costi e durata di terapia di coppia

Inviata da Fiona Prati · 26 mar 2012 Terapia di coppia

Salve,
sono sposata da neanche 3 anni e abbiamo un bimbo di 1 anno. Da parecchio tempo abbiamo problemi di coppia, ossia siamo entrambi solo concentrati sul bambino e non ci consideriamo piu come compagni... Oltre ai problemi economici che ci pesano tanto, ultimamente abbiamo discussioni banali che sembrano mai trovare soluzioni e non abbiamo piu rapporti sessuali da mesi.. (preciso che comunque mio marito mi ama piu di tutto al mondo ed io a lui, quindi escludo totalmente qualsiasi tradimento). Sono arrivata ad un punto che mi interesserebbe una terapia di coppia, prima di aggravare la nostra vita coniugale.
Vista però la nostra problematica principale (situazione economica), temo che non possiamo permetterci neanche delle sedute... Sarei grata di ricevere alcune informazioni sui vari prezzi, perchè se non possiamo permettercelo, non vale la pena proporre questa soluzione a mio marito..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 OTT 2013

I costi e la durata fanno spesso riferimento all'orientamento psicoterapico seguito dallo specialista: Solitamente in ambito cognitivo comportamentale prima dell'inizio della terapia di coppia si valutano praticamente le condizioni per un successo terapeutico allo scopo di sapere prima se la terapia di coppia è fattibile (non sempre lo è). I costi di norma vengono concordati nel corso del primo incontro così in linea di massima anche i tempi
dr paolo zucconi, psicoterapeuta e sessuologo comportamentale a udine (friuli venezia giulia)

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1571 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 APR 2012

Gentile Fiona,La crisi di coppia che Lei affronta con suo marito è fisiologica.
Lei si sente molto stanca per le energie che investe nell'accudimento del bambino.
I vostri equilibri di coppia sono cambiati,le energie da investire nel rapporto sono poche.
La mia risposta è in controtendenza con quella dei colleghi....ritengo che in questo momento una terapia di coppia richieda nuove energie da investire nel percorso terapeutico.
E' necessario riprendere degli spazi di coppia e condividere nuovamernte dei momenti di complicità.
Dovete riprendervi un tempo,anche se il bambino chiede prepotentemente ogni attenzione.
Ricorrei ad una terapia solo dopo aver attivato dei percorsi di cambiamento interni alla coppia,abituandovi a lasciare il bambino anche ai nonni per riprendervi i vostri spazi.
dott.ssa Valeria Rinaldini

Dott.ssa Valeria Rinaldini Psicologo a Napoli

67 Risposte

49 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 APR 2012

Gentile Fiona,
come già sottolineato dalla precedenti risposte delle Colleghe a fianco di valide strutture private, che prevedono promozioni, esistono servizi pubblici che erogano prestazioni di aiuto alla coppia in crisi. Le suggerirei, però di valutare se anche suo marito è disponibile ad intraprendere questa esperienza comune e da convidere. Auguri.
Dott. Annalisa ORSENIGO

Dott.ssa Annalisa Orsenigo Psicologo a Monza

41 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 APR 2012

Cara Fiona,
ho letto la sua mail e sentito tutto il disagio che nascenella sua coppia a seguito la perdita del desiderio da parte di suo marito e l'individuazione di una terapia sessuale sarebbe senza dubbio utile e risolutiva per voi. Per rispondere alla sua richiesta di aiuto le invio il mio numero telefonico per fissare con me una prima consulenza.

Per quanto riguarda il costo è stabilito dall'Ordine Nazionale degli Psicologi e pubblicato anche on-line, se ci sono problemi economici vado incontro ai pazienti, parlandone in seduta.
In attesa di risentirla porgo cordiali saluti

Dott.ssa Patrizia Raminghi
Sessuologa Clinica

Dott.ssa Patrizia Raminghi Psicologo a Livorno

2 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 APR 2012

Buon giorno signora Fiona, io le consiglierei una terapia di coppia ma in modo particolare una terapia sessuale per riaccendere il desiderio. e' difficile dire a priori quanto tempo occorre, perchè dipende dall'impegno che ci mettete. In sei mesi però si possono vedere già dei buoni risultati. Per i costi dipendono dal professionista.

Dr.ssa Silvia Parisi Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa Psicologo a Torino

44 Risposte

31 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 APR 2012

Gent.le Sig.ra Prati,
dalle sue parole mi sembra di capire che state attraversando un difficile momento di "riequilibrio" di coppia dopo che è subentrata la felice ma difficile gestione di un figlio.
Molto spesso (x non dire sempre) la nascita dei figli comporta un cambiamento nella routine di vita della coppia, ciò che è fondamentale per ritrovare l'armonia perduta è che si mantenga l'amore, è questa che farà da collante e vi permetterà piano piano di ritrova la serenità. Voi vi amate dunque cercate di essere comprensivi l'uno dell'altra, di capire che vi è un cambiamento per entrambi, cercate di parlarvi, di spiegarvi, dimostrate l'amore che avete e le cose si risistemeranno.
Non esiti a inviarmi email se ne sente il bisogno.
Dott.ssa Rosalba Anfosso Boscolo

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 APR 2012

Salve aggiungo solo che la diagnosi di coppia dipende dal modello di terapia usata dallo Psicologo...
Non esiste un modello ma tanti modelli...

IN italia ne sono circa una ventina:
Tra cui :
-La sistemica relazionale
-Psicoanalitica
-Cognitivia
-Gestaltica
-Analisi Transazionale
-Biositemica
-Bionergetica
-Integrato ecc

Come vede le scuole sono tante

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 APR 2012

credo che sia necessario intraprendere una terapia, rispetto ai costi non sono molto alti poi dipende!
Saluti dott.ssa Eva Scardone

Dr.ssa Eva Scardone Psicologo a Marcianise

92 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 APR 2012

Gentile Fiona,
mi pare che suo marito non sia bene a conoscenza della sua idea di chiedere un aiuto di coppia, e questi potrebbe essere il problema principale. Ricordi che oltre alle strutture pubbliche ce ne sono anche di private, che offrono pacchetti promozionali, ma forse il problema economico, potrebbe nascondere qualche difficolta' a mettersi in discussione e a confrontarsi in una fase delicata della vita della vs.famiglia. Non demorda. Dott. Annalisa Orsenigo

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 APR 2012

Gentile signora, come ha suggerito qualche collega, la terapia di coppia è la via maestra per uscire da una crisi matrimoniale e anche io, mi allineo al loro suggerimento di contattare un terapeuta della zona in cui vivete, per poter intraprendere una terapia. Aggiungo che spesso occorre il suo tempo per risolvere problemi affettivi e di coppia ed aggiungo che, spesso il prezzo è paragonabile alla preparazione del terapeuta....quindi valuti la preparazione ed il curriculum della persona a cui affidarvi, e dia a questa, la priorità... Buona serata e buona risoluzione del problema.

Dr.ssa Ilaria Calvani
Psicologa- Sessuologa Clinica-Ipnotista

Dr.ssa Calvani Ilaria Psicologo a Catenanuova

14 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 APR 2012

Gentile Signora,
di prassi una terapia di coppia prevede incontri con entrambi i coniugi più qualche incontro individuale; per i primi due mesi gli incontri hanno cadenza quindicinale, poi mensile. La seduta di coppia dura due ore, qualle individuale un'ora. Di solito una terapia può concludersi entro un anno. I costi di seduta variano in relazione al singolo professionista, alla sua esperienza, etc. Per quanto riguarda me ed alcuni colleghi che conosco, una seduta individuale costa 90 euro, una seduta di coppia da 150 a 180 euro, ovviamente con regolare fattura. Le direi comunque prima di tutto di rivolgersi al consultorio della sua zona, che è gratuito o prevede un ticket molto contenuto, per sapere se fanno terapia di coppia. A volte il servizio pubblico funziona, e anche bene, dipende dalle singole situazioni. La saluto cordialmente, Luisa arrigoni
https://www.guidapsicologi.it/psicologi-studio-dottssa-luisa-arrigoni-vpsicologi-119944.html

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 APR 2012

Gentile Fiona,
le faccio presente che sul territorio veronese, da qualche mese esiste un centro di terapia di coppia e familiare che io ed alcuni colleghi abbiamo attivato proprio per rispondere alle esigenze di chi vuole migliorare le proprie relazioni di coppia e familiari. Nel centro siamo 4 terapeuti tutti con formazione sistemica relazionale e lavoriamo proprio seguendo questo approccio. Le sedute si tengono una volta al mese e per quel che riguarda i costi si possono considerare tariffe agevolate.
La invito a contattarmi anche solo per ulteriori informazioni.
Cordiali Saluti

Dott.ssa Piccoli Elena Psicologo a Verona

5 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 APR 2012

Gentile signora, non conoscendo la zona in cui risiede non le saprei dare dei riferimenti sull'indirizzo al quale rivolgersi per una terapia gratuita. Provi con i consultori pubblici o privati convenzionati come, ad esempio, quelli Ucipem. Se non dovesse avere scelta, i terapeuti generalmente hanno un tariffario che varia dai 50 agli 80 euro a seduta. Per quanto dispendioso credo sia importante investire sul vostro benessere di coppia. Tanti auguri

Alessandro Degasperi Psicologo a Trento

91 Risposte

56 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 APR 2012

Buongiorno Fiona,

capisco le difficoltà...potete rivolgervi ad un consultorio della vostra città, che solitamente offre inteventi a basso costo.
Buona giornata

Dott.ssa Roberta De Bellis Psicologo a Gallarate

231 Risposte

135 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 APR 2012

Buongiorno, la motivazione di entrambi è il primo passo per potersi rivolgere ad un professionista.
Provi a contattarne uno nella sua città, di solito la tariffa varia anche a seconda della frequenza mensile.
Cordiali saluti.
Dott. Andrea Grammatica, La Spezia.

Andrea Grammatica Psicologo a La Spezia

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Nel mio caso come descritto nella mia pagina online di guida psicologi chiedo 70 euro a seduta, a cui vanno tolti il 10% dello sconto per avermi contattato tramite il sito. La terapia di coppia generalmente costa come una individuale ma avete la metà del tempo per parlare reciprocamente. Considerando che nel mio orientamento il numero degli incontri per raggiungere lo sblocco del problema è sei, sette è subito fatto il conto. Tenedo presente che non si va a tagliarsi i capelli, anche se è della testa che ci prendiamo cura, vi suggerisco un luogo e un professionista che possa aiutarvi concretamente, il costo spesso è l'anticamera del rifiuto ad intraprendere un lavoro che porti ad un cambiamento!
Saluti
Dr Cristian Sardelli

Cristian Sardelli Psicologo a Firenze

119 Risposte

174 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Cara Fiona,
comprendo che a volte le finanze ci impediscono di fare molte cose, ma le chiedo cosa farebbe se avesse una malattia organica. Li troverebbe allora i soldi?
Questa domanda vuol farla riflettere su quanta importanza volete dare a voi e alla vostra coppia. Se ritenete che sia importante il vostro benessere e la vostra serenità, allora si trova sicuramente il modo di ottenere ciò che si vuole. Già questo è terapeutico. Fare i conti con gli impedimenti di qualunque tipo e chiedersi come risolverli per arrivare alla meta, aiuta a focalizzare su ciò che per noi è veramente importante e decidere quanta energia vogliamo metterci, in termini di tempo, soldi, investimento emotivo, ecc.
Tornando allo specifico della sua domanda: quanti soldi e quanto tempo.
Il costo delle sedute oscilla, adesso non c'è più l'obbligo di un tariffario, per cui può trovare prezzi diversi. Le conviene individuare alcuni professionisti che lavorano nella sua zona e chiedere il costo della seduta, valutando questo dato in base alla formazione ed esperienza della persona.
Quanto tempo, dipende da voi, dall'energia che ci mettete, dalla problematica, dalla qualità dello scambio, ecc.
Vista così, sembra una crisi da nascita di un figlio, piuttosto comune e normale, una rottura che offre l'opportunità di un nuovo equilibrio e di un modo diverso di stare in relazione, ma bisogna poi andare a vedere se questo fatto nasconde una conflittualità precedente o meno.
In ogni caso, non è possibile fare una previsione, anche la conflittualità più grande può risolvere velocemente e all'inverso quella apparentemente più semplice può richiedere tempo, vi sono troppe variabili in gioco.
Direi che il primo passo è valutare se volete intraprendere questa strada, poi trovare il professionista più adatto della vostra zona e poi fare una consulenza e decidere in seconda battuta, insieme al terapeuta se e come cominciare una terapia di coppia.

In bocca al lupo
Sabrina Costantini Pisa

Sabrina Costantini Psicologo a Pisa

116 Risposte

279 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Salve, una terapia di coppia può avere costi che possono andare da un minimo di 70,00 fino ad arrivare anche a superare i 100,00 euro inteso a coppia. la realtà nazionale è diversa da città a città, Essendo le tariffe libere è chiaro che occorre trovare un terapeuta che possa prendervi in terapia magari con una cifra che può essere valida anche per il singolo. E' giusto che vi venga detto in quanto la vostra richiesta mi pare di capire che sia questa. E' chiaro che occorre riflettere su quanto vi stia capitando e credo che lei si sia già reso conto di che cosa abbia scatenato tali conflitti e che cosa oggi si sia generato. Credo che al momento attuale sia utile magari riflettere con suo marito su quale strada intraprendere, se quella della conciliazione, dove ognuno si assuma la sua responsabilità, resettando tutto, oppure quella dell'attacco che come vede non ha portato se non a peggiorare ulteriormente la situazione.
Andare in terapia di coppia, significa prima di tutto mediare, comunicare, farsi carico, e iniziare a riprendere in mano la vostra vita sessuale , che da quanto dice è lacunare in questo momento. Credo che occorra che ne parli con suo marito, se è possibile cercare di mettere da parte la rabbia e le difficoltà e iniziare a collaborare anche lui, oppure fare tale investimento che implica anche una terapia di tipo sessuologica.
Occorre comunque un professionista che si occupi di coppia, in quanto ci sono altrettanti professionisti, bravi , ma che di coppia ne sanno poco e quindi rischiate di fare un buco nell'acqua.
Ne parli , con suo marito ........e veda da dove poter ricominciare....siete insieme da poco e credo che ne valga la pena visto che da quanto dice siete innamorati entrambi.
Saluti
Dott. Angelo Lofino
Psicologo Psicoterapeuta Sessuologo clinico Ravenna

Dott. Angelo Lofino Psicologo a Ravenna

13 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

La nascita di un figlio è un passaggio critico del ciclo vitale poiché l'equilibrio raggiunto precedentemente dalla coppia diviene instabile.
Succcede quindi che il passaggio da due a tre richieda la rcerca di un nuovo equilibrio, non sempre facile da raggiungere, dato che ruoli e regole devono essere rinegoziate tra i coniugi.
Quando arriva un bambino, oltre ad essere marito e moglie, si diventa padre e madre. L'assunzione di questi ruoli fa sì che si attivino confronti, nuovi bisogni e aspettative, oltre a nuovi compiti da svolgere, in merito ai quali occorre trovare nuovi accordi e condivisioni.

A volte un figlio può arrivare quando la coppia ancora non è giunta a conquistare una buona coniugalità. Ad esempio un rapporto di coppia già difficoltoso in precedenza nel quale non si siano potute chiarire e risolvere questioni importanti, tra le quali ad esempio rancori o problematiche relatve alla famiglia allargata, con la nascita di un figlio rischia seriamente di peggiorare.

Sono molti i motivi per i quali una coppia non riesce più a ritrovarsi in quanto tale dopo la nascita di un bambino, sperimentando difficoltà relazionali. Le difficoltà sessuali che spesso insorgono ne sono uno specchio.

In questi casi è elettiva la terapia di coppia (sistemico-relazionale), utile e opportuna per poter affrontare le difficoltà in essere in modo efficace, in un contesto protetto e non giudicante.
Come tutte le psicoterapie mirate sul disagio in atto e sull'emergenza sintomatica, si situa tra le terapie di breve periodo.

La durata precisa di un percorso terapeutico non è specificabile inizialmente, ma il terapeuta dopo aver valutato la situazione, concorda con la coppia gli obiettivi terapeutici e procede, unitamente ad essa e attraverso i feddback che ne riceve, per passi successivi.

Il costo delle sedute si riferisce al tariffario in vigore (che si rintraccia sui siti degli Ordini Regionali Psicologi) che mette un limite massimo agli onorari ed ogni terapeuta si regola in modo personale entro questo range.

E' possibile altresì rivolgersi al Consultorio Familiare della ASL di appartenenza, in questo caso non è possibile scegliere personalmente il terapeuta.

Cordialmente

Dott.ssa Laura Rinella Psicologo a Roma

30 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Salve, riguardo ai problemi economici e' possibile rivolgersi al consultorio e alle strutture territoriali della vostra città, la terapia di coppia ha frequenza settimanale o quindicinale e il tariffario varia da un min e un max applicato dal terapeuta, i prezzi variano anche dalla citta' di appartenenza.
Puo' comunque consultare il tariffario nazionale dell'ordine degli psicologi per avere un' idea piu' precisa.
Dott.ssa Broccolini Oriana
Psicoterapeutica sistemico familiare.

Es Psicologia Psicologo a Teramo

11 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Cara Fiona, forse un primo passo da fare potrebbe essere invece proprio quello di proporre a suo marito un percorso, o ancora meglio affrontare il problema.. Guardandovi meglio occhi e cercando insieme una soluzione. una terapia di coppia sicuramente può essere di aiuto e per i costi e i tempi variano da professionista a professionista, da pubblico a privato. Ma procederei con ordine.. Il primo passo ritengo sia quello di confrontarsi con il suo compagno e poi insieme valutare le varie possibilità che la vostra città offre. In bocca al lupo.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Buongiorno Fiona,
i Consultori Famigliari del servizio pubblico offrono un servizio di consulenza a prezzi accessibili.
Solitamente trova tutte le informazioni sui luoghi, gli orari e su come prendere appuntamento sul sito.
Se abita in Lombardia basta digitare su un motore di ricerca asl + il nome della sua provincia o città.
Nel servizio pubblico potrebbe trovare lo scoglio delle liste d'attesa, le consiglio dunque, di prendere contatti anche con dei terapeuti privati verificando l'impegno economico che le richiedono. Purtroppo è difficile darle delle indicazioni precise sulle tariffe poichè il range è molto vario.
Le auguro di trovare ciò che cerca.

Cinzia Leoni Psicologo a Mantova

5 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

salve, può rivolgersi all' Asl di riferimento del suo quartiere, pagando una terapia a costo ticket, altrimenti può rivolgersi ad un consultorio, prenda subito contatti.
Dott.ssa Gabriella Di Cosmo

Dott.ssa Gabriella Di Cosmo Psicologo a Roma

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Grazie di cuore per le Vostre risposte. Sicuramente mi informero´sulle possibilita´ nella mia provincia (Verona). E spero tanto che mio marito non consideri la mia proposta "ridicola"... (temo purtroppo che lui la pensa cosi riguardo ad una terapia). Grazie ancora per i vs consigli.
Fiona

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

credo che in questa fase di stallo in cui vive insieme a suo marito sia necessario iniziare un trattamento rispetto ai costi personalmente ritengo che una terapia debba essere accessibile a tutti in quanto viviamo in un periodo di grandi crisi economiche.
La saluto cordialmente Dott.ssa Eva Scardone

Dr.ssa Eva Scardone Psicologo a Marcianise

92 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Buongiorno, riconosce "siamo entrambi solo concentrati sul bambino e non ci consideriamo più come compagni" e riporta "problemi economici che ci pesano tanto" ma anche "mio marito mi ama più di tutto al mondo ed io a lui": È proprio sulla volontà di entrambi a stare insieme, a trovare un equilibrio come coppia non solo genitoriale ma anche coniugale che è possibile trovare giovamento da una consulenza psicologica che potete effettuare rivolgendovi al servizio pubblico (es. consultorio) o da un professionista privato con cui concordare una frequenza e una tariffa che vada incontro alle vostre difficoltà economiche. Un saluto.

Dott.ssa Annalisa De Filippo - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Sesto San Giovanni

58 Risposte

388 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17400

psicologi

domande 25650

domande

Risposte 90300

Risposte