Ho perso la fiducia nel mio ragazzo

Inviata da Mary · 24 gen 2017 Terapia di coppia

Buona sera a tutti, sono una ragazza di 20 anni, il mio ragazzo ne ha 24. Stiamo insieme da 6 anni. Sin dai primi anni insieme abbiamo litigato tantissimo accausa della mia gelosia eccessiva, ma comunque sia motivata. Dopo 4 che stavamo assime diciamo che ho inizato ad avere più fiducia in lui e anche in me stessa a dire il vero. Anche lui però è cambiato tantissimo, mi dava meno motivi di essere geloso, e tutto sembrava perfetto, un periodo stupendo e tranquillo, non ero più tanto gelosa perchè mi fidavo, perchè avevo capito realmente quanto lui mi amasse. Peccato però che tutto è riiniziato ad andare mele questa estate, quando ho scoperto che si era fatto facebook e non mi aveva detto nulla, e non solo, ho scoperto anche che guardava video porno su internet. Ma la cosa che mi ha fatto più male non è tanto il video in sè, ma il fatto che in quel periodo era diverso, si vedeva che mi desiderava di più, infatti tra me e mè dicevo: "ammazza che effetto che gli faccio"; invece? Invece era tutto frutto di un video, frutto causato da altre donne, e non da mè. Sono stata malissimo abbiamo litigato e lui mi ha promesso che non l'avrebbe più fatto,( cosa che ancora adesso dubito). Il problema però è che da lì è iniziato il mio carvario, dinuovo mille domande dinuovo ad osservare ogni suo minimo comportamento, ogni suo minimo sguardo ad altre ragazze, e la gelosia si fá risentire dinuovo. Questa volta però è diverso, questa volta tendo a tenere tutto dentro, tendo a nascondere quanto più possibile per evitare di litigare, per evitare di essere troppo assillante e pesante. Sto diventando troppo insicura, al tal punto di pensare che qualsiasi ragazza si più bella di mè ai suoi occhi, al tal punto di pensare di essere grassa quando in realtá non lo sono per nulla. Tutto questo però solo quando sono con lui. Tante volte prima di uscire di casa quando mi guardo allo specchio dico:" wow quanto sto bene", ma quando sono con lui sento di non essere abbastanza, perchè anche se sto ore ed ore a cercare di essere carina per lui non mi nota, non mi fá mai un complimento, non mi guarda mai dicendomi quanto è attratto da me, al contrario di quello che faccio io, che gli faccio sempre presente quanto importante e attraente lui sia per me. Con questi suoi comportamenti mi fá sentire brutta, ma in realtá sò di non esserlo. Mi accolgo molte volte che non è neanche geloso, cioè che se un ragazzo mi guarda non ci fá neanche caso, se mi vesto un pò più provocante rimane tranquillissimo, quanlche volta ho persino fatto qualcosa per farlo ingelosire di proposito, ma nulla. Cosa potrei fare? Non voglio parlargli di tutto questo, sopratutto della sua non gelosia, perchè se solo provasse a fingere di essere geloso mi arrabbierei tantissimo, ed io non voglio che lui faccia cose che non si senta di fare. Forse dovrei cercare di farlo ingelosire per benino? Forse dovrebbe provare cosa significhi paura di perdermi, forse dovrebbe provare la paura che si prova nel sapere che forse qualche altro ragazzo apprezzerebbe di più quello che lui in questo momento ha tra le mani. Il fatto è che forse lui ha troppe sicurezze da parte mia, lui si fida troppo e mi dá automaticamente perscontata.. Premetto che chiaramente lui mi ha sempre dimostrato di amarmi, altrimenti non starei qui con lui, solo che riallacciando tutti questi suoi comportamenti sono arrivata alla conclusione che forse non lo faccio impazzire così tanto fisicamente, e che quindi non è geloso perchè pensa che anche gli altri ragazzi non mi possano vedere bella. Penso che anche la persona meno gelosa del mondo difronte a certe cose non può essere impassibile no? Penso anche che se lui è così superficiale adesso su queste piccole cose, figuriamoci fra 20 anni quando saremo sposati.
Aspetto un vostro consiglio!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 GEN 2017

Salve Mary, il problema sembra da concentrarsi sulla sua insicurezza e gelosia; il suo bisogno di controllo dell'altro a lungo andare può si spegnere l'amore e il desiderio. Nella relazione di coppia non si tratta di trovare dei modi per attrarre l'altro a se ma è sufficiente essere se stessi in modo autentico e intimo e questo può piacere e delle volte no. Lei è molto più preoccupata dell'altro e dei sui pensieri, delle azioni che compie piuttosto che di se stessa; di conoscersi e prendere consapevolezza di quelli che sono i suoi punti critici.

Dott.ssa Silvia Rotondi Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Roma

125 Risposte

43 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84150

Risposte