Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ho paura di dormire sola in casa, che fare?

Inviata da Franca il 8 ott 2014 Fobie

Salve, sono una ragazza di 18 anni e da sempre ho paura di dormire sola in casa. Per un bel periodo della mia vita avevo paura di restare sola in casa sempre, da qualche anno ho l'angoscia solo quando fa buio. È una cosa che mi pesa molto perché spesso i miei partono e a me va di restare a casa ma ho una paura tremenda di restarci dentro da sola. Ho paura sostanzialmente che possano entrare ladri o chiunque voglia farmi del male. Non riesco a dare nessuna spiegazione a quello che mi succede, ma quello che penso è che è un problema legato principalmente alla mia casa. A volte mi è capitato di restare sola la sera a casa di mia sorella e seppure con diverse difficoltà di riuscire ad addormentarmi. Vorrei avere qualche spiegazione e consiglio a riguardo per quanto è possibile.
Franca

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Franca
I motivi per cui puoi aver sviluppato questo timore nello stare a casa da sola possono essere molteplici; spesso questi timori riguardano lo stare da soli nella propria casa in quanto vista come base sicura, per questo non accade in luoghi distanti dai nostri affetti.
Ritengo necessario che lei si rivolga ad uno specialista per indagare certi aspetti, per capire quanto questo problema comprometta la sua vita quotidiana; la terapia le può essere utile per superare questo problema che la può limitare nella sua libertà personale.

Dott.ssa Rossella Boretti Psicologo a Prato

111 Risposte

99 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Franca,
la sua paura di rimanere da sola di notte a dormire nella sua casa potrebbe avere origini lontane nel tempo per una insufficiente formazione di quella "fiducia di base"che manifesta il bambino che cresce con uno stile di attaccamento sicuro.
E' probabile quindi che il suo disagio sia l'equivalente della "paura di abbandono" che nell'infanzia si esprime come ansia di separazione.
Tuttavia potrebbero essere anche molte altre le cause di questa ansia in forza della quale la sua casa, quando lei è sola, non le appare più come un luogo ove può sentirsi al sicuro.
Per questo motivo è consigliabile un approfondimento in sede di psicoterapia anche in vista di una sua futura autonomia non problematica.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6726 Risposte

18819 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Franca, dal momento che la sua paura le crea malessere potrebbe essere importante affrontarla; lei stessa cerca di interpretarne il significato, e aver osservato che la paura è legata alla sua casa in modo particolare mi sembra un buon inizio. Le consiglio di fare questo" lavoro di scoperta" con l'aiuto di uno psicologo della sua zona, che la accompagnerà e la sosterrà lungo il percorso di avvicinamento all'origine della sua paura.

Dott.ssa Alessia Picco Psicologo a Giaveno

54 Risposte

114 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Molte persone hanno paura a dormire in casa da soli, anche ad età più mature della tua. Le notizie che apprendiamo dai mass media non aiutano, perché oggi un po' tutti non ci sentiamo al sicuro al 100/100.Parlane apertamente con la tua famigli per trovare eventuali accorgimenti che ti facciano sentire più protetta. Se poi dentro di te senti che i timori sono collegati ad ansie più diffuse,( accenni che in passato non volevi stare mai da sola) ti suggerisco di fare qualche seduta psicologica per comprendere meglio l'origine di queste tue inquietudini che oggi ti fanno vivere non bene, Un caro saluto Dottssa Rosanna Tartarelli

Dott.ssa Rosanna Tartarelli Psicologo a Lucca

113 Risposte

80 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Franca
tu dici che in questa casa (la casa dove vivi) non riesci a dormire da sola e che questo avviene "da sempre". Inoltre dici anche che spesso i tuoi genitori partono (per lavoro? per viaggi? non sappiamo), a te va di restare a casa.
Pensando a questa situazione mi sembra quasi che tu percepisca come fragile e quasi ostile la casa senza di loro, è come che la casa perda le sue difese e possa essere invasa in qualche modo. Senza i tuoi genitori la casa è come che perda il suo potere protettivo.
Forse ti sei sentita un poco abbandonata quando i tuoi partivano e tu sei rimasta a casa ed eri più piccola; ti sentivi fragile e attaccabile in qualche modo ..chissà...rifletti!
Il consiglio che ti do è di provare a cambiare questa percezione di Ambiente fragile in "Ambiente forte e protettivo". La casa VOSTRA, della tua famiglia è pervasa dal vostro amore e dal vostro stare insieme giorno per giorno, con vicende belle e brutte, con atmosfere più o meno rilassate, tuttavia è certo che la casa vi vuole bene e se i tuoi genitori non ci sono prova a pensare che la casa Rafforza il suo potere di inespugnabilità e protezione dei tuoi confronti.
Rilassati e immergiti in questa idea. Metti da parte ogni paura.
Così, ho voluto darti questo "appiglio" in questa immagine di casa che ti ama e ti protegge sempre, quanto più i tuoi genitori sono assenti.
Però potresti anche cogliere questa occasione della "paura di stare da sola in quella casa" per intraprendere un piccolo studio su di te, sul tuo carattere, sulle tue reazioni emotive ecc. Sai quanto sarebbe interessante? Potresti farlo con uno Psicoterapeuta della tua zona ..sono sicura che ti piacerebbe.
Un caro saluto
Psicoterapeuta Silvana Ceccucci Studio in Ravenna.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6816 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Franca,
quello che sperimenti è piuttosto comune: molte persone hanno timore di restare sole in casa propria la sera ma dormono tranquillamente da sole in hotel, negli alloggi universitari o in altri luoghi. Alcune volte questo sembra essere legato al fatto che il senso di “invasione” è maggiore quando si tratta della nostra casa, del nostro luogo sicuro, dove ci sono i nostri affetti, il nostro mondo. Le cause collegate a tali timori sono comunque svariate e possono essere analizzate soltanto all’interno di colloqui vis a vis con un terapeuta esperto. Il riuscire a restare sereni e sentirsi abbastanza sicuri anche soli con se stessi è una componente importante per gestire la vita futura. Ti suggerisco di contattare un terapeuta della tua zona, in modo da poter affrontare adeguatamente l’argomento, servirà sicuramente a conoscere meglio te stessa.
Un caro saluto,
Dott.ssa Chiara Francesconi

Anonimo-127163 Psicologo a Fano

319 Risposte

243 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Franca,
vista la sua giovane età le suggerisco di parlare con i suoi genitori di come si sente quando loro non ci sono in quanto lei sta vivendo un disagio che se non affrontato adeguatamente con l'aiuto di uno Psicologo/a Psicoterapeuta potrebbe crearle con il tempo difficoltà a staccarsi dalla famiglia per diventare indipendente. Curi la sua ansia e vedrà che piano piano anche questa paura passerà.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2799 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Fobie

Vedere più psicologi specializzati in Fobie

Altre domande su Fobie

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15850

psicologi

domande 20250

domande

Risposte 80000

Risposte