Ho paura di essere uccisa o abusata quando sono completamente sola

Inviata da Greta · 29 nov 2017 Fobie

Ho una specie di paura,quando sono sola,o anche con i miei cani,e sento anche solo un piccolo rumore il cuore si accelera,e la mia mente comincia a farsi strani viaggi mentali su chi possa esserci dietro quel rumore,e se magari è dietro,davanti,di fianco o sopra di me. Spesso quando sento questo rumore inizio a guardarmi intorno per controllare che nessuno mi osservi,o che provi a farmi qualcosa,ed ho l'ansia più completa. Voglio levare questa paura,non sto a specificare la situazione in cui vivo perche voglio sapere se questa mia paura può coincidere su qualcosa che vedo,sento o vivo durante la mia vita quotidiana... Spero mi rispondiate appena possibile,ho questa paura da molto tempo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 DIC 2017

Gentile Greta,
probabilmente le paure che lei sente, sono associate a qualcosa che le appartiene nel presente o nel passato. Sono emozioni intense che lei sente da diverso tempo.
Per togliere queste paure è necessario un percorso psicologico che tocchi la propria parte emotiva e agisca sull'inconscio rimuovendo questi blocchi.
Cari saluti
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2768 Risposte

2324 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 NOV 2017

Gentile Greta, queste paure, che sembrano un po' a incubi ad occhi aperti sono, come i sogni, qualcosa che stà per qualcos'altro, ossia uno o più complessi traumatici inconsci.
Per liberartene è necessario un lavoro introspettivo psicoterapeutico, da condurre con l'aiuto di un bravo terapeuta.
Resto a Tua disposizione e Ti saluto cordialmente.
Dr. Marco Tartari, Roatto Asti

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

755 Risposte

474 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 NOV 2017

Gentile Greta,
È protettivo da parte sua aprirsi solo parzialmente su questo canale. Il feedback che le posso dare è che ritengo un percorso psicologico molto utile per lei per vari motivi: innanzi tutto comprendere (se non le sia già chiaro) quale sia l'origine della sua grande ansia, in un contesto nel quale potrà aprirsi del tutto; successivamente sostenersi nella gestione di questo insieme di pensieri ed emozioni. Un invito: provi a pensare al fatto che si sente ansiosa come qualcosa da comprendere piuttosto che da "levare", le nostre reazioni sono sempre un segnale per noi...il punto sarà capire fino in fondo qualche messaggio ha per lei questo sentire.
Restona disposizione

Dott.ssa Enrica Sabatino Psicologo a Aprilia

19 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 NOV 2017

Cara Greta, non ho ben compreso la sua richiesta. Chiede se le sue paure sono immotivate o se possono avere una base reale legata alla sua quotidianitâ? Ho molti pochi elementi per darle una risposta...e poi dice che questo disagio ė presente da molto tempo, da quanto? Rileva altre difficoltâ nella sua vita o tutto ě circoscritto a queste paure specifiche? Come vede questo spazio non ci permette di approfondire...ma ció che ė chiaro sembra una sorta di "minaccia" che percepisce all'esterno, come se non avesse una sicurezza adeguata nel fatto che puó farcela e non puó succederle nulla. Ě come se debba stare in guardia per difendersi da possibili pericoli....sicuramente non deve essere per niente una bella sensazione. Per approfondire adeguatamente ció che prova sarebbe utile avere un colloquio con uno psicologo in modo da capire bene insieme che direzione prendere. Resto a disposizione, dott.ssa Daniela Cannisträ.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

305 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 NOV 2017

Gentile Greta,
ll'uso di sostanze, ansia da prestazione in qualche ambito della sua vita a cui sfugge spaventandosi per altro, degli episodi psicotici, un disturbo ossessivo compulsivo, una disturbo paranoide, un disturbo post traumatico e forse buona parte del DSM V potrebbe in qualche modo contemplare quello che descrive come sintomo.
Quello che fa, ponendo così la domanda, però è un gioco che rischia di spaventarla ancora di più, perché le risposte che può ottenere come diagnosi non sono mai tranquillizzanti, proprio perché diagnosi.
La modalità con cui cerca risposte fa probabilmente parte del problema e forse le potrebbe indicare una via per risolverlo.
Se davvero la situazione che vive la preoccupa come descrive, le consiglierei di rivolgersi ad un terapeuta iniziando a raccontare proprio questo episodio, per analizzare cosa la ha spinta a formulare una richiesta di aiuto che la espone ad ulteriori stress.
Se lo desidera, può contattarmi in privato.
Buona giornata

Daniela Magrì Psicologo a Roma

92 Risposte

40 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 NOV 2017

Gentile Greta
Le suggerisco di intraprendere un percorso psicologico per risalire alle origini della sua paura, visto che dice di viverla da parecchio tempo. Magari è un'espressione di eventi passati o fantasia e ansia per eventi immaginati. Gli elementi che fornisce sono pochi per potersi spingere oltre, ma se vuole chiarimenti può scrivermi in privato.
Le faccio i miei auguri
Dott.ssa veronica cascone (bologna)

Studio di psicologia Cascone Veronica Psicologo a Casalecchio di Reno

34 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 NOV 2017

Gentile Greta,
le informazioni che ci dà sono volutamente poche, ma avere un quadro completo è molto importante per poter valutare bene e con senso una situazione. Lei dice di avere questa paura da molto tempo, non si capisce però se possa essere legata a qualcosa di realmente successo, ma forse è qualcosa che non sa con certezza nemmeno lei. Sembra tuttavia una situazione molto difficile ed angosciante per lei.
Se si trattasse di uno strascico dovuto all'aver vissuto un evento traumatico, esistono delle metodologie molto efficaci per affrontarlo e superarlo. Ciò che può fare è intraprendere un lavoro psicologico per capire da dove origini questa paura o, se già lo sa, per gestirla e comprendere come farvi fronte.

Cordialmente

Dott.ssa Raso Rossana (Aosta)

Dott.ssa Rossana Raso Psicologo a Aosta

76 Risposte

31 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Fobie

Vedere più psicologi specializzati in Fobie

Altre domande su Fobie

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19300

psicologi

domande 31150

domande

Risposte 106900

Risposte