Come mi devo comportare con il mio ragazzo?

Inviata da Marika · 14 apr 2014 Terapia di coppia

Buongiorno, sono una ragazza di 20 anni, sto con il mio fidanzato da circa 3 mesi. Io sono molto presa e mi sto affezionando parecchio a lui, lui mi dice lo stesso e anzi, per certi versi sembra più preso di me. Fin qui sembra tutto perfetto, il problema arriva quando lui da un mese (circa) a questa parte comincia a non darmi più le attenzioni che mi riservava all'inizio, quando doveva conquistarmi, per intenderci: arriva in ritardo agli appuntamenti, lui dice, per questioni lavorative, il fatto è che a me, sembra essersi appoggiato, perché adesso è tranquillo e sicuro di avermi; quindi mi da per scontata. Inoltre ha il vizio di bere alcolici e in diverse occasioni questo l'ha portato a situazioni imbarazzanti (coi suoi amici, in un locale l'hanno sbattuto fuori...ecc) a me questa cosa turba molto poiché io non amo bere e non capisco cosa ci trovi lui, ma la cosa che più mi dispiace è che lui non si renda conto del male che fa l'alcool al nostro organismo. Io vorrei lasciarlo ed è circa da una settimana che rifletto su questa possibilità. Il problema fondamentale è che più ci penso e provo a farmi un discorso mentale, più mi rendo conto che non saprei come accettare di non vedere MAI più la persona di cui piano piano mi sto innamorando. Ha qualche consiglio da darmi? Secondo lei posso provare a farlo riflettere su questi aspetti prima di tagliare nettamente la nostra relazione? La ringrazio infinitamente per il tempo che mi ha dedicato. Sonia

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 APR 2014

Cara Sonia,
in generale lasciare una persona che si ama per motivi che hanno poco a che fare con i sentimenti è sconsigliabile e pericoloso perchè si rischia di non riuscire a troncare realmente il legame affettivo. Prima di arrivare a questo passo, da ponderare con convinzione, le consiglio perciò di cercare i modi per aiutare il suo ragazzo a superare il problema dell'alcool. Può andare in Centri specializzati o da uno psicoterapeuta privato, insomma provare a curare questa dipendenza. Fargli capire che questo è un problema rilevante potrebbe nel contempo diminuire la sua sicurezza di averla conquistata una volta per tutte.
Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

718 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2014

Salve Sonia, che giovane età!
E' pur vero che gli uomini sono molto attivi finchè non hanno conquistato, è altrettanto vero che le millemila attenzioni non durano per sempre. Il principe azzurro figurato nelle fiabe non esiste. Esiste un ragazzo che, se tiene a te, può dimostrartelo in molti modi. Se desideri che non beva (non stiamo parlando solo di una birra mi pare) quando uscite insieme, sii chiara, allo stesso tempo non impedirgli di vivere le esperienze giovanili-immagino sia giovane anche lui- magari coi suoi amici, in serate dove non vi frequentate, ma se la sbronza è "di rito" "per imitazione" "per vizio", allora fai molta attenzione, cioè valuta bene se per lui bere alcolici è un vizio, se capita di rado o se può farne a meno. E' giusto non essere troppo accondiscendenti coi comportamenti che non approviamo -se non altro per dare all'altro l'erronea impressione che accettiamo o approviamo-, allo stesso tempo tieni presente che il tuo ruolo è essere la sua ragazza, non un genitore. Sarebbe loro compito educare a comportamenti sani, non tuo. E' anche vero che ci sono esperienze che uno nella vita deve...provare. Quando state insieme com'è? Ci stai bene? E' gentile? Ti tratta con rispetto? Rispetta le tue opinioni? Prima di lasciarlo rifletti bene su questi aspetti, ma se comprendi che per lui sia più importante bere o sbronzarsi, allora sta facendo una scelta che potrà darti modo di decidere meglio se proseguire o meno questa relazione. Tanti cari auguri per un futuro sano e sereno.

Claudia Popolillo - Studio Logos Psicologo a Lodi

213 Risposte

218 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2014

Cara Sonia non è certo una scelta facile quella che si trova ad affrontare ma forse tutti questi dubbi che lei vive in modo così forte sono già una risposta ...guardi sinceramente dentro di sè e cerchi di capire cosa possa essere meglio per lei. Un caro saluto

Studio Di Psicologia In Corso Vittorio Psicologo a Torino

124 Risposte

57 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 APR 2014

Cara Sonia,
quello che dice e di cui si lamenta rispecchia perfettamente il fattore umano: abituarsi. Il consiglio che le posso dare a riguardo è di farsi desiderare a volte, non esserci sempre e comunque, bensì ritagliarsi spazi, amicizie e passioni che siano solo suoi.
Per quanto riguarda il discorso del bere, la faccenda è molto più grave, se pur è un male estremamente diffuso e socialmente accettato; a tal proposito, la prima cosa che può fare è non esserne complice, per cui dal momento che lui alza troppo il gomito, lei se ne dovrebbe andare. Ovviamente, parlandogliene prima e mettendo in chiaro cosa farà se lui si dovesse ubriacare ancora.
Spero di esserle stato utile.
Cordiali saluti.
Dott. Petrozzi.

Petrozzi Roberto Alex Psicologo a Savona

32 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 APR 2014

Carissima Sonia
prima cosa mi concentro sul fatto che hai 20 anni.
Non sei proprio una ragazzina ma certo sei molto giovane.
Seconda cosa ..sul fatto che dici "mi sto innamorando" quindi significa che non sei ancora del tutto "preda" di un folle amore per questo ragazzo; (a proposito lui quanti anni ha? Perché anche questo è importante!).
Parliamo anche del fatto che tu hai capito benissimo che lui, dopo un iniziale corteggiamento, (dove era più presente ed interessato) Ora "ti da per scontata".
Penso che questo che dici sia proprio vero, e ciò significa che tu stai già facendo molte cose per lui e molte rinunce per favorirlo. In qualche modo stai rinunciando a te stessa...e pensa, sei appena al punto di "stare per innamorarti" figuriamoci cosa succederà quando sarai del tutto innamorata o "pazza di lui".... Non avrai scampo e vita di tribolazione... Ci penserei molto molto bene sù e anzi prenderei le distanze subito!
D'altronde , da come dici, il suo "vizietto" del bere ha già procurato qualche problema a questo problematico ragazzo e altri problemi ne darà...se non decide di smettere subito.
Tu, da persona sensibile, come si coglie dalla tua lettera, sei il tipo "crocerossina" prossima aspirante Codipendente...infatti è un tratto del carattere il tuo che si ritrova nei partner dei dipendenti da qualcosa.... Attenzione! Molta attenzione e riflessione... molta riflessione!!!
Quindi non rinunciare assolutamente al tuo ideale di vita sana e pulita e informa lui, chiaramente, come tu intendi vivere e lui dovrà fare una scelta precisa e rimettersi totalmente a posto se ti vuole.
Non sarai più scontata per lui dunque e potrai davvero verificare se tiene a te.
Ricorda che l'indulgenza non ha mai salvato nessuno e 20 anni sono pochi per mettersi in una brutta storia che può causarti molte sofferenze.
Con Tantissimo affetto
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologa e Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6957 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 APR 2014

Ciao Sonia, se tu dici di essere nella fase dell' innamoramento,significa che la tua parte razionale ne sta filtrando il processo ed in questo caso , non per un problema tuo bensì del ragazzo. Peccato! Evidentemente la sua debolezza per l'alcol sta prendendo il sopravvento sulla interdipendenza che dovrebbe crescere tra voi. Parlargliene seriamente subito è assolutamente necessario per il suo bene ma per quanto riguarda le tue aspettative, è bene non farsi illusioni fino a quando lui non dimostrerà di aver superato questo momento negativo. Hai 20 anni e tutta la vita davanti! Se lo riterrai opportuno, puoi contattarmi quando vuoi.

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

638 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 APR 2014

Buongiorno gentile Sonia,
certamente parlare con il suo ragazzo è la cosa migliore da fare. Con pacatezza, ascoltando senza giudicare, esprimendo i suoi pareri senza imporli, potete far crescere il rapporto. L'unica cosa che potrebbe compromettere definitivamente il rapporto è il fatto che Lei non è proprio tanto convinta di voler stare con lui e sopratutto il fatto che non sente di essere poi così tanto innamorata, questo potrebbe farle vedere più difetti che pregi del suo ragazzo, ci ha mai pensato?
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2821 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16650

psicologi

domande 23050

domande

Risposte 84450

Risposte