Credere nella terapia?

Inviata da anonima · 23 mar 2015 Orientamento professionale

Salve sono giunta a una conclusione che lo psicologo serve a poco e nulla ho cambiato varie terapie e psicologi ho avuto un lieve giovamento ma poi quella inquietudine ritorna e per giunta nei momenti di stress si amplifica l ansia non ho trovato ancora un equilibrio interiore permanente mi è stato anche consigliato di farmi analisi per verificare se il tutto è un fattore ormonale ma sono stufa di girare da medico e medico psicologo e psichiatra tutto questo mi far sentir ancora peggio avevo contattato anche un altro psicoterapeuta ma non vorrei che poi è un altro fallimento..in realtà lo psicologo quanto è realmente necessario?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 MAR 2015

Gentile utente,

la psicoterapia è l'unico mezzo veramente efficace nel trattamento dell'ansia e dei disturbi ad essa correlati.
Parla di una serie di terapie iniziate e poi interrotte, ma è importante capire quanto siano durate, quanto tempo ha potuto dedicare a se stessa attraverso i percorsi intrapresi...
La psicoterapia è mediamente lunga e non si ottengono risultati se si passa da un esperto all'altro, inseguendo le proprie paure di non riuscire (che poi puntualmente trovano conferma) piuttosto che la voglia di stare bene e di impegnarsi in un progetto di cura di cui sia protagonista.

Un caro saluto
Dr.ssa Valentina Nappo
Psicologo Napoli - Pompei - San Giuseppe Vesuviano (NA)

Dott.ssa Valentina Nappo Psicologo a San Giuseppe Vesuviano

41 Risposte

109 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAR 2015

Gentile signora,
il sentimento di delusione e scoraggiamento che lei sperimenta nasce probabilmente dalla sua ultima domanda: "quanto lo psicologo è veramente necessario"? .
Questa domanda mi suggerisce una sua posizione ambivalente rispetto non alla persona dello psicologo ma allo strumento della psicoterapia: per lei rappresenta una speranza di benessere che oggi non riesce a sperimentare pienamente, ma anche il timore che possa deluderla, o che forse possa comportare diventare per lei una situazione di dipendenza di cui liberarsi con difficoltà.
Le suggerisco allora di rispondersi : NIENTE! nel senso che un percorso psicologico non è mai una "necessità" , ma solo una "opportunità", che assume la sua efficacia solo da come si accosta ad esso: deve essere da lei inteso come un accompagnamento ad esplorare quelle dimensioni di sé che non le permettono di accedere a tutto il suo potenziale, suscitando una ragionevole inquietudine ed insoddisfazione. Poichè ciascuno di noi è "ingannato", o bloccato, o distolto dai suoi obiettivi da meccanismi di difesa che possono fallire o non andare nella giusta direzione, lo psicologo PUO', non DEVe, aiutare a riconoscerli ed a scegliere strategie più efficaci e soddisfacenti.
Solo se lei individuerà lo psicologo come un "alleato" in questo itinerario verso un maggior grado di realizzazione e soddisfazione, la psicoterapia potrà aiutarla a risolvere il suo malessere. Diversamente, i suoi attuali meccanismi di difesa le impediranno di procedere in una direzione di reale trasformazione, opponendosi anche allo psicologo ed alla psicoterapia.
Molti auguri!!!!
paola miele caccavale, napoli

Centro PER.FA.RE. PERsona FAmiglia RElazione Psicologo a Napoli

34 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAR 2015

Gentile Anonima
è comprensibile la sua stanchezza e la sua sfiducia e l'amarezza di dover continuare a girare da uno specialista ad un altro nel tentativo di risolvere il problema.
Tuttavia lei dovrebbe cercare di vedere le cose da un altro punto di vista cioè considerare tutti questi "percorsi" anche con terapeuti inefficaci (a suo parere) come "tappe di avvicinamento" ad una possibile soluzione.
Ognuna di queste "tappe", certo, le avrà apportato qualcosa di positivo: una riflessione, una consapevolezza in più, una esperienza e, per quanto ci sia delusione (anche comprensibile in lei) io la vorrei spronare a cercare dei lati positivi nel suo percorso.
Mi sembra che lei, al momento, sia concentrata molto su quello che non è andato bene sentendo tutto il suo impegno come fallimentare.
C'è un proverbio ebraico che dice: "Ciò che tarda avverrà".
Io credo che le avverrà di trovare lo psicoterapeuta giusto, avverrà di comprendere la situazione con chiarezza, avverrà la cura giusta e avverrà la guarigione.
Lei però non si fermi e vada avanti nel percorso con pazienza fidandosi anche degli errori fatti nelle scelte e nel cammino.
Un caro saluto e Auguri
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7081 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2015

Il suo girare da uno psicologo all'altro è parte del suo problema, cioè non riuscire a fermarsi, a costruire una relazione che comprenda anche l'accettazione di piccole frustrazioni.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2015

Buongiorno sig.ra,
Nn posso darle torto.
Lo psicologo, lo psicoterapeuta, e quindi quelle professioni e percorsi che si basano sulla relazione, una relazione fatta di fiducia ed accettazione reciproche,"nn possono esistere e "funzionare" se mancano questi "ingredienti" fondamentali.
Lo psicoterapeuta nn ha una bacchetta magica, ( quali potrebbero essere le medicine, che momentaneamente risolvono il sintomo e nn il conflitto che ne dà origine)
Quindi mi chiedo e le chiedo di porsi anche lei tale quesito, quanto lei sia riuscita ad avere o volere, instaurare questo tipo di relazione.
Cordialità Marta Cremonese

Marta Cremonese psicologa-psicoterapeuta Psicologo a Chieti Scalo

15 Risposte

10 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2015

Gentile sig.ra,
già lei che afferma che lo psicologo "serve a poco e nulla", quindi, per quale motivo continuare a cercare qualcosa in cui non si crede? Certo che la cosa la fa sentir peggio...che veda un altro possibile fallimento..! E' come partire per un viaggio, scegliere la meta e anticipare che nulla potrà essere piacevole e interessante. Ciò che abbiamo "organizzato" è molto probabile si realizzi!
Cordialmente

Dott.ssa Jessica Geremia Psicologo a Gambellara

25 Risposte

44 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2015

Gent.ma,
Lo Psicologo accompagna la persona in difficoltà lungo un percorso che le consente di arrivare ad avere un’articolata visione della realtà, con nuovi mezzi interpretativi necessari, facilitando l’evoluzione e il cambiamento.

La cosa che le consiglio di fare è quella di confrontarsi con lo Psicologo che la sta seguendo sulla sua percezione di non aver risolto il problema in modo tale da poter ridefinire gli obiettivio della psicoterapia, prima di rivolgersi ad un altro professionista.

Cordiali saluti

Dott.ssa Francesca Fossi Psicologo a Mestre

13 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2015

Premesso che i Disturbi Psicologici non sono dovuti a Malattie Microbiche o lesioni cerebrali, è evidente che la cura farmacologica può essere utile solo per attenuare i sintomi ma non le Cause dovute ai " Significanti Emotivi " ( Rabbia trattenuta, Sensi di Colpa, Sofferenze, Paure e Timori ) associati all'accumulo di eventi frustranti disseminati nel corso della vita che " Dissociano " e " Scindono " il Pensiero e generano Comportamenti Disfunzionali. Pertanto i Disturbi Psicologici vanno trattati con Psicoterapie atte a " resettare il vissuto ", Ciao, rimango a tua disposizione. Dr. Febo Artabano, Nutrizionista, Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo, Ipnologo.

Dr. Febo Artabano Psicologo a Pescara

12 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2015

Buongiorno Anonima,
i pochi dati che lei fornisce su di sé rendono difficile comprendere il vero motivo per cui lei non sia riuscita ad affidarsi ad un terapeuta e a lasciarsi condurre per mano verso il cambiamento. Probabilmente questi suoi continui cambiamenti da un professionista ad un altro sono derivati dal fatto che non sia riuscita ad instaurare un'alleanza terapeutica, necessaria al buon andamento del percorso di terapia. Mi sembra di intuire che uno degli elementi disturbanti sia stata la sua difficoltà a fidarsi e di conseguenza ad affidarsi all'altro. La psicoterapia può aiutarla solo qualora lei riesca a trovare un professionista che le infonda fiducia e al quale, pertanto, riuscirà ad affidarsi.
Un caro saluto.

Dott.ssa Maria Concetta Culcasi Psicologo a Trapani

69 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2015

Cara anonima.
Ci sono tre fattori fondamentali per la riuscita efficace e duratura nella terapia.
1) Il terapeuta
2) il paziente
3) la relazione terapeuta paziente
Lo psicologo è utile quando sono soddisfatti almeno 2 su 3 di questi punti, cosa che non credo si sia finora realizzata nel suo caso specifico.
Se il terapeuta è incapace - e ce ne sono tanti - c'è poco da fare. Bisogna solo imparare a cercare quelli bravi, senza generalizzare a tutta la psicoterapia.
Alcuni pazienti e alcune psicopatologie, unite ad altre variabili quali problematiche fisiche, economiche, lavorative (o non lavorative), culturali e familiari ostacolano fortemente la terapia o ne annullano i miglioramenti. Non ho dati sufficienti per dire quanto lei sia una paziente "difficile", quindi in questo caso sospendo il giudizio.
Il terapeuta può essere pure bravo e il paziente non troppo grave, ma se non si crea una buona relazione fra i due di fiducia, rispetto e collaborazione, è di nuovo molto probabile il fallimento o la ricaduta. Nel suo caso, finché nutrirà questo scetticismo nei confronti della psicoterapia, non penso riuscirà a renderla utile

Dott.tancredi Pascucci Psicologo a Roma

30 Risposte

16 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2015

Carissima,
spesso nel percorso terapeutico ci possono essere delle difficoltà questo può dipendere dalle tue resistenze al cambiamento o da una scarsa alleanza con il terapeuta. Ti consiglio di non demordere e affidarti ad un professionista valido (magari consigliato da qualcuno) e ripartire con abbondante fiducia.
Dott.sa Paola Madesani

Dott.sa Paola Madesani Psicologo a Brescia

82 Risposte

144 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2015

Gentile signora,
Purtroppo lei non ci dice quanti anni abbia né da quanti anni stia cercando il professionista davvero capace di aiutarla ma mi risulta difficile credere che sia mai entrata ad un livello particolarmente profondo di terapia. Il cambiare professionista di riferimento più volte è a mio avviso segno e prodotto ma anche in un qualche modo causa di quella inquietudine che lei sente la accompagna da tempo. Provi a fermarsi e con un professionista di cui sente di fidarsi e sosti in un movimento di ricerca non orizzontale ma verticale. Per andare "giù" alla base delle sue reali risorse, trovarle dentro e non intorno, ci vuole pazienza e fiducia, in sé e negli altri. I miei migliori auguri per lei.
Dott.ssa Annalisa Corbo

Dott.ssa Annalisa Corbo Psicologo a Cornaredo

17 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 MAR 2015

Gentile lettrice,
lo psicologo non è certo necessario al più può essere utile. Utile a dare nuovi significati agli eventi della vita. Utile a tenere le emozioni pesanti di chi ha di fronte. Utile a condividere pensieri, ossessioni, ansie e altro ancora. Utile a trovare il coraggio di accettare i limiti e le inquietudini personali. Utile ad altre cento e più opportunità di cambiamento.

Lo psicologo non è un mago prodigioso, lo psicologo sostiene negli affanni e aiuta a vedere il mondo da un punto di vista nuovo, insolito, creativo.

E' un fallimento se andare dallo psicologo significa far scomparire le proprie inquietudini. E' un successo se attraverso lo psicologo è possibile imparare a trasformare le inquietudini in opportunità di cambiamento. Il cambiamento è lei che lo innesca, non lo psicologo. Trovi il coraggio di tornare in terapia per innescare il suo cambiamento. Saluti, dr. Katjuscia Manganiello

Dr.ssa Katjuscia Manganiello Psicologo a Pesaro

166 Risposte

171 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 MAR 2015

Gentile Anonima,
molte persone trovano nell'esperienza le proprie risposte e questo le rende assolutamente rispettabili sebbene personali. Le sarà capitato di sentire qualcuno entusiasta per i benefici di una data terapia o pratica e altri con opinioni opposte o contrastanti. Più che una necessità la psicoterapia è una modalità possibile per affrontare la sofferenza e il disagio psicologico e la molteplicità di tecniche e approcci consente di adattare alle esigenze della persona interventi e percorsi.
Quindi non so dirle se lo psicologo è necessario ma il suo lavoro, in determinate circostanze, è una scelta possibile..
Cordiali saluti

Dssa Daniela Sirtori

D.ssa Daniela Sirtori Psicologo a Villasanta

246 Risposte

222 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento professionale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento professionale

Altre domande su Orientamento professionale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17450

psicologi

domande 25700

domande

Risposte 90450

Risposte