Fidanzata depressa, mi ha prima allontanato, poi ripreso e poi lasciato

Inviata da Giovanni · 19 set 2019 Depressione

Buongiorno. Racconto la mia situazione.
Ho iniziato la mia relazione 7 mesi fa. Ok saranno pochi, ma essendo stato un colpo di fulmine per entrambi, ed avendo comunque 30 anni a testa, sapevamo riconoscere bene ciò che volevamo.
Le ho chiesto di sposarmi e lei ha risposto di si senza nessun tipo di remora, tant'è che nelle settimane successive era entusiasta di organizzare tutti i preparativi, forse anche più di me.
Poi ha avuto la notizia di essere infertile, e lì il matrimonio è passato in secondo piano perchè la paura di non poter avere un figlio la dilaniava. Abbiamo quindi intrapreso un percorso di fecondazione assistita che lei mi ha chiesto di fare, se ero d'accordo e volevo, e ovviamente io non desideravo altro. La amo e voglio avere con lei una famiglia.
Purtroppo al primo tentativo non è andata bene e questo ha portato lei in uno stato emotivo di depressione, facendo traboccare anche cose pesanti del suo passato, come la malattia della madre, o la diagnosi per due anni di una malattia terminale a lei che in realtà era sbagliata.
Negli ultimi due mesi, cioè esattamente da quando si sono manifestati i primi sintomi depressivi, ha iniziato a sentire il peso di tutto, il trasloco per la convivenza nella sua città di origine, il matrimonio, e anche la fecondazione assistita. Ha iniziato ad avere dubbi, come se tutto fosse sbagliato. E alla fine ha ritenuto che la causa fosse il suo rapporto con me, che fino al giorno prima diceva essere la sua fortuna. Ora dice di non sentire più nulla, ha iniziato il percorso da uno psichiatra, ma volendosi curare, non vuole avere la figura di un fidanzato al fianco. E' possibile che i suoi sentimenti siano stati coperti dal suo stato depressivo? Anche perchè dice di volersi allontanare e stare sola, ma poi mi cerca costantemente e quando sta con me si sente bene, poi il giorno dopo ricade in questo loop.
Io la amo in modo smisurato e farei qualsiasi cosa per lei, e proprio perchè penso che il suo stato attuale sia difficile, non vorrei lasciarla andare o comunque vorrei essere presente per lei. Voglio il suo bene ad ogni costo, e lei mi ha espressamente detto che ora il suo bene è stare da sola, ma poi mi cerca dopo un'ora...Cosa faccio? Ho paura di perderla, so che dovrei fare il suo bene allontanandomi, ma così poi ho paura di deluderla potendo sembrare che non le sono al fianco in questo momento.

Grazie mille

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 SET 2019

Gentile Giovanni,
è senz'altro possibile che lo stato depressivo della sua fidanzata abbia avuto una ripercussione sui sentimenti che la stessa prova non solo nei suoi confronti ma forse anche nei confronti dei familiari essendo subentrato un appiattimento della vita emotiva.
E' probabile che il fallimento del primo tentativo di fecondazione assistita abbia slatentizzato o riacutizzato una tendenza depressiva che già esisteva in sottofondo a causa di altri eventi traumatici precedenti.
Dal momento che lei tiene molto a questo rapporto, quello che può fare è cercare di tollerare la frustrazione derivante dagli sbalzi di umore che questa donna esprime in questo momento e consigliarle di associare alla cura farmacologica anche una psicoterapia di supporto per accelerare il percorso di guarigione.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7043 Risposte

20145 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2019

Buonasera Giovanni, immagino che per lei sia molto difficile trovarsi in questa situazione, non solo perché la persona che ama tende ad allontanarsi, ma soprattutto perché le manda segnali contrastanti. Senza dubbio la sua partner si è trovata a dover affrontare una serie di difficoltà che hanno messo in discussione alcuni dei suoi desideri più grandi e questo probabilmente l'ha portata a sperimentare una profonda confusione. Senza dubbio tra i sintomi depressivi rientra la mancanza di desiderio e una sorta di "appiattimento" di alcune emozioni, soprattutto di quelle che solitamente si definiscono "positive". Potrebbe pensare di lasciare un po' di spazio alla sua partner, sottolineando che lei sarà lì qualora sentisse il bisogno di rivolgersi a lei, se questo è quello che sente di fare. Le consiglio in qualsiasi caso di rivolgersi ad un professionista per poter avere un sostegno in questo momento difficile.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Isabel Sperti

Dott.ssa Isabel Sperti Psicologo a Pavia

3 Risposte

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16800

psicologi

domande 23700

domande

Risposte 85650

Risposte