Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Decisioni difficili

Inviata da Brunella il 22 mag 2017 Terapia di coppia

Buonasera, vi chiedo un parere riguardo una situazione che sto passando. Convivevo da anni con il mio ragazzo. Da un po di tempo lui è cambiato ed è diventato sofferente. Il perché? Dice che si sente condizionato dagli impegni che ho con la mia famiglia. Premetto che lui ha la famiglia lontano e io a 3 km da dove abitavamo. I miei genitori sono anziani (72 _77 anni) mio padre ha anche problemi di salute da diversi anni che purtroppo peggiorano con l'andare del tempo. Lavorando mi restano liberi il sabato e la domenica che sono gli stessi che ha liberi anche lui. Il sabato onestamente gran parte sono impegnata con loro mentre la domenica mi sono presa l'impegno di portarli a fare un giro (per farli uscire 2 ore) il resto siamo liberi. A volte capita che la domenica sia libera per noi perché mio fratello si offre di farli uscire lui. Quello che faccio per loro non mi è imposto né chiesto, ma è una cosa che sento di fare nei loro riguardi.. se non lo facessi mi sentirei male... una nullità...
In un primo tempo lui mi ha appoggiato, sembrava lo facesse con il cuore veramente. Ero felice. Poi ad un certo punto qualcosa è cambiato.. è diventato sofferente... ha cominciato a farmi storie fino a che mi ha detto che non sopporta l'essere condizionato dai miei impegni. Ho provato a proporre cambiamenti di programma cercando di non togliere né a uno né all'altro... Gli ho detto che bastava organizzarsi e potevamo avere la giornata tutta per noi... niente... mi ha risposto che lui vorrebbe alzarsi la mattina e fare quello che gli passa per la testa (con me) senza dover pensare che ho quello o quell'altro da fare... io non so che fare... non posso rinunciare alla mia famiglia per lui né chiedere a lui di sopportare se non arriva a sopportare... Lui dice che lui per me arriva dopo tutto il resto e che ha paura a farsi una famiglia con una come me... che deve prendersi me non tutto il pacchetto...
Ora sono tornata a vivere dai miei la situazione è in stallo non riusciamo a trovare un compromesso..mi date il vs parere? Grazie per l'attenzione.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Brunella,
quando i genitori invecchiano si ricambia affettivamente e nella praticità quotidiana facendoci carico delle difficoltà e supportando, costruendo un nuovo rapporto e consuetudini. I cambiamenti certamente si ripercuotono in positivo o meno anche nel rapporto di coppia che "subisce" o affronta per ristabilire nuovi equilibri. Penso che nel rapporto con il compagno stia avvenendo questo e sia opportuno per entrambi ricercare il senso, la vitalità, la complicità che vi unisce per costruire/ ridefinire il progetto di vita insieme. Cordiali saluti Dott.ssa Giovanna Canziani

Dott.ssa Giovanna Canziani Psicologo a Bologna

5 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Brunella,
La sua è davvero una situazione complessa che la mette in una situazione dilaniante: scegliere tra due amori che al momento lei sente in poli opposti. Mi domando: dove si trova Brunella? Cosa vuole?...
Ho letto attentamente il suo racconto e ci ho visto tanto dovere... Forse dovrebbe andare oltre i sensi di colpa e ascoltare sè stessa.
Buona Giornata

Dottoressa Rosa Ranieri Psicologo a Bari

68 Risposte

23 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Brunella,
quando i genitori diventano anziani occorre prendersene cura e sostenerli nella malattia. E' un diritto che le appartiene.
La cosa difficile è trovare l'equilibrio affinché la coppia non entri in crisi.
Potrebbe tentare un ulteriore mediazione con il proprio ragazzo rispetto all'accudimento dei genitori.
Lei parla di un fratello, gli proponga di farsi carico alcune domeniche dei genitori o comunque si tenga alcune domeniche libere per la propria coppia.
Se il partner non accetta comunque forse è un modo per chiudere la relazione o una situazione di stanchezza.
Eventualmente proponga al fidanzato qualche colloquio di coppia per rinsaldare il legame ed uscire dalla situazione di stallo.
I mei migliori auguri!
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2442 Risposte

2060 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77850

Risposte