.
In bocca al lupo,

Dott. Claudio Stambul

Studio Stambul & Vezzani Psicologo a Firenze

19 Risposte

30 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile signora Nicoletta,
piuttosto che capire perché si comporta così il suo compagno che frequenta da un anno penso sia preferibile che desista dal suo comportamento per lei fastidioso di continuare ad incontrare la sua ex. Più volte ha espresso desiderio di non volere sapere nulla dei rapporti tra lui e la sua ex. Se vuole proprio incontrarla - atteso che a lei dà fastidio - almeno non ne parli con lei di ciò che fa di fastidioso per lei. Quindi si tratta di esprimere in maniera aperta e diretta con decisione il suo dissenso verso un comportamento sgradito avendo poi anche , se è il caso, il coraggio di chiudere almeno temporaneamente la realazione se il comportamento a lei sgradito persiste. Nel caso da sola non riuscisse a raggiungere gli obiettivi che si è proposta e così fare valere i suoi diritti di compagna allora potrebbe aver bisogno di uno specifico addestramento presso uno psicologo il cui compito è anche quello di fornire all'interno di un rapporto di consulenza abilità sociali e competente interpersonali necessarie a fare valere i propri diritti tutelandosi da comportamenti sgraditi subiti.
dr paolo zucconi a udine: sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1560 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Nicoletta,
comprendo la sua confusione per i comportamenti ambivalenti del suo compagno. Mi sembra che tra voi si sia creato un "gioco psicologico", per cui lui prima provoca fino all'esasperazione e quando gli viene comunicato che sta diventando "pesante" si rifugia in una posizione di vittima. Sarebbe opportuno spezzare il gioco: quando le parla della sua ex (provocandola) lei può mettere in atto atteggiamenti diversi da quelli abituali (che non specifica quali siano) ad. es. mostrrsi indifferente al posto di infastidita.
Un saluto
Dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

163 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Non credo ci possa essere niente di male nel aver trasformato un rapporto di coppia in amicizia, semmai chiarirei come mai il suo compagno non vuole presentargliela. Ha provato a parlare con lui della sensazione che prova quando le racconta della ex ?
Saluti
Dr Cristian Sardelli

Cristian Sardelli Psicologo a Firenze

119 Risposte

86 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Nicoletta,
diverse sono le domande che le vorrei fare, come per esempio per quale motivo il suo fidanzato ha interrotto la storia con questa persona, in che modo quindi si sono lasciati.
Lei ha tutto il mio appoggio, in quanto certamente non è un bel comportamento quello di avere quasi questo pensiero fisso per la sua ex.
Metterlo davanti l'evidenza che questo suo modo quasi ossessivo le da molto fastidio e la ferisce profondamente, senza attaccarlo, con molta calma e far ragionare anche lui, senza che si infervora, le deve spiegare perchè gli da fastidio se lo riprende.
In bocca al lupo

Amleto Petrarca Psicologia Psicoterapia Breve Psicologo a Bologna

40 Risposte

20 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15700

psicologi

domande 19850

domande

Risposte 79250

Risposte