costi e durata di terapia di coppia

Inviata da Fiona Prati. 25 mar 2012 57 Risposte

Salve,
sono sposata da neanche 3 anni e abbiamo un bimbo di 1 anno. Da parecchio tempo abbiamo problemi di coppia, ossia siamo entrambi solo concentrati sul bambino e non ci consideriamo piu come compagni... Oltre ai problemi economici che ci pesano tanto, ultimamente abbiamo discussioni banali che sembrano mai trovare soluzioni e non abbiamo piu rapporti sessuali da mesi.. (preciso che comunque mio marito mi ama piu di tutto al mondo ed io a lui, quindi escludo totalmente qualsiasi tradimento). Sono arrivata ad un punto che mi interesserebbe una terapia di coppia, prima di aggravare la nostra vita coniugale.
Vista però la nostra problematica principale (situazione economica), temo che non possiamo permetterci neanche delle sedute... Sarei grata di ricevere alcune informazioni sui vari prezzi, perchè se non possiamo permettercelo, non vale la pena proporre questa soluzione a mio marito..

Argomenti simili

57 Risposte

  • Miglior risposta

    I costi e la durata fanno spesso riferimento all'orientamento psicoterapico seguito dallo specialista: Solitamente in ambito cognitivo comportamentale prima dell'inizio della terapia di coppia si valutano praticamente le condizioni per un successo terapeutico allo scopo di sapere prima se la terapia di coppia è fattibile (non sempre lo è). I costi di norma vengono concordati nel corso del primo incontro così in linea di massima anche i tempi
    dr paolo zucconi, psicoterapeuta e sessuologo comportamentale a udine (friuli venezia giulia)

    Pubblicato il 29 Ottobre 2013

    Logo Cav. prof. dr Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia)

    1088 Risposte

    1419 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia risolveranno i tuoi dubbi.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 11450 Psicologi a tua disposizione
    • 11400 Domande inviate
    • 55350 Risposte date
    • Se davvero il problema sono solo i costi è facilmente risolvibile in quanto le USL richiedono cifre assolutamente irrisorie , però per una manciata di sedute che ha volte possono bastare a risolvere il problema e a volte no . Ma prima di fare un qualsiasi passo a questo riguardo bisognerebbe che ne parlassi più a fondo con tuo marito, in quanto è una decisione da prendere insieme. Se poi decideste di fare un percorso in uno studio privato , sappi che gli psicologi hanno un tariffario che va da un minimo ad un massimo per cui parlandone con il o la professionista scelta potreste trovare un accordo magari anche sulla frequenza delle sedute ,il che automaticamente abbasserebbe i costi. Se questa situazione vi pesa e sentite che la vostra unione corre dei rischi vale la pena di tentare questa strada.

      Pubblicato il 23 Gennaio 2017

      Logo Studio Catarinella

      9 Risposte

      5 Valutazioni positive

    • Potrebbe rivolgersi alla sua ASL di competenza, è possibile usufruire di prezzi agevolati pagando solo il ticket, o, se rientra in una fascia di reddito bassa, potrebbe avere anche l'esenzione ed usufruire di un pacchetto di un numero prestabilito di trattamenti.
      La durata della terapia dipende da molteplici fattori, e sarà cura del professionista stabilirne la fine.
      un saluto,
      Dott.ssa Boragine

      Pubblicato il 10 Novembre 2016

      Logo Dott.ssa Astrid Boragine

      2 Risposte

      3 Valutazioni positive

    • Gentile Fiona,
      mi permetto di esprimere la prima cosa che ho pensato leggendo le ultime parole della tua richiesta.
      Vorresti trovare una soluzione ai vostri dissapori. Vorresti provare a fare un cammino in comunione col tuo compagno. Eppure la ricerca di tutte le informazioni al riguardo le fai da sola... Non credi che un percorso di coppia sia da fare insieme fin dall'inizio?
      Nel caso in cui il tuo compagno non fosse d'accordo nell'intraprendere questo cammino, potrai sempre iniziare un percorso individuale, che sembra comunque per te importante.
      Resto a vostra/tua disposizione,
      dott.ssa Claudia Cola da Taranto.

      Pubblicato il 04 Novembre 2016

      Logo Dottoressa Claudia Cola

      12 Risposte

      14 Valutazioni positive

    • Gentile Fiona,
      se i problemi economici pesano, considerate la possibilitá di rivolgervi a un consultorio famigliare che generalmente propone prezzi accessibili e un numero limitato di sedute.
      Considerate inoltre che la frequenza degli incontri e il prezzo possono essere concordati anche con un terapeuta privato.
      La durata invece dipende dall'orientamento teorico: generalmente la psicoanalisi ha tempi piú lunghi, mentre invece le terapie ad orientamento cognitivo, strategico o costruttivista hanno tempi piú brevi (in media 9-10 sedute) e giá con le prime sedute si possono osservare alcuni cambiamenti positivi.
      Vi auguro tutto il meglio e di poter trovare la soluzione che meglio si adatta alle vostre esigenze.

      Cordiali saluti,
      dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta, Sustinente (Mantova)

      Pubblicato il 30 Agosto 2016

      Logo Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia

      600 Risposte

      1668 Valutazioni positive

    • Sicuramene la cosa principale è aver preso atto che esiste un problema e volerlo affrontare insieme è già un grande passo.
      Se i problemi economici pesano troppo cercate un consultorio familiare in zona, o contattate un libero professionista per chiedere il costo a seduta.
      Spesso con 4 o 5 sedute si smuovono già molte cose. Buona vita Daniela Cremonini psicologa

      Pubblicato il 29 Luglio 2016

      Logo Dott.ssa Daniela Cremonini

      15 Risposte

      10 Valutazioni positive

    • Una terapia di coppia, esempio di stampo sistemico, dura dai 3 ai 5 mesi circa e i costo medio di una seduta varia dai 50 ai 100 euro.
      Provi ad inidividuare un collega e a concordare con lui/lei un contratto terapeutico che vada incontro a tutte le vostre esigenze e quelle del collega.
      In alternativa ci sono i consultori familiari.

      Pubblicato il 01 Giugno 2016

      Logo D.ssa Silvia Michelini

      136 Risposte

      72 Valutazioni positive

    • Gentile Fiona,
      Affrontare una terapia di coppia, ma più in generale una terapia, implica sempre un investimento da parte di tutti, clienti e specialisti. L'investimento maggiore però, non è economico ma emotivo. Affrontare una terapia, di coppia o individuale, implica il mettersi in gioco, la necessità di cambiare prospettiva, di mettersi a nudo...quando si tratta di terapia di coppia, poi, è necessario che due individui, spesso mossi da motivazioni differenti, decidano di prendersi cura della relazione e prima ancora di loro stessi.L'investimento economico varia da professionista a professionista, in genere va dai 50 € a salire... Auguro a lei e a suo marito il coraggio di provare, se non è possibile con un terapeuta privato provi al consultorio familiare...provare a cambiare è il primo passo per prendersi cura di se stessi...

      Pubblicato il 08 Aprile 2016

      Logo Dott.ssa Anna Scaglione

      5 Risposte

      2 Valutazioni positive

    • Buonasera Fiona, sono d'accordo con molti colleghi, per cui, cercando ed attivandosi, un Centro o un terapeuta di coppia, che possa andare bene economicamente, lo possiate trovare (sempre che anche suo marito sia d'accordo). Inoltre, se siete d'accordo tutti e due e la riteniate la soluzione migliore, la vostra motivazione si vede da quello a cui potete rinunciare per poter andare dallo specialista. Parlando in generale, molti dicono che non ce la fanno economicamente a seguire una terapia, poi vanno a teatro, a mangiarsi la pizza più volte al mese, insomma non rinunciano ai piaceri, ma ai doveri sì, e poi si lamentano (ribadisco che non mi riferisco a voi, ma era una considerazione generale). Mi scuserà se utilizzo la sua lettera per ricordare ad alcuni colleghi, soprattutto quelli appena giunti al sito, ma anche altri, ho notato, che il proporsi in maniera così franca ed aperta come soluzione, non è contemplato dal regolamento del sito (sempre che lo si sia letto). Altrimenti, ognuno di noi, o quasi, alla fine della propria risposta alla domanda, direbbe: venga da me, che le pratico prezzi buoni, ho anni di esperienza e potrei essere la vostra soluzione (che tristezza), etc.. Ribadisco, a meno che le regole non siano cambiate stanotte, che non ci si può proporre come terapeuta di riferimento. Ma questo, credo, che vada oltre il regolamento di questo sito. Ne va della nostra professionalità, e bastano pochi che attuino questo sistema, che tutta la categoria ne risenta. Dunqu

      Leggi tutto

      Pubblicato il 23 Settembre 2015

      Logo Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta

      585 Risposte

      753 Valutazioni positive

    • Presso il nostro centro, Associazione Culturale Psicoanalisi Contro (Roma), le condizioni standard sono le seguenti: incontri di coppia della durata di 45' e del costo di 75,00 € (sconto del 20% tramite guidapsicologi.it). La frequenza iniziale è di un incontro alla settimana, che successivamente può stabilizzarsi in un incontro ogni due settimane. Come ho letto anche in altre risposte, è anche vero che alcuni aspetti riguardanti frequenze e costi vengono più opportunamente considerati in un colloquio diretto.
      Per quanto riguarda la problematica del suo rapporto di coppia, essa è piuttosto frequente - il che non può significare "mal comune è mezzo gaudio" - e deve spingere a riflettere sulla sovrapposizione dei ruoli di coppia: sposi-amanti e/o genitori. Anche se la sua domanda risale a molto tempo addietro, tuttavia mi è sembrato opportuno aggiungermi alla lista dell'"esperto risponde".
      Pietro De Santis

      Pubblicato il 10 Agosto 2015

      Logo Psicoanalisi Contro (IPRS)

      44 Risposte

      9 Valutazioni positive

    • Gentile signora Prati,
      io penso che, anche in una situazione economicamente precaria, se c'è la volontà da parte di entrambi i coniugi di approfondire la conoscenza della propria relazione di coppia (e inevitabilmente di se stessi) un sacrificio economico abbia comunque un senso. Mi pare giusto dare la priorità al nostro "essere sempre, piuttosto che all'avere".
      Detto ciò, noi psicoterapeuti ci stiamo adeguando alla situazione di crisi generale calmierando le tariffe. Nel nostro studio per esempio concordiamo il costo delle sedute insieme alla coppia e di solito non programmiamo più di cinque sedute. Spesso sono sufficienti per inquadrare la situazione e impostare un nuovo tipo di comunicazione fra i partners .Va detto inoltre che lavoriamo in coppia anche noi terapeuti, un uomo e una donna. È una modalità che abbiamo perfezionato negli anni al Centro Studi Coppia di Milano.

      Pubblicato il 06 Agosto 2015

      Camilla moro saporiti
    • Cara Fiona,
      la nascita di un figlio è un momento di cambiamento per la vita della coppia, in cui la coppia stessa diventa altro, ossia diventa una triade.
      La terapia di coppia diventa quindi uno strumento importante per gestire non solo la vostra relazione duale, ma anche la relazione con le rispettive famiglie di origine nonchè potrebbe darvi un solido aiuto nello svolgere il vostro nuovo ruolo di genitori.
      Per quanto riguarda le modalità queste variano molto a seconda dell'approccio teorico che il professionista segue. Ad esempio nell'approccio sistemico-relazionale, la coppia viene vista una volta ogni due settimane o una volta al mese, in altri approcci la frequenza è maggiore. Per quanto riguarda le tariffe, sono a discrezione del professionista.
      Cordiali saluti
      Dott.ssa Monica Salvadore
      Psicologa- Psicoterapeuta

      Pubblicato il 15 Luglio 2015

      Logo Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta

      365 Risposte

      768 Valutazioni positive

    • Cara Fiona,
      la nascita di un figlio è un momento particolare per la coppia in cui l'equilibrio duale dei partenr deve, in qualche modo, reinventarsi un equilibrio altro, caratterizzato dalla nuova nascita e che include dunque la triade familiare: mamma, papà e bambino. Risulterebbe davvero importante in questo momento particolare della vostra vita, in cui vi si richiede maggiori responsabilità, intraprendere un percorso terapeutico che vi aiuti a gestire non solo il vostro nuovo ruolo genitoriale ma anche il vostro ruolo di Donna e di Uomo, perchè oltre a essere genitori, rimanete comunque anche una coppia. Per quanto riguarda i costi di una terapia di coppia dipendono molto dal professionista di riferimento e possono anche variare caso per caso.
      Tanti auguri

      Pubblicato il 18 Giugno 2015

      Logo Centro Il Nodo

      18 Risposte

      67 Valutazioni positive

    • In genere la terapia di coppia si aggira intorno ai 70/80 euro a cadenza settimanale.
      Dott.ssa Gesina Chiappetta
      Psicologa

      Pubblicato il 12 Giugno 2015

      Logo Dott.ssa Gesina Chiappetta
      Dott.ssa Gesina Chiappetta Fiumefreddo Bruzio

      12 Risposte

      5 Valutazioni positive

    • Cara Fiona,
      le coppie spesso entrano in crisi al momento della nascita del primo figlio, poichè questo evento segna il passaggio da coppia a famiglia, imponendo una riorganizzazione degli equilibri di quel sistema. Tuttavia è fondamentale riconoscere la difficoltà e chiedere aiuto per poter trovare una nuova organizzazione che dia il giusto spazio al nuovo membro della famiglia, ma anche alla coppia che lo ha desiderato.
      Venendo alla sua domanda concreta, posso dirle che la terapia di coppia ha costi che mediamente si aggirano intorno ai 70/80 euro per sedute settimanali/quindicinali.
      Personalmente sto proponendo una promozione sulle richieste che arrivano da questo portale. Il prezzo sarebbe dunque di 60 euro per seduta.
      Sono solita concordare la cadenza delle sedute direttamente con la coppia dopo una prima conoscenza della stessa e del problema che porta. In virtù del fatto che la terapia è un processo di cambiamento che non può prescindere dalla realtà che le persone vivono, la cadenza può essere riformulata nel corso delle sedute in base alle necessità o ai cambiamenti che si verificheranno.
      Nella speranza di esserle stata di aiuto resto a disposizione per qualsiasi dubbio o chiarimento.
      Un caro saluto
      Dott.ssa Ilaria Pallagrosi
      Psicologa
      Frosinone

      Pubblicato il 01 Giugno 2015

      Logo Dott.ssa Ilaria Pallagrosi

      2 Risposte

      4 Valutazioni positive

    • Cara Fiona,
      è molto importante ricercare e ricreare un nuovo equilibrio dopo la nascita di un figlio. La coppia ha bisogno di ridefinirsi e di cambiarne la forma, permettendo anche ad un nuovo membro di farne parte. Con la nascita di un figlio i ruoli cambiano, si ampliano, e si complessificano: i partner diventano genitori oltre che marito e moglie. è fondamentale un lavoro mirato sulla coppia in questi momenti.
      Rispetto ai costi, come le dicevano anche gli altri colleghi, questi variano in base all'approccio utilizzato, alla tipologia di servizio offerto (pubblico o privato) e anche in base alla possibilità dei professionisti di offrire colloqui a prezzi più bassi.
      Se è di Roma o di Modena, presso il nostro centro stiamo offrendo sedute di coppie al costo di 70 euro. Il nostro approccio è sistemico/relazionale e la frequenza richiesta è di un incontro ogni quindici giorni. Se può esserne interessata mi contatti
      A presto!
      Dott.ssa Marianna Vallone

      Pubblicato il 30 Gennaio 2015

      Logo Marianna Vallone

      108 Risposte

      44 Valutazioni positive

    • Buongiorno Fiona,
      come avrà notato i costi della terapia variano da professionista a professionista. Il tariffario dell'ordine degli Psicologi consiglia tra i 45 e 165 euro per singolo colloquio di consulenza e sostegno, una forbice molto ampia. Le consiglio di consultare i profili degli psicologi che si occupano di terapia di coppia e chiedere privatamente, certamente troverà qualche professionista che comprenderà la sua situazione e potrà venirvi incontro, con incontri quindicinali, ad una tariffa sostenibile per voi, programmando ad esempio un ciclo definito di incontri.

      Resto a disposizione

      dott.ssa Cristina Paoloni

      Pubblicato il 21 Gennaio 2015

      Logo dr.ssa Cristina Paoloni

      5 Risposte

      7 Valutazioni positive

    • Salve Fiona,
      il costo relativo agli incontri di coppia viene stabilito di norma all'interno del primo colloquio. Qualora valutaste come non sostenibile una terapia di coppia da uno specialista privato, potete rivolgervi al consultorio familiare di vostra pertinenza (relativo alla vostra zona di residenza) e richiedere di avere un primo colloquio di consulenza per definire insieme allo specialista quale possa essere il vostro bisogno.

      Un caro saluto con l'augurio di un sereno proseguimento.
      Dr.Povolo Riccardo (Cagliari - Oristano)

      Pubblicato il 22 Novembre 2014

      Logo Dott. Riccardo Povolo

      6 Risposte

      39 Valutazioni positive

    • Cara Fiona,
      Come le hanno già detto molti dei miei colleghi, la sua situazione è abbastanza normale dopo l'arrivo di un figlio. Le attenzioni e le energie vengono convogliate sui bisogni del neonato e resta davvero poco da poter dedicare al partner. Detto questo, è anche vero che è utile affrontare la cosa prima che le condizioni precipitino e la coppia si ritrovi a non essere più coppia ma solo un gruppo di due genitori. Per quanto riguarda il discorso economico, non posso parlare per i colleghi ma, in base alla mia esperienza, posso dirle che di solito non serve un numero elevato di sedute per risolvere una situazione come quella che lei descrive. Inoltre siamo in molti, ormai, a valutare caso x caso e ad agevolare le persone, quando necessario. Buona fortuna!
      Dott.ssa Antonella Mulé, Psicologa clinica e Psicoterapeuta, Savona

      Pubblicato il 10 Febbraio 2014

      Logo Dott.ssa Antonella Mulè

      17 Risposte

      6 Valutazioni positive

    • Cara Fiona,
      anche gli psicologi ed i sessuologi si sono adeguati a questo periodo di crisi mondiale. Per tanto, provare a risolvere i vostri problemi e cercare di ritrovarvi potrebbe essere il punto fondamentale da prendere in considerazione. Calcoli che ci sono molti centri che applicano delle tariffe scontate o addirittura dei percorsi sessuologici gratuiti. In bocca al lupo!

      Pubblicato il 29 Ottobre 2013

      Logo Valentina de Maio, Sessuologa Psicoterapeuta

      5 Risposte

      5 Valutazioni positive

    • I cambiamenti dopo la nascita di un figlio possono portare a problematiche che lei descrive, le sedute di psicoterapia possono essere detratte dalle tasse , possiamo concordare una cifra adeguata ed e' possibile fissare appuntamento quindicinali. Se vuole sono ad Arezzo.dott Laura Del Citerna

      Pubblicato il 03 Maggio 2013

      Laura del Citerna
    • Buongiorno Fiona, le consiglio di rivolgersi ai centri terrotoriali più vicini alla sua abitazione, anche consultori. Alcuni psicologi propongono tariffe scontate, provi anche questa strada.. nel privato potrebbe avere un intervento più veloce..cordialmente Dott.ssa Debora Stranieri, Padova.

      Pubblicato il 19 Marzo 2013

      Logo Dott.ssa Debora Stranieri

      11 Risposte

      13 Valutazioni positive

    • gentile fiona potete rivolgervi al consultorio di zona, essendo parte del SSN prevede il solo pagamento di ticket, dunque praticamente gratuito.

      Pubblicato il 08 Gennaio 2013

      Logo Centro di Psicoanalisi Relazionale

      269 Risposte

      128 Valutazioni positive

    • Gentile Fiona,

      per quanto mi riguarda sono sempre disponibile per una prima consulenza gratuita. Sulla durata posso dirle in modo molto pratico e preciso (ma sempre per quanto mi riguarda) quanto segue:

      Si può fissare un numero minimo di incontri (auspicabilmente almeno 10) che poi possono essere rinnovati di volta in volta sulla base dei riscontri ottenuti.

      Vivi e Cordiali Saluti

      Dott. Franco Fusi

      Pubblicato il 05 Gennaio 2013

      Logo Dott. Franco Fusi

      21 Risposte

      10 Valutazioni positive

    • Cara Fiona,
      il desiderio di migliorare la vita di coppia intraprendendo un percorso terapeutico è ammirevole e legittimo; ne parli innanzitutto con suo marito, la motivazione deve sussistere da ambo le parti. Per quanto riguarda la durata della terapia è molto soggettiva ed è pressochè impossibile definirla in questa sede conoscendo così poco di voi; i costi possono variare a seconda del professionista ma tenete conto che, generalmente, i colloqui in coppia hanno una frequenza meno intensa di quelli individuali e la spesa si ammortizza in due. Le suggerisco comunque di provare a contattare qulche psicoterapeuta dell sua città, attingendo magari da questo sito, per inizare a valutare più concreamenteil da fasi. Cordiali saluti, Dott.ssa Francesca Zoppi

      Pubblicato il 20 Giugno 2012

      Logo Dott.ssa Francesca Zoppi  Psicologa Psicoterapeuta

      112 Risposte

      145 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande